Cosa Fa l'Infermiere? Lavoro, Mansioni e Competenze

Descrizione del Lavoro di Infermiere

Cosa fa l'Infermiere

L'infermiere è l'operatore sanitario che si occupa di assistenza infermieristica preventiva, curativa, palliativa e riabilitativa. L'assistenza sanitaria fornita dall'infermiere al paziente è di natura tecnica, relazionale, educativa.

Cosa fa un infermiere nel suo lavoro?

Durante il processo di diagnosi, cura e recupero della salute, l'infermiere assiste il paziente in ogni aspetto: ne monitora lo stato di salute, somministra le cure prescritte, aggiorna le cartelle cliniche, provvede a soddisfare i bisogno primari dei pazienti. Si deve dimostrare sensibile alle condizioni di disagio e sofferenza del paziente, e al tempo stesso comunicare sicurezza, competenza e fiducia nelle scelte sanitarie compiute. Inoltre l'infermiere fa da mediatore tra il paziente, la famiglia e il medico, e funge da punto di riferimento per quanto riguarda la terapia da seguire. Lavora con pazienti di ogni età, dai neonati agli anziani, e con problematiche di ogni tipo (ferite, traumi, patologie acute o malattie croniche, disabilità temporanee o permanenti), garantendo competenza e professionalità nello svolgimento delle prestazioni di assistenza infermieristica.

Le mansioni più comuni di un infermiere sono la fornitura e la somministrazione di farmaci, la rilevazione dei parametri vitali (frequenza cardiaca e respiratoria, stato di coscienza...), la misurazione della temperatura corporea e della pressione sanguigna, la pratica di iniezioni, la compilazione delle cartelle cliniche, la preparazione di terapie endovenose (fleboclisi), l'allestimento e il controllo delle attrezzature mediche. Raccoglie i campioni (sangue, urina, feci, tessuti...) necessari per i diversi esami medici, effettua bendaggi e fasciature, prepara i pazienti per interventi chirurgici e terapie. Assiste i medici durante le visite di controllo e le operazioni, ad esempio fornendo gli strumenti e le attrezzature necessarie in sala operatoria (se lavora come infermiere strumentista).

L'infermiere conosce e utilizza strumenti medici come termometri, siringhe, misuratori di pressione, flebo, elettrocardiografi, pulsossimetri e molti altri ancora. È competente inoltre nelle tecniche di trattamento, mobilizzazione e trasporto di pazienti non autosufficienti, nonché nelle tecniche di pronto soccorso.

Competenze dell'Infermiere

Un altro aspetto centrale del mestiere di infermiere è l'educazione del paziente: condivide le conoscenze sulle corrette norme di gestione del piano terapeutico, e su come migliorare lo stile di vita. Ma non solo: riveste un ruolo fondamentale nel gestire anche gli aspetti emotivi legati alle diverse fasi della malattia, della cura, della riabilitazione, della guarigione, relazionandosi con il paziente e con i suoi famigliari con empatia e umanità.

L'infermiere lavora come dipendente o libero professionista in ogni tipo di struttura sanitaria e sociosanitaria, pubblica o privata: ospedali e cliniche, centri di riabilitazione, ambulatori, residenze per anziani e disabili, case di cura e di riposo. Oppure, può occuparsi di accudire i pazienti a domicilio. Gli infermieri lavorano sia individualmente sia in coordinamento con altri esperti dell'assistenza sanitaria (come fisioterapisti ed educatori professionali), ma sempre sotto la supervisione di medici e responsabili. Il livello di autonomia è quindi basso, nonostante la notevole responsabilità della salute e del benessere dei pazienti dal punto vista fisiologico e psicosociale - un infermiere non può permettersi di commettere errori nell'applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche.

L'abbigliamento di lavoro degli infermieri è regolamentato: la divisa deve rispettare precise norme igienico-sanitarie, evitare di diffondere agenti patogeni e assicurare l'immediata riconoscibilità del personale infermieristico.

L'orario di lavoro dell'infermiere è suddiviso su turni, in modo da coprire tutte le ore del giorno e della notte. Risulta faticoso, ma è necessario per assicurare la funzionalità dei centri medico-sanitari 24 ore su 24, 365 giorni all'anno.

Il lavoro dell'infermiere è molto impegnativo, ad ogni livello: fisico, mentale ed emotivo. Fisico perché l'assistenza infermieristica richiede di passare molte ore in piedi, sempre in movimento e sollevando anche pesi impegnativi. Mentale perché il carico di lavoro è notevole, e le decisioni da prendere possono mettere in pericolo la salute o la vita delle persone. Emotivo, perché si ha a che fare con persone in situazioni di sofferenza, si deve fornire supporto e aiuto anche ai famigliari, ma allo stesso tempo mantenere una grande professionalità. Inoltre, anche affrontare la morte di un paziente fa parte del lavoro dell'infermiere, con tutto ciò che ne consegue.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte per: Infermiere
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni dell'Infermiere

Compiti e mansioni dell'Infermiere

Che cosa fa l'infermiere? Ecco un elenco delle principali mansioni dell'infermiere:

  • Assistere i pazienti feriti, malati, in convalescenza, disabili durante le visite mediche e le terapie
  • Somministrare le cure prescritte dai medici e dai chirurghi
  • Monitorare lo stato di salute del paziente e l'andamento delle cure
  • Analizzare i bisogni fisici, psicologici e sociali di ciascun paziente
  • Pianificare e gestire gli interventi di assistenza infermieristica in base alle esigenze rilevate
  • Raccogliere campioni per le analisi mediche
  • Educare il paziente sul corretto mantenimento delle terapie
  • Svolgere attività di mediazione tra il dottore, il paziente e i famigliari
  • Offrire sostegno psicologico e informazioni alle persone in cura e ai loro familiari
  • Organizzare il lavoro del personale ausiliario di supporto

Come Diventare Infermiere? Formazione e Requisiti

Come diventare Infermiere

Per diventare infermiere è necessaria una laurea in Infermieristica, che assicura conoscenze teoriche (anatomia, fisiologia, patologia, psicologia, igiene, tecniche di assistenza infermieristica applicate alle diverse specialità mediche e chirurgiche, principi della comunicazione paziente-infermiere) e competenza pratica, di solito grazie a periodi di tirocinio in cliniche e ospedali.

È importante inoltre che un infermiere abbia competenze di informatica di base e conosca le normative etico-sociali relative all'esercizio della professione (il codice deontologico dell'infermiere). Deve poi essere disponibile ad un aggiornamento costante delle competenze, per conoscere le nuove terapie di cura delle patologie e le novità legate all'introduzione di nuovi farmaci.

A seconda delle norme vigenti nei diversi Paesi, potrebbe essere richiesta una abilitazione per poter svolgere la professione di infermiere.

Competenze Professionali di un Infermiere

Lavorare come infermiera o come infermiere non richiede soltanto conoscenze in ambito medico-sanitario, ma anche una particolare predisposizione personale. Ecco quali sono le competenze più richieste nelle offerte di lavoro per infermieri:

  • Competenza nell'assistenza infermieristica
  • Capacità tecnico-organizzative per pianificare ed effettuare gli interventi assistenziali
  • Conoscenza delle tecniche di pronto soccorso
  • Competenza in counselling socio-sanitario
  • Empatia e abilità relazionali
  • Flessibilità e adattabilità
  • Resistenza allo stress e alla fatica fisica
  • Capacità di operare in autonomia
  • Affidabilità, precisione e pazienza

Sbocchi Lavorativi e Carriera dell'Infermiere

Carriera dell'Infermiere

Un infermiere può specializzarsi in diversi ambiti della medicina clinica, e sviluppare così la propria carriera a seconda delle competenze e delle inclinazioni personali: le specializzazioni infermieristiche includono ad esempio ortopedia, oncologia, pediatria, geriatria, ostetricia, psichiatria.

Oppure, un infermiere può decidere di apprendere tecniche avanzate per una particolare funzione, ad esempio per affiancare in modo professionale l'anestesista (come infermiere anestesista), per assistere il chirurgo in sala operatoria e fornire gli strumenti per le operazioni di chirurgia generale e specialistica (come infermiere strumentista), o anche per l'assistenza infermieristica a domicilio (infermiere domiciliare).

Se si acquisiscono le competenze necessarie, è possibile poi accedere a ruoli di coordinamento e organizzazione del personale infermieristico, in qualità di responsabile infermieristico.

Buoni Motivi per Lavorare Come Infermiere

La carriera dell'infermiere è indicata per le persone energiche e dinamiche, motivate a lavorare con il prossimo, e che desiderano una professione dedicata alla cura delle persone. La possibilità di fare la differenza nella vita di una persona ripaga di tutte le difficoltà che si incontrano nel lavorare come infermiere.

Infatti, la relazione tra paziente e infermiere è al centro di questa professione, e l'abilità nel costruire rapporti efficaci e proficui, con il giusto equilibrio tra professionalità e compassione, permette di gestire la terapia e la riabilitazione nel modo migliore.