Il Settore Media e Editoria: Professioni, Competenze e Prospettive di Lavoro

Media e Editoria - Professioni e opportunità di lavoro

Il settore Media ed Editoria riunisce le professioni che si occupano della produzione e diffusione di informazioni attraverso i mass media. Sono quindi inclusi sia i media tradizionali, come giornali, libri, riviste, radio, TV, sia i nuovi media (o media digitali), come siti internet, social media, blog, applicazioni mobile.

I professionisti del settore Media ed Editoria intervengono nelle diverse fasi del processo di elaborazione e diffusione delle informazioni: scrittori, giornalisti, redattori e copywriter si occupano della creazione e scrittura dei contenuti, mentre impaginatori e grafici ne curano la veste grafica. Ci sono poi i tecnici che gestiscono il processo di stampa e i web editor che curano la trasposizione elettronica e digitale dei contenuti. Senza dimenticare gli addetti stampa, i traduttori e altre figure impegnate nella diffusione delle informazioni e delle notizie.

Le offerte di lavoro nel campo dell’Editoria richiedono per lo più una laurea in Lettere, Lingue, Comunicazione e in generale in materie umanistiche. Per quanto riguarda la produzione di letteratura tecnica e contenuto specialistico (ad esempio i manuali tecnici), a volte viene richiesta una formazione più tecnica (come Ingegneria o Informatica).

Ad alcuni professionisti dei media può poi essere richiesta una formazione specifica, ad esempio nel campo della grafica, del montaggio video o della post produzione audio/video.

Che tipi di aziende assumono nel settore Media e Editoria?

Media e Editoria - Aziende che assumono

Sono diverse le imprese che cercano personale nel settore Media ed Editoria, ad esempio:

  • Case editrici, di settore e generaliste
  • Testate giornalistiche
  • Emittenti radiotelevisive
  • Società che offrono servizi di post-produzione di contenuti audiovisivi
  • Imprese e agenzie che si occupano di traduzione e interpretariato
  • Agenzie creative, agenzie di marketing, comunicazione e pubblicità, web agencies - incluse le agenzie specializzate nella comunicazione sui media digitali (social networks, blog e siti internet)

In particolare, il panorama delle agenzie è molto vivace e in crescita, perché sempre più aziende hanno compreso l’importanza della comunicazione e si affidano ad agenzie esterne per gestirla in modo efficace e professionale.

All’interno di realtà grandi e strutturate esistono invece solitamente un ufficio stampa e un reparto interno dedicato alla comunicazione aziendale, dove lavorano addetti stampa, Content Editors e grafici.

Il mercato del lavoro nel settore Media ed Editoria è poi caratterizzato da molti professionisti che lavorano come freelance per imprese, enti, agenzie e organizzazioni.

Ecco le principali aziende che assumono nel settore Media e Editoria:

Media e Editoria - Tendenze Occupazionali

Media e Editoria - Prospettive di lavoro nel settore

Sono molti i processi che influenzano le prospettive occupazionali nel settore Media ed Editoria.

Ad esempio, la diffusione del libro in formato digitale (e-book) ha cambiato il modo di creare, comprare e leggere i libri e le riviste, con ripercussioni anche sull’editoria scolastica, mentre il fenomeno del self-publishing sta modificando i modelli di business dell’editoria.

Piattaforme per la condivisione dei contenuti sul web e lo streaming hanno rivoluzionato tutto il mondo delle professioni che si dedicano alla produzione e all’editing di testi e contenuti audio/video.

La rivoluzione digitale e la crescita del consumo di contenuti web (pubblicati e diffusi su siti internet, blog e social media) hanno portato ad un aumento della richiesta di professionisti dotati di competenze digitali - come la conoscenza di SEO, web editing, CMS, programmi per la creazione di audio e video.

Ed è proprio il campo dei new media quello che presenta le migliori prospettive di carriera.

Che competenze servono nel settore Media e Editoria?

Media e Editoria - Competenze e qualifiche richieste

Per intraprendere con successo una carriera nell’ambito dei Media e dell’Editoria, oltre alle conoscenze tecniche specifiche per le singole professioni, sono richieste alcune competenze trasversali:

Competenze informatiche

La rivoluzione informatica e digitale ha trasformato il settore Media ed Editoria: ha portato alla nascita di nuovi media, ha influenzato quelli tradizionali, ha sviluppato nuovi strumenti e software per la produzione, l’editing, la condivisione e la fruizione dei contenuti (testi, immagini, musiche e filmati). Possedere competenze informatiche aggiornate è quindi fondamentale per rimanere competitivi nel mondo del lavoro.

Creatività

Ad eccezione di alcune figure molto tecniche, a molti professionisti dei Media e dell’Editoria è richiesto di essere creativi: per raccontare una notizia da un punto di vista insolito, scrivere una storia avvincente, ideare nuovi contenuti, creare una veste grafica originale, catturare l’attenzione con un video virale, inventare un nuovo format di programma televisivo… Non a caso si parla spesso di questo settore come di “industria creativa”.

Capacità organizzative

Essere in grado di gestire il tempo e il carico di lavoro in modo efficiente è una competenza molto richiesta a tutte le figure professionali del settore dei Media e dell’Editoria. Si devono seguire le news ed essere sempre “sul pezzo”, e spesso si devono portare avanti più progetti contemporaneamente (multitasking). È necessario quindi essere molto abili nel ripartire le proprie risorse ed energie in base alle priorità, ed allo stesso tempo essere sufficientemente flessibili per adattare la pianificazione alle esigenze che cambiano.

Media e Editoria - Descrizione Lavori

Vuoi saperne di più sulle professioni e sui posti di lavoro nel settore Media e Editoria?

Leggi le descrizioni dei lavori e delle diverse figure professionali in questo campo:

Media e Editoria - Le Professioni Più Cercate