Cosa Fa il Logopedista: Lavoro, Mansioni e Competenze

Descrizione del Lavoro di Logopedista

Cosa fa il Logopedista

Il logopedista è la figura professionale sanitaria che si occupa dei disturbi del linguaggio e della comunicazione: si occupa della diagnostica, prevenzione e cura dei disturbi della parola, della voce, dell'articolazione dei suoni, della deglutizione e dell'udito, e dei disturbi cognitivi connessi (ad esempio relativi alla memoria e all’apprendimento).

Cosa fa un logopedista?

Gli esperti in logopedia lavorano con bambini che hanno disturbi del linguaggio, con persone che non riescono a parlare o parlano con difficoltà (ad esempio perché soffrono di balbuzie), pazienti che hanno perso la capacità del linguaggio a causa di ictus, traumi, interventi chirurgici, patologie neuropsicologiche, persone che hanno problemi nella masticazione e nella deglutizione. I logopedisti trattano pazienti di ogni età: bambini, adolescenti, adulti e anziani.

Competenze del Logopedista

Quando il logopedista riceve un paziente per la prima volta, fa una visita preliminare in cui analizza la cartella clinica e le prescrizioni del medico. Effettua test e valutazioni logopediche per stabilire le condizioni e i bisogni del paziente, e mette a punto in autonomia il piano terapeutico più appropriate per risolvere o minimizzare i disturbi individuati.

Il compito del logopedista è infatti quello di costruire, migliorare o ripristinare le capacità comunicative dei pazienti attraverso un trattamento mirato, utilizzando diverse misure terapeutiche e cure riabilitative, a seconda dei disagi e delle condizioni dei pazienti. Deglutizione atipica, balbuzie, afasia (incapacità di esprimersi) e mutismo selettivo, disfasia (incapacità di disporre le parole in ordine logico) o dislessia richiedono infatti interventi molto diversi, e le cure sono condizionate anche dall'età e dallo stato di salute generale del paziente.

A seconda del quadro clinico quindi un logopedista insegna ad emettere suoni ed articolare le parole in modo corretto, oppure a sviluppare ed usare consapevolmente la muscolatura della masticazione e della deglutizione. Se le capacità comunicative verbali del paziente sono compromesse, insegna metodi alternativi di comunicazione come il linguaggio dei segni o la lingua Braille. Monitora costantemente l'evoluzione della terapia riabilitativa attuata e la modifica nel caso in cui non siano raggiunti gli obiettivi di recupero funzionale previsti. Si occupa nel frattempo di educare il paziente e i suoi famigliari su come affrontare e convivere con i disturbi e le disabilità di tipo comunicativo.

Il logopedista trova lavoro presso ospedali, cliniche, ambulatori e centri di riabilitazione pubblici e privati, in asili e scuole, in strutture speciali per bambini e adulti con disabilità uditive e del linguaggio - come dipendente o come libero professionista. Oppure, può aprire uno studio privato, entrare nell'équipe di un centro medico polispecialistico, o dedicarsi all'assistenza domiciliare.

In generale, il logopedista collabora con altri professionisti dell'area medico-sanitaria come medici (soprattutto il neurologo e l'otorinolaringoiatra), psicologi, fisioterapisti, terapisti occupazionali, psicomotricisti, per offrire un supporto terapeutico coordinato e migliorare lo stato generale della vita del paziente, secondo un approccio olistico.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte per: Logopedista
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni del Logopedista

Compiti e mansioni del Logopedista

I compiti di un logopedista sono:

  • Individuare e valutare i disturbi del linguaggio e delle funzioni orali del paziente
  • Elaborare terapie riabilitative e interventi personalizzati a seconda delle necessità
  • Monitorare l'andamento della terapia logopedica
  • Insegnare metodi alternativi di comunicazione ai pazienti con capacità comunicative verbali compromesse
  • Consigliare pazienti e famiglie su come affrontare e convivere con i disturbi di tipo comunicativo

Come Diventare Logopedista? Formazione e Requisiti

Come diventare Logopedista

La formazione necessaria per diventare logopedista è di tipo medico-sanitario: infatti la logopedia è una branca della medicina riabilitativa. L'educazione teorica affronta materie mediche di base come anatomia, otorinolaringoiatria, neurologia, scienze sociali come psicologia e pedagogia, linguistica e fonetica, e materie specifiche dell'area disciplinare logopedica, come disturbi dello sviluppo del linguaggio nei bambini, balbuzie, disturbi della voce e disturbi neurologici del linguaggio, della parola e della deglutizione.

La formazione prevede poi un forte collegamento tra teoria e pratica, per essere preparati in modo ottimale per la vita professionale: solitamente i logopedisti svolgono molte ore di tirocinio in cliniche, ospedali, ambulatori, scuole, asili, centri di riabilitazione.

In alcuni Paesi, oltre al titolo di studio può essere richiesta un'abilitazione per esercitare la professione del logopedista, in base alle norme vigenti.

È importante per un logopedista aggiornarsi costantemente e conoscere le nuove tecniche e i protocolli terapeutici innovativi che vengono sviluppati nell'ambito della logopedia, ad esempio partecipando a convegni e corsi di aggiornamento e leggendo le riviste scientifiche del settore.

Competenze Professionali di un Logopedista

Per svolgere al meglio il lavoro del logopedista servono abilità e competenze specifiche. Ecco quali sono:

  • Competenza nella prevenzione, riabilitazione e cura dei disturbi del linguaggio
  • Capacità di implementare terapie logopediche mirate per trattare pazienti con diversi disturbi
  • Capacità di lavorare in équipe con altri professionisti
  • Doti comunicative e interpersonali
  • Empatia e sensibilità
  • Flessibilità e pazienza

Sbocchi Lavorativi e Carriera del Logopedista

Carriera del Logopedista

Grazie alle diverse possibilità di specializzazione, gli sbocchi professionali sono molto vari: ad esempio, ci si può focalizzare sulla cura di un gruppo specifico di pazienti (bambini, adulti o anziani), oppure sul trattamento di una patologia specifica: dalla dislessia alla balbuzie, dall'afasia alla deglutizione atipica. Un logopedista può dedicarsi in modo particolare al trattamento di pazienti che hanno subito ictus o shock traumatico, o ancora specializzarsi nei disturbi dell'età evolutiva (disturbi del linguaggio, cognitivi e dell'apprendimento nei bambini).

Un altro possibile campo di sviluppo professionale per un logopedista è la traduzione e l'interpretariato della lingua dei segni e del linguaggio Braille, operando così come facilitatore di comunicazione per persone con sordità e/o deficit visivi.

Buoni Motivi per Lavorare Come Logopedista

Il lavoro del logopedista è molto pratico e vario: ogni paziente ha la sua storia e un disturbo differente, da affrontare e superare con la terapia logopedica più adatta. Spesso poi il logopedista collabora con una équipe multi-disciplinare (con fisioterapisti, psicologi ecc.), con cui scambia informazioni per andare incontro alle esigenze degli assistiti secondo un approccio olistico.

Quando un paziente fa progressi e si vedono i risultati della terapia, significa che il logopedista ha fatto bene il suo lavoro, permettendo così di migliorare la vita delle persone: questo è sicuramente un aspetto molto stimolante della professione, e fonte di grandi soddisfazioni.

Inoltre, i logopedisti trovano lavoro in una grande varietà di contesti lavorativi (ospedali, centri riabilitativi, istituti scolastici, studi privati, servizi sanitari domiciliari...) - in un settore, quello medico-sanitario, in crescita e sempre alla ricerca di personale.

Offerte di lavoro per Logopedista a: