Il Lavoro del Medico: Mansioni e Competenze del Dottore

Scopri le offerte di lavoro per Medico

Descrizione del Lavoro di Medico

Cosa fa il Medico

Il medico, chiamato comunemente dottore, cura, tutela e promuove la salute delle persone attraverso la pratica della scienza medica. Il medico visita i pazienti ammalati, prescrive esami e controlli medici, effettua la diagnosi e propone una terapia. Cura pazienti di ogni età, affetti da problematiche di ogni tipo - ferite, infezioni, traumi, patologie acute o malattie croniche, disabilità temporanee o permanenti.

Che cosa fa un medico più nel dettaglio?

Il medico di base innanzitutto raccoglie l'anamnesi dal paziente, valuta i sintomi accusati dal malato e la sua storia medica e clinica (le patologie di cui ha sofferto, le terapie seguite, le medicine assunte, gli interventi subiti). Visita il paziente e, se necessario, prescrive esami da effettuare presso strutture sanitarie, allo scopo di avere un quadro clinico più accurato. Il medico poi analizza e interpreta i risultati della visita e degli esami per diagnosticare le condizioni del paziente.

In base alla diagnosi, il medico raccomanda un piano terapeutico: ne parla in modo chiaro e professionale con il paziente, informandolo sul disturbo rilevato, sulle terapie proposte, sulle caratteristiche dei farmaci prescritti. Nel caso lo ritenesse necessario, consiglia al paziente un consulto più approfondito con uno specialista (ad esempio una visita da un cardiologo, un oncologo, un dermatologo...). A seconda delle situazioni, il medico di base può fornire un semplice consulto telefonico (ad esempio per le malattie più comuni come un raffreddore o un'influenza), fare visite a domicilio o anche occuparsi direttamente delle cure, ad esempio effettuando piccole medicazioni, fasciature, punture per somministrare farmaci e vaccini.

Il medico si occupa poi di monitorare costantemente l'evoluzione del quadro clinico, per valutare gli effetti della terapia, decidere quando interrompere il trattamento o se modificarlo, per renderlo più efficace. Nel caso in cui la situazione non possa migliorare (ad esempio in presenza di malattie croniche, degenerative o inguaribili), il medico fornisce supporto psicologico al malato e alla famiglia, accompagnando il paziente con tutte le cure possibili per alleviare il dolore e la sofferenza.

Oltre alla cura, il medico si occupa anche di prevenzione.

Prende parte ad attività di promozione della salute rivolte a tutta la popolazione o a specifici gruppi di persone (i bambini, gli anziani, le donne di una certa fascia di età ecc.) e fornisce consigli per un corretto stile di vita - dall'alimentazione all’igiene all'attività fisica - che aiuti a prevenire l'insorgere di malattie e lo sviluppo di disturbi di vario tipo (prevenzione primaria).

Il medico inoltre favorisce il diffondersi di buone pratiche come screening preventivi e indagini diagnostiche generalizzate, che permettono di individuare in modo tempestivo l'insorgere di una malattia e di aumentare notevolmente le possibilità di cura e di guarigione (prevenzione secondaria).

Non solo:

Un medico di base si deve occupare anche di numerose attività amministrative e burocratiche legate alla gestione dei pazienti: ad esempio compila schede sanitarie e cartelle cliniche, aggiorna il database con le informazioni sui pazienti, prescrive esami e farmaci (le ricette mediche). In questo il medico può essere aiutato da un assistente o una segretaria di studio medico. Inoltre, il dottore cura i contatti con gli altri professionisti con cui lavora: medici specialisti, infermieri, tecnici sanitari, informatori scientifici del farmaco.

Dove lavora un medico?

In generale, un medico può lavorare in ogni tipo di struttura sanitaria e sociosanitaria: ospedali pubblici, cliniche private, centri di pronto soccorso, ambulatori, studi medici, centri diagnostici specialistici, residenze per anziani e disabili, case di riposo, hospice e centri di cure palliative, centri di riabilitazione. Inoltre, i medici possono lavorare per istituti universitari, centri e laboratori di ricerca, ma anche case farmaceutiche, dove si occupano di studi clinici per lo sviluppo di nuovi farmaci e protocolli di cura. Ulteriori ambiti di attività sono le organizzazioni umanitarie (come la Croce Rossa) e le Forze Armate.

L’orario di lavoro del medico di solito è impegnativo, e può essere imprevedibile perché dettato dalle esigenze dei suoi pazienti. Data la natura fondamentale dei servizi che svolge, spesso il medico deve essere reperibile in caso di emergenze e disponibile a lavorare anche la notte e i fine settimana. Questo è vero soprattutto se si lavora come medico ospedaliero. Un medico di base o uno specialista che lavora in uno studio medico privato può invece organizzare il lavoro con orari più regolari. Le trasferte possono essere frequenti, ad esempio se lavora in diverse strutture oppure se deve effettuare visite a domicilio dei pazienti.

L'abbigliamento dei medici è regolamentato: il camice bianco o la divisa devono rispettare precise norme igienico-sanitarie, evitare il diffondersi di agenti patogeni e assicurare l'immediata riconoscibilità del personale sanitario.

Compiti e Mansioni del Medico

Compiti e mansioni del Medico

Le principali responsabilità di un medico sono:

  • Raccogliere l'anamnesi del paziente
  • Effettuare e prescrivere esami clinici
  • Interpretare i risultati degli esami
  • Effettuare una diagnosi delle condizioni di salute del paziente
  • Prescrivere un piano di trattamenti per la cura e/o la riabilitazione
  • Informare il paziente su tutto ciò che riguarda la sua condizione e la terapia
  • Somministrare le cure
  • Monitorare l'andamento del piano terapeutico
  • Fornire supporto psico-sociale al paziente e alla sua famiglia
  • Promuovere l'educazione alla salute e uno stile di vita sano
  • Svolgere attività di prevenzione primaria e secondaria
  • Sbrigare le mansioni amministrative legate alla cura dei pazienti

Come Diventare Medico? Formazione e Requisiti

Come diventare Medico

Per diventare medico è necessaria una laurea in Medicina e Chirurgia. La formazione prevede solitamente un primo periodo dedicato all'acquisizione delle conoscenze teoriche necessarie per la professione (anatomia, fisiologia, patologia, biologia, chimica, farmacologia, chirurgia, diagnostica...), a cui segue un periodo di pratica, in cui i futuri medici iniziano ad applicare la teoria alla cura dei pazienti, sotto la supervisione di dottori esperti.

Le esperienze cliniche mettono in contatto i giovani medici con la grande varietà di specializzazioni in Medicina disponibili per la formazione post-laurea, tra cui medicina interna, chirurgia, endocrinologia, gastroenterologia, immunologia, ematologia, neurologia...

Oltre alla laurea, è richiesta l'abilitazione per poter svolgere la professione di medico: le norme che regolano l'abilitazione variano a seconda dei diversi Paesi.

È importante che un medico conosca i principi etico-sociali che regolano l'esercizio della professione (il codice di deontologia medica). Deve poi essere pronto a tenersi costantemente aggiornato sugli sviluppi della ricerca in ambito medico-sanitario, per conoscere le nuove terapie e le novità legate all'introduzione di farmaci di ultima generazione.

Competenze di un Medico

Competenze del Medico

Le principali competenze richieste ad un medico sono:

  • Conoscenze approfondite in campo medico e sanitario
  • Capacità di effettuare diagnosi
  • Capacità di lettura di referti, esiti e risultati di esami e test
  • Capacità decisionali e senso di responsabilità
  • Capacità comunicative e di ascolto
  • Competenza nella gestione del rapporto medico-paziente
  • Resistenza allo stress e alla fatica
  • Affidabilità, precisione e pazienza
  • Propensione all'aggiornamento continuo

Inoltre, è importante per i medici mantenere un atteggiamento empatico, confidenziale ma allo stesso tempo professionale nel rapporto con i pazienti.

Sbocchi Lavorativi e Carriera del Medico

Carriera del Medico

Un neolaureato in Medicina può decidere di lavorare come medico di base o medico di famiglia, oppure di orientare la propria carriera verso una specializzazione, a seconda delle competenze e delle inclinazioni personali. Le specializzazioni di Medicina includono ad esempio chirurgia, oncologia medica, geriatria, anestesia, ginecologia, ortopedia, ematologia e molte altre.

Un medico esperto con anni di servizio alle spalle può poi essere chiamato a dirigere unità mediche e reparti in ospedali e cliniche, come primario o come direttore sanitario di una struttura, oppure ancora dedicarsi all'insegnamento nelle facoltà di Medicina, in università.

Buoni Motivi per Lavorare Come Medico

La professione del medico è tra le più amate, ma non fa per tutti. È un lavoro dedicato alla cura delle persone, che dà la possibilità di fare la differenza nella vita di un paziente.

Bisogna però anche considerare la complessità del percorso di formazione per diventare un dottore, e le difficoltà che si possono incontrare lavorando a contatto con i malati. Si tratta infatti di una professione molto impegnativa a livello mentale ed emotivo: si prendono decisioni di grande responsabilità, si gestiscono costantemente situazioni di sofferenza, e bisogna affrontare anche la morte di un paziente, con tutto ciò che ne consegue.

Le prospettive occupazionali per i medici sono positive: la crescita della popolazione, insieme al progressivo allungarsi dell'aspettativa di vita, fa aumentare la richiesta di prestazioni e servizi sanitari. Le offerte di lavoro sono numerose, pur con differenze a seconda della specializzazione, e in generale la carriera del medico permette di raggiungere stipendi molto elevati.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte per: Medico
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento