Il Mestiere dell'Ottico: Chi è e Cosa Fa

Descrizione del Lavoro di Ottico

Cosa fa l'Ottico

L'ottico si occupa della progettazione, realizzazione, riparazione e/o vendita al pubblico di occhiali, lenti e lenti a contatto, occhiali sportivi e occhiali da sole in base alle esigenze di ogni singolo cliente.

È un esperto di dispositivi oftalmici per la correzione dei difetti visivi più comuni (come miopia, presbiopia, astigmatismo), e si avvale di strumentazione ottica specifica per la sagomazione delle lenti ed il loro assemblaggio nelle montature. Compila e firma il certificato di conformità degli ausili ottici in base alla normativa vigente.

Solo se in possesso di una formazione specifica in optometria, l'ottico può lavorare come ottico optometrista: in questo caso si occupa anche di effettuare misurazioni della vista e prescrivere apposite lenti correttive, oppure rimanda a una visita specialistica se riscontra deficit visivi e/o patologie che richiedono l'intervento del medico oculista.

Competenze dell'Ottico

Tipicamente l'ottico lavora presso negozi di ottica, come dipendente o titolare dell'attività, ma può trovare impiego anche in aziende di strumentazione ottica, in imprese che producono dispositivi oftalmici e in laboratori di montaggio lenti.

In alternativa, esistono sbocchi lavorativi nel settore sanitario: un ottico può lavorare presso studi e centri ambulatoriali come assistente o collaboratore di altre figure professionali quali l’ortottista o l’oftalmologo.

L'ottico che lavora come commesso nei negozi specializzati di ottica offre consulenza sulle diverse tipologie di lenti disponibili, ne illustra le caratteristiche e consiglia ai clienti le montature più adatte alla loro fisionomia. Tra i suoi compiti rientra naturalmente anche l'assistenza post-vendita. Oltre agli occhiali, l'ottico vende accessori per la conservazione, manutenzione e pulizia dell'occhiale, e soluzioni per la cura delle lenti a contatto. In alcuni casi, può vendere anche strumenti ottici e meteorologici come microscopi, lenti di ingrandimento, binocoli o telescopi.

Essendo un lavoro a contatto con i clienti, oltre alle conoscenze tecniche in materia di lenti un ottico deve possedere ottime doti comunicative e relazionali, cortesia e disponibilità.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: Ottico
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni dell'Ottico

Compiti e mansioni dell'Ottico

Le principali mansioni dell'ottico sono:

  • Realizzare ausili ottici
  • Misurare e controllare le lenti per verificare l'assenza di difetti
  • Tagliare le lenti e levigare i bordi
  • Effettuare misurazioni della vista
  • Offrire assistenza tecnica e consulenza ai clienti su lenti e montature
  • Riparare o sostituire montature e occhiali danneggiati o difettosi
  • Effettuare ordini di lenti, occhiali e altro materiale per il negozio

Come Diventare Ottico? Formazione e Requisiti

Come diventare Ottico

Per diventare ottico è necessario frequentare corsi di formazione o scuole per ottici, per acquisire le conoscenze tecnico-scientifiche e pratiche necessarie per svolgere la professione: fisiologia dell’occhio e del sistema visivo, psicofisica e fisiologia della visione, ottica oftalmica, ottica fisiologica, optometria, fisica e ottica applicata, utilizzo degli strumenti di laboratorio ottico e della strumentazione oftalmica per l'indagine e la misurazione della vista, aspetti commerciali.

Oltre alla formazione teorica, è molto utile un periodo di tirocinio o di apprendistato in un laboratorio di ottica o in un negozio di occhiali, per imparare a svolgere il lavoro in modo autonomo.

Quella dell'ottico è una professione in continua evoluzione che richiede un aggiornamento costante sui dispositivi oftalmici di ultima generazione e sulle nuove apparecchiature, sempre più sofisticate.

A seconda delle norme vigenti nei vari Paesi, potrebbe essere necessaria una abilitazione per l'esercizio della professione o il conseguimento di un diploma di Laurea in Ottica e Optometria.

Quali Competenze Servono per Fare l'Ottico?

Le competenze più richieste nelle offerte di lavoro per ottico sono:

  • Conoscenza delle ametropie dell'occhio e delle tipologie di lenti
  • Esperienza nell'utilizzo della strumentazione ottica
  • Buona manualità nel montaggio delle lenti
  • Precisione e attenzione al dettaglio
  • Abilità comunicative e relazionali

Sbocchi Professionali dell'Ottico

Carriera dell'Ottico

Gli sbocchi lavorativi dell'ottico sono vari: la carriera dell'ottico prevede diversi campi di specializzazione, ad esempio in optometria o in contattologia. Un'altra via possibile è intraprendere l'attività di ricerca e sviluppo oppure di controllo qualità per conto di aziende che progettano e producono strumentazione ottica e dispositivi oftalmici.

Nel settore commerciale invece, la principale prospettiva di carriera è quella di avviare un'attività di ottica in qualità di titolare, ma non è esclusa la possibilità di diventare libero professionista come venditore o agente nel settore occhialeria.

Buoni Motivi per Lavorare Come Ottico

La carriera dell'ottico rappresenta un'opportunità professionale valida per chi ha un particolare interesse per la fisica e l'ottica. L'ottico inoltre è un mestiere che consente di aiutare le persone a vedere meglio. La vista è una funzione importantissima, e l'ottico è un punto di riferimento per tutte le persone (molte) che hanno bisogno di lenti e occhiali per correggere i più comuni difetti visivi.

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: Ottico
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento