Cosa Fa il Fisioterapista? Mansioni, Formazione e Carriera

Descrizione del Lavoro di Fisioterapista

Cosa fa il Fisioterapista

Il fisioterapista è l'operatore sanitario che aiuta pazienti di tutte le età a sviluppare, mantenere o ripristinare le capacità fisiche, motorie e psico-motorie compromesse a causa di malattia, infortunio o invecchiamento.

La fisioterapia è utilizzata in ambito medico e socio-sanitario per la prevenzione, la cura e la riabilitazione di pazienti affetti da patologie o disfunzioni riguardanti l’ambito muscolo-scheletrico, neurologico e viscerale. Ad esempio i fisioterapisti lavorano con pazienti che hanno problemi funzionali derivanti da distorsioni, stiramenti e fratture, artrosi, artriti, infortuni sul lavoro e infortuni sportivi, disturbi neurologici come paralisi cerebrale e ictus, lesioni alla schiena e al collo.

Migliorare la qualità di vita dei propri assistiti è il principale obiettivo del fisioterapista: si occupa infatti di ridurre il dolore e di aumentare la flessibilità, la forza e le capacità di movimento dei pazienti, tramite terapie fisiche e tecniche di riabilitazione.

Cosa fa un fisioterapista?

Quando assume un nuovo paziente, il fisioterapista fa innanzitutto un'anamnesi completa dell'assistito: esamina la sua storia clinica, legge le prescrizioni mediche e controlla tutta la documentazione medica rilevante. Effettua poi diversi esami, valutazioni e prove per diagnosticare le capacità fisiche e motorie del paziente (coordinazione, postura, forza, mobilità), usando strumenti come travi di equilibrio, martelletti per riflessi, strumenti per test muscolari, tavoli per terapia fisica.

Individuate le specifiche esigenze, crea autonomamente un piano terapeutico su misura per il singolo paziente e svolge in modo indipendente il trattamento fisioterapico. In base alle situazioni, la terapia può essere individuale o di gruppo, e i trattamenti sono ovviamente diversi a seconda del problema su cui intervenire: per riprendersi da un ictus servono terapie diverse da quelle necessarie per il trattamento di patologie di tipo ortopedico, come un infortunio sportivo.

Il fisioterapista può quindi mettere in atto un gran numero di trattamenti, esercizi e manipolazioni, tra cui:

Competenze del Fisioterapista
  • Il massaggio dei tessuti molli, come muscoli, tendini, legamenti, nervi (massoterapia o massofisioterapia)
  • La mobilizzazione e manipolazione di muscoli e articolazioni
  • La stimolazione elettrica per aiutare la contrazione dei muscoli
  • Il riscaldamento di specifiche zone del corpo per aumentare la circolazione del sangue
  • Il raffreddamento di particolari zone del corpo per ridurre un'infiammazione

Il fisioterapista può anche utilizzare macchinari per terapie fisiche basate sull'impiego di campi magnetici, laser, ultrasuoni, corrente elettrica e raggi infrarossi, e usare tecniche di agopuntura e pressoterapia. È poi competente nell'addestramento al movimento funzionale, che può includere l'uso di attrezzature come stampelle e sedie a rotelle.

Svolge inoltre una funzione educativa nei confronti del paziente: gli insegna semplici esercizi di base da svolgere in autonomia, lo indirizza verso uno stile di vita sano e attivo, lo aiuta a prevenire nuovi disturbi. Fornisce assistenza e supporto, anche emotivo, al paziente e alla sua famiglia su come affrontare il processo di recupero.

È parte integrante dei compiti del fisioterapista monitorare l'andamento del piano di riabilitazione e valutare costantemente i risultati ottenuti: se non si riscontrano i miglioramenti previsti, interviene modificando il piano di cura, adattando i trattamenti prescritti e proponendo nuove terapie. Tiene traccia di tutti questi passaggi nella cartella clinica del paziente, aggiornandola costantemente, e si interfaccia con medici, infermieri e altro personale sanitario secondo le necessità.

I fisioterapisti hanno un'ampia gamma di opportunità di lavoro: possono lavorare in strutture sanitarie e socio-sanitarie come ospedali, case di cura, studi privati, centri medici e di riabilitazione, oppure fornire servizi di assistenza domiciliare. Possono anche essere impiegati presso centri sportivi, palestre e centri fitness, o entrare a far parte dello staff medico-sanitario che segue atleti e squadre sportive.

In generale, i fisioterapisti lavorano in un team multidisciplinare che comprende terapisti occupazionali, logopedisti, medici e infermieri, psicologi ed educatori.

Si tratta di una professione molto impegnativa dal punto di vista fisico: servono forza e resistenza per sollevare, spostare e manipolare i pazienti. I fisioterapisti devono inoltre avere capacità interpersonali, per comunicare professionalmente con gli assistiti e le loro famiglie, e al tempo stesso mostrare empatia. Inoltre, come tutti gli altri professionisti che lavorano nella sanità, il fisioterapista deve rispettare rigide norme sulla privacy e la protezione dei dati sensibili dei pazienti, per garantirne la riservatezza.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte per: Fisioterapista
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni del Fisioterapista

Compiti e mansioni del Fisioterapista

Le principali mansioni di un fisioterapista sono:

  • Valutare la cartella clinica e le capacità motorie dei pazienti presi in carico
  • Creare piani terapeutici individuali basati sulla diagnosi e le prescrizioni mediche
  • Massaggiare per alleviare il dolore dei tessuti molli
  • Mobilizzare e manipolare muscoli e articolazioni
  • Effettuare trattamenti utilizzando apparecchiature per fisioterapia e riabilitazione (laserterapia, elettroterapia ecc.)
  • Far svolgere esercizi fisici per rafforzare ed aumentare le capacità motorie
  • Istruire i pazienti su come svolgere la terapia fisica in modo indipendente, correggendo la postura e i movimenti scorretti
  • Motivare il paziente, stimolando la resistenza e l'esercizio autonomo
  • Fornire assistenza ai pazienti e alle loro famiglie su come affrontare il processo di recupero
  • Documentare il corso di terapia (trattamenti eseguite e progressi ottenuti) e aggiornare la scheda del paziente
  • Modificare il piano terapeutico e prescrivere nuovi trattamenti se necessario

Come Diventare Fisioterapista? Formazione e Requisiti

Come diventare Fisioterapista

Per diventare fisioterapisti è necessaria una formazione di tipo medico-sanitario. Spesso è richiesta una laurea in Fisioterapia, che permette di approfondire materie come anatomia, fisiologia, biomeccanica, patologia, kinesiologia, psicomotricità, protesistica. La formazione teorica deve poi essere accompagnata dall'esperienza clinica in strutture sanitarie e socio sanitarie, per fare pratica di terapia fisica, massaggi e trattamenti strumentali (con l'impiego di laser, ultrasuoni ecc.) e imparare a creare piani di trattamento e programmi di allenamento.

A seconda delle norme in vigore nei vari Paesi, può essere necessario anche superare un esame per ottenere l'abilitazione alla professione sanitaria di fisioterapista.

Una volta conclusa la formazione obbligatoria, è comunque importante seguire regolarmente corsi di aggiornamento professionale per apprendere le ultime tecniche riabilitative e conoscere le best practices del settore.

Competenze di un Fisioterapista

Le competenze di un fisioterapista sono:

  • Conoscenza delle diverse forme di terapia fisica (manipolazione, massoterapia, terapia posturale...)
  • Conoscenza delle terapie strumentali quali laserterapia, magnetoterapia, ultrasuonoterapia ecc.
  • Capacità di attuare tecniche di alleviamento del dolore
  • Capacità di svolgere i trattamenti fisioterapici in autonomia
  • Forza e resistenza fisica
  • Empatia e predisposizione al contatto umano
  • Capacità di lavorare in squadra in un team multidisciplinare
  • Flessibilità oraria e disponibilità a lavorare su turni

Sbocchi Lavorativi e Carriera del Fisioterapista

Carriera del Fisioterapista

Gli sbocchi occupazionali di un fisioterapista sono in gran parte legati alla possibilità di specializzarsi, per dedicarsi in modo specifico ad una determinata categoria di pazienti. Le specializzazioni più diffuse sono:

  • Fisioterapista ortopedico, tratta di problemi al sistema muscolo-scheletrico
  • Fisioterapista cardiopolmonare, che cura pazienti colpiti da malattie cardiache o polmonari
  • Fisioterapista neurologico, che si occupa della riabilitazione neurologica di pazienti colpiti da patologie come ictus, sclerosi multipla, morbo di Parkinson, malattia di Alzheimer, lesioni al midollo spinale
  • Fisioterapista geriatrico, che segue pazienti anziani
  • Fisioterapista pediatrico, che si occupa di terapia individuale e di gruppo con bambini
  • Fisioterapista sportivo, che lavora con atleti e sportivi

Inoltre, un fisioterapista può crescere professionalmente e frequentare appositi corsi per diventare osteopata, operatore olistico; ottenere qualifiche aggiuntive per svolgere particolari terapie come le terapie nell'acqua o il massaggio shiatsu; oppure proseguire la propria formazione in ambito medico-sanitario e diventare infermiere.

Buoni Motivi per Lavorare Come Fisioterapista

La principale motivazione che spinge a fare il fisioterapista è la possibilità di aiutare le persone a stare meglio. È una professione molto pratica, che valorizza il contatto fisico e umano tra terapista e paziente. Proprio il contatto con i pazienti e la capacità di intervenire per migliorare la qualità della loro vita sono tra le caratteristiche più apprezzate di questo lavoro.

L'attività è molto varia, in un ambiente interdisciplinare che stimola la crescita professionale. Le offerte di lavoro per fisioterapisti sono numerose, su tutto il territorio - in ospedali, cliniche private, studi medici, centri sportivi e strutture per la riabilitazione. La grande varietà di contesti occupazionali e le diverse specializzazioni permettono così di sviluppare una carriera come fisioterapista secondo le proprie personali inclinazioni.

Offerte di lavoro per Fisioterapista a: