Chi è il Visual Merchandiser e Che Cosa Fa

Scopri le offerte di lavoro per Visual Merchandiser

Descrizione del Lavoro di Visual Merchandiser

Cosa fa il Visual Merchandiser

Il Visual Merchandiser è un professionista del settore retail (vendita al dettaglio) che si occupa di progettare layout espositivi accattivanti, in grado di entusiasmare e ispirare i clienti e massimizzare le vendite.

Lo scopo del lavoro del Visual Merchandiser infatti è implementare soluzioni visive creative ed efficaci per attrarre, coinvolgere e motivare il cliente all'acquisto.

Vediamo cosa fa un Visual Merchandiser:

Il Visual Merchandiser allestisce la merce nel negozio creando un ambiente di vendita gradevole e accogliente, in grado di comunicare emozioni al cliente, facilitare la scelta, stimolare l'acquisto. Anziché semplicemente "vendere" il prodotto, crea un'esperienza di vendita emozionale e sensoriale, attraverso l'utilizzo di colori, musiche, illuminazione, ma anche dispositivi tecnologici come schermi touch che trasmettono video e immagini.

Il Visual Merchandiser si occupa di progettare e realizzare l'allestimento complessivo dello spazio espositivo, negozio o showroom, e non solamente dell'allestimento delle vetrine (che è invece il compito specifico del vetrinista). Partendo da un'analisi degli spazi a disposizione, il Visual Merchandiser decide quali articoli esporre, dove esporli, in che quantità, come mostrarli al pubblico, che accostamenti fare, come illuminarli a dovere, come presentare efficacemente l'uso dei prodotti e le loro caratteristiche, come sfruttare nel modo migliore espositori orizzontali come tavoli e banchi, manichini, scaffali ed espositori verticali ecc.

Si assicura poi che il risultato finale corrisponda a quanto pianificato e garantisce che gli standard di presentazione degli articoli nel negozio siano mantenuti costanti nel tempo.

Ad esempio, in un negozio di moda e abbigliamento, il Visual Merchandiser veste i manichini secondo le ultime tendenze, enfatizza gli outfit e gli accessori più di moda per ispirare i clienti a vestirsi con stile e a comprare i capi della nuova collezione.

In un negozio di arredamento invece, il Visual Merchandiser dispone i mobili nello showroom per ispirare i clienti ad arredare le proprie case secondo quanto proposto.

In generale, il Visual Merchandiser lavora secondo degli standard aziendali definiti. In particolare, se lavora per un negozio monomarca o è legato ad un particolare marchio, è tenuto a seguire le linee guide del brand e ad allestire le aree espositive in modo da rendere chiaramente riconoscibile la marca e le sue caratteristiche distintive.

Anche l'analisi dei risultati di vendita del negozio fa parte dei compiti del Visual Merchandiser, che li valuta insieme allo Store Manager e ai responsabili delle vendite. In questo modo da una parte verifica il successo e l'efficacia dell'allestimento realizzato, dall'altra individua i punti critici (ad esempio prodotti che non vendono secondo le aspettative), e attua tutte le modifiche e i miglioramenti necessari per raggiungere gli obiettivi di vendita.

Il Visual Merchandiser può lavorare come dipendente o come consulente esterno per un singolo negozio o per più punti di vendita (ad esempio una catena). La professione è particolarmente diffusa nel mondo della moda e dell'abbigliamento (fashion retail), ma un Visual Merchandiser può trovare lavoro in ogni settore del retail: telefonia, alimentari, elettrodomestici, cosmesi, arredamento, elettronica, auto e moto, e molti altri. Infatti, le attività di visual merchandising sono essenziali per ogni esercizio commerciale, per definire l'immagine del punto vendita, soddisfare i consumatori (più esigenti e meno fedeli), e aiutare ad incrementare le vendite.

Il Visual Merchandiser lavora a stretto contatto con commessi, cassieri e personale addetto alle vendite, e si rapporta i con responsabili del negozio e con gli addetti marketing dell'azienda. Gli orari di lavoro possono essere flessibili, perché spesso viene richiesto di lavorare negli orari in cui i clienti frequentano meno i punti di vendita, come la mattina presto o nelle ore serali/notturne. Infine, molti negozi offrono l'opportunità di contratti part-time.

Compiti e Mansioni del Visual Merchandiser

Compiti e mansioni del Visual Merchandiser

Le tipiche mansioni di un Visual Merchandiser sono:

  • Progettare la disposizione dei prodotti nelle vetrine e all'interno del punto vendita per massimizzare le vendite
  • Allestire la vetrina e gli spazi espositivi secondo le direttive aziendali, in base alle esigenze commerciali e al budget del negozio
  • Offrire ai clienti un'esperienza di vendita emozionante e coinvolgente
  • Addestrare lo staff del punto vendita sugli standard di presentazione visiva dei prodotti
  • Rinnovare regolarmente l'allestimento dei prodotti
  • Monitorare i KPI commerciali e avviare le azioni necessarie per raggiungere gli obiettivi di vendita

Come Diventare Visual Merchandiser? Formazione e Requisiti

Come diventare Visual Merchandiser

Per diventare Visual Merchandiser solitamente non è richiesta una formazione specifica, ma piuttosto una forte passione per i prodotti da vendere (che siano vestiti, articoli sportivi o di elettronica): è necessario infatti essere aggiornati sulle attuali tendenze in modo da poter comprendere e anticipare le esigenze dei clienti e fornire loro ispirazione per gli acquisti.

L'esperienza pregressa nella vendita al dettaglio nel settore merceologico di riferimento è quindi particolarmente apprezzata e può facilitare la ricerca di lavoro.

Pur non essendo richiesto un titolo di studio specifico, frequentare un corso in visual merchandising permette di acquisire utili conoscenze in marketing e psicologia della vendita, e di apprendere le tecniche di visual merchandising più efficaci. Ad esempio come usare luci e colori (caldi e freddi), elementi decorativi e scenografici, come organizzare al meglio spazi, pareti e strutture espositive per stimolare emozioni nella clientela e creare un'esperienza di shopping appagante.

Competenze di un Visual Merchandiser

Competenze del Visual Merchandiser

Le principali competenze richieste a un Visual Merchandiser sono:

  • Conoscenza delle tecniche di visual merchandising e retail design
  • Conoscenze di marketing esperienziale e psicologia della vendita
  • Conoscenza aggiornata degli ultimi trend e tendenze del settore
  • Creatività
  • Senso dello stile
  • Forti capacità di comunicazione
  • Capacità di lavorare come parte di una squadra
  • Attenzione ai dettagli

Sbocchi Lavorativi e Carriera del Visual Merchandiser

Carriera del Visual Merchandiser

La carriera per diventare Visual Merchandiser può iniziare da posizioni di addetto alle vendite in un negozio, per acquisire dimestichezza con il mondo del retail. Dal semplice ruolo di commesso/a si può poi passare alla posizione di vetrinista, e infine diventare Visual Merchandiser.

In altri casi, ad esempio grazie ad una formazione specifica in visual merchandising, si può entrare nel mondo del lavoro direttamente come Junior Visual Merchandiser, e fare le prime esperienze professionali sotto la supervisione di un collega più esperto.

Con il crescere delle competenze, la carriera prosegue nella posizione di Visual Merchandising Manager, la figura incaricata della supervisione dell'allestimento di vetrine e reparti di un punto vendita grande e strutturato, o di più punti vendita di uno stesso brand o di una catena (come Visual Merchandiser itinerante, che controlla che le direttive aziendali siano rispettate in tutti gli stores).

Un'ulteriore possibilità di carriera è rappresentata dal settore fieristico, dove le competenze del Visual Merchandiser sono molto utili per gestire le attività di allestimento delle aree espositive e degli stand, ma anche dai settori del marketing e della pubblicità.

Buoni Motivi per Lavorare Come Visual Merchandiser

Diventare Visual Merchandiser permette di utilizzare la propria creatività per progettare allestimenti e layout espositivi di impatto, che invogliano all'acquisto. Tra gli aspetti più apprezzati della professione ci sono la dinamicità e la varietà, grazie alla possibilità di dedicarsi alle diversi attività legate all'allestimento: dall'ideazione del concept, al montaggio degli espositori e la disposizione della merce nel punto vendita, fino alla verifica del risultato finale del lavoro e degli effetti sulle vendite.

Le prospettive di carriera nel settore retail sono buone, a fronte di uno stipendio interessante. Lavorare come Visual Merchandiser permette inoltre di sviluppare competenze nell'ambito del marketing, della comunicazione e delle vendite che possono risultare utili per molte altre professioni legate al commerciale.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte per: Visual Merchandiser
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Offerte di lavoro per Visual Merchandiser a: