Il Settore Retail: Professioni, Competenze e Prospettive di Lavoro

Al Dettaglio - Professioni e opportunità di lavoro

La Vendita Al Dettaglio (Retail in inglese) è un settore fondamentale del commercio: comprende le attività di vendita di beni al consumatore finale, l’ultimo anello della catena di distribuzione commerciale. I negozi al dettaglio acquistano da grossisti grandi quantità di merce e poi la rivendono in piccole quantità ai singoli clienti finali, oppure vendono direttamente prodotti di propria produzione.

I professionisti che lavorano nel settore Retail non si occupano solo della vendita, ma anche di molteplici attività correlate: allestimento della merce sugli scaffali, nei banconi e nelle vetrine, accoglienza della clientela e customer service, gestione dei pagamenti e della cassa, pubblicità e attività promozionali a supporto delle vendite.

Le classiche professioni del settore della Vendita al Dettaglio sono a cassieri, commessi, addetti alla vendita al banco, vetrinisti e Visual Merchandiser. Ci sono poi i professionisti che si occupano della gestione operativa del punto di vendita e che lo mantengono efficiente e redditizio, come Store Manager e direttori di supermercato.

La formazione richiesta per le figure professionali del settore Retail è molto varia: le posizioni entry-level - ad esempio come scaffalista o assistente alla vendita - non richiedono una formazione specifica, mentre nelle offerte di lavoro per i ruoli gestionali e di responsabilità sono richiesti titoli di studio come una laurea in Management, Economia o Marketing, oppure un’adeguata esperienza lavorativa nel settore.

Che tipi di aziende assumono nel settore Retail?

Al Dettaglio - Aziende che assumono

Le offerte di lavoro nel settore Retail provengono da negozi e punti vendita di piccole, medie e grandi dimensioni: minimarket e grandi magazzini, supermercati e ipermercati, boutiques e centri commerciali, negozi in franchising e discount, piccoli negozi a gestione familiare e punti vendita di grandi catene.

Oltre alla vendita in sede fissa, fanno parte del settore anche il commercio ambulante (ad esempio nei mercati), la vendita a domicilio, la vendita per mezzo di apparecchi e distributori automatici, e il commercio al dettaglio online - ovvero l’e-commerce.

La vendita la dettaglio riguarda tutti i settori merceologici, alimentare e non alimentare: abbigliamento e calzature, elettronica, telefonia, arredamento, bricolage, libri, cosmetica e profumeria, automotive e molti altri.

Le principali aziende che cercano personale per la Vendita al Dettaglio:

Settore Retail - Tendenze Occupazionali

Al Dettaglio - Prospettive di lavoro nel settore

Le tendenze in atto nel settore del commercio al dettaglio spingono verso un consolidamento delle catene di negozi e dei punti di vendita di grandi dimensioni, a discapito dei piccoli negozi locali dotati di una minore capacità competitiva.

La principale innovazione del settore è però lo sviluppo del commercio elettronico. La diffusione dell’e-commerce ha modificato il processo di acquisto: i clienti utilizzano applicazioni e siti web per cercare, valutare e comprare online i prodotti che prima acquistavano fisicamente in un negozio.

Il punto vendita del futuro è quindi pensato come un’integrazione tra il negozio fisico e quello digitale: la chiave del successo per le aziende sarà l’ibridazione tra online e offline, per ottenere velocità, qualità e vantaggio competitivo.

Questi sviluppi inevitabilmente hanno un impatto sul mercato del lavoro nel settore Retail: il numero di lavoratori generici tende a diminuire, a causa delle soluzioni tecnologiche che progressivamente sostituiscono mansioni manuali ripetitive (ad esempio la gestione della cassa e dei pagamenti), mentre aumenta la richiesta di professionisti che si occupano di assistenza clienti, di esperti informatici e di addetti alla logistica di magazzino.

Che competenze servono nel settore Retail?

Al Dettaglio - Competenze e qualifiche richieste

I professionisti del settore della Vendita al Dettaglio hanno bisogno di un insieme di competenze tecniche e competenze trasversali (hard e soft skills) per assistere la clientela nel modo migliore e indirizzarla all’acquisto, e per gestire il punto di vendita in modo efficiente.

Ecco quali sono le competenze che vengono richieste più di frequente nelle offerte di lavoro nel Commercio al Dettaglio:

Attenzione al cliente

Le capacità di fornire assistenza al cliente, un atteggiamento positivo e amichevole, la cortesia nell’accoglienza, la capacità di interpretare e prevedere i bisogni della clientela, la pazienza nell’assecondarne le richieste: sono tutte declinazioni di un orientamento al cliente che deve caratterizzare i lavoratori di questo settore.

Abilità nella vendita

Per poter essere dei buoni professionisti nella Vendita al Dettaglio, bisogna saper vendere. Questo significa ad esempio convincere il cliente ad effettuare l’acquisto, sottolineando la convenienza, i vantaggi e le caratteristiche del prodotto che possono interessare di più, proporre soluzioni complementari all’articolo venduto, consigliare e suggerire alternative se manca quanto richiesto.

Doti comunicative

La capacità di comunicare in modo chiaro ed efficace è un’abilità importante per tutte le figure coinvolte nella Vendita al Dettaglio. A seconda della posizione, le doti comunicative si concretizzano in modo diverso: con i clienti bisogna essere abili nella comunicazione persuasiva, nella negoziazione e nella costruzione di relazioni; per comunicare con colleghi, responsabili e fornitori bisogna saper trasmettere informazioni chiare ed accurate.

Al Dettaglio - Descrizione Lavori

Vuoi saperne di più sulle professioni e sui posti di lavoro nel settore Retail?

Leggi le descrizioni dei lavori e delle diverse figure professionali in questo campo:

Retail - Le Professioni Più Cercate