Guadagnare con YouTube: Come Diventare Youtuber

Cosa Fa uno Youtuber? Descrizione del Lavoro

Cosa fa lo Youtuber

Lo Youtuber è un videomaker che si dedica alla creazione e condivisione di contenuti sulla piattaforma di video sharing YouTube. La piattaforma YouTube definisce questa tipologia di utente 'Creator'. Produttore ed editore dei contenuti video, lo Youtuber è sostanzialmente un creativo che realizza video e li condivide con la community di YouTube.

Ma che cosa fa uno Youtuber, esattamente?

La prima cosa è ovviamente trovare l’idea creativa per la realizzazione dei video da pubblicare su YouTube. Gli Youtubers sono per la maggior parte persone comuni che registrano filmati e video, desiderosi di condividere la propria passione, di creare qualcosa di nuovo e di farsi conoscere dal pubblico. Lo Youtuber individua quindi un ambito o una nicchia di proprio interesse e produce filmati che pubblica e condivide su YouTube.

Per far sì che questa attività diventi un vero e proprio lavoro (ovvero una fonte di guadagni) lo Youtuber deve creare regolarmente dei contenuti video da condividere: il suo obiettivo infatti è riunire attorno al proprio canale e alla propria persona una community di utenti fedeli e attivi, aumentando nel tempo il numero di iscritti al proprio canale YouTube. È necessario individuare anche il pubblico di riferimento, le sue caratteristiche e le sue preferenze, in modo da allineare i contenuti con la segmentazione del pubblico target, seguendo una ben precisa strategia di marketing.

I settori in cui può emergere uno Youtuber sono tantissimi:

  • Videogiochi (gli YouTuber in questo caso sono chiamati gamers)
  • Cibo e cucina
  • Moda
  • Make-up e bellezza
  • Auto, moto e veicoli
  • Musica
  • Formazione
  • Intrattenimento e umorismo
  • Scienza e tecnologia
  • Film e animazione
  • Sport
  • Viaggi
  • ... e moltissimi altri!

La scelta del settore in cui buttarsi è fondamentale: la carriera di uno Youtuber è strettamente legata all'immagine di "esperto" in una nicchia in cui diventa famoso (che sia un gamer o una fashion vlogger).

Le caratteristiche dei video sono estremamente diverse a seconda del settore: possono essere brevi filmati, oppure video più lunghi (decine di minuti o addirittura ore). Anche le tipologie del filmato variano, ad esempio tutorial, recensioni, clip musicali, sketch umoristici, parodie, walkthroughs di videogiochi, highlights, video educativi, challenge, best of, unboxing, news, reactions, streaming in diretta.

Sta allo Youtuber individuare le tipologie di filmato più adatte al proprio target, analizzando i trend del momento, i video virali, quelli più condivisi e più discussi dagli utenti, e studiando la produzione dei competitors - ovvero degli Youtuber di riferimento per la specifica nicchia.

La creazione dei video richiede l'utilizzo di strumenti adeguati per riprese di qualità - come smartphone, videocamere, webcam e action-cam, microfoni, cavalletti, gimbal e gorillapod - e di programmi informatici per il montaggio e l'editing dei video. Sono quindi necessarie specifiche competenze tecniche.

Ma l'aspetto tecnologico non è l'unico da tenere in considerazione.

È importante che uno Youtuber sappia comunicare in modo efficace con il proprio pubblico, grazie alle sue abilità di intrattenimento, di storytelling e all'empatia, per mantenere alto l'engagement con la propria base di fan e di iscritti al suo canale YouTube (subscribers). Ciascun Youtuber quindi adotta uno stile riconoscibile: gli Youtubers di successo sono spesso persone carismatiche e spontanee, che riescono a coinvolgere gli spettatori e in cui gli utenti di YouTube si possono identificare e riconoscere. I video devono avere una struttura ottimizzata per trattenere l'attenzione degli spettatori (viewers), quindi è importante evitare tempi morti o parti poco coinvolgenti, e creare negli spettatori curiosità e un senso di anticipazione su quello che li attende qualora continuino a guardare il video.

Fare video per YouTube richiede anche un lavoro di ottimizzazione dei contenuti, che si riflette ad esempio nella scelta delle keyword di titoli, descrizioni e tag correlati al video. Questo permette di migliorare l'indicizzazione del video sulla piattaforma e sui motori di ricerca, e di portare nuovo traffico verso il proprio canale.

Inoltre è importante realizzare una miniatura del video (thumbnail) adatta e soprattutto efficace. Che cos'è la thumbnail di un video YouTube? Si tratta dell'immagine rettangolare che gli utenti di YouTube vedono prima di selezionare e vedere il video vero e proprio, una sorta di anteprima del video. Una thumbnail efficace deve saper attirare l'attenzione degli utenti e dei potenziali viewers del video: la concorrenza su YouTube è molta, quindi lo YouTuber deve fare in modo che tra tutti i video disponibili (video correlati, suggeriti, o risultati di ricerca su YouTube) gli utenti scelgano di cliccare proprio sul video del suo canale.

Una volta editato e ottimizzato il video, lo Youtuber procede alla pubblicazione, condividendolo con la propria base di iscritti su YouTube.

Ma il lavoro dello YouTuber non si conclude con la pubblicazione del video.

Competenze dello Youtuber

Anzi:

La promozione dei video pubblicati e in generale del proprio canale YouTube passa anche per i vari social network, come Instagram, Facebook, Twitter e altre piattaforme social. Il valore e il successo di uno Youtuber infatti dipendono dalla community di subscribers, fan e utenti che lo seguono (i "followers"), e dal livello di engagement che lo Youtuber instaura con loro, sia su YouTube che sugli altri social.

Per controllare il numero di iscritti, di nuove iscrizioni e disiscrizioni, il numero di visualizzazioni e condivisioni e la durata delle visualizzazioni, lo Youtuber ha a disposizione tutta una serie di strumenti di analisi che permettono di valutare con precisione l’efficacia del proprio lavoro e capire come gli utenti interagiscono con i video prodotti. Può quindi di modificare le strategie o ottimizzare le tecniche di creazione dei video, in base a quanto emerso dalle analisi dei dati.

Per capire esattamente chi è uno Youtuber, bisogna chiarire ancora un punto fondamentale: lo Youtuber non ha alcun tipo di contratto con la piattaforma YouTube. Non è un videomaker pagato da YouTube perché crei dei contenuti ma, più semplicemente, è un normale utente della piattaforma che crea e condivide i propri filmati (è un "Creator").

Come guadagnare con YouTube?

Le opportunità per guadagnare con YouTube sono diverse, e il potenziale guadagno non dipende solo dal numero di visualizzazioni e di iscritti. Il metodo principale per guadagnare consiste nel partecipare al Programma Partner di YouTube (YPP), e monetizzare i video caricati sul proprio canale. Monetizzando i filmati si permette a YouTube di inserire pubblicità nei video, ricevendo un compenso legato al numero di visualizzazioni generate dal video.

Anche i canali di piccole dimensioni possono essere monetizzati, e non c'è un numero minimo di utenti per iniziare a guadagnare con YouTube. Tuttavia, gli Youtuber professionisti non si affidano solamente al programma di monetizzazione pubblicitaria di YouTube: altri metodi per guadagnare con YouTube sono produrre contenuti sponsorizzati dalle aziende, pubblicizzando direttamente presso la propria community un prodotto (product placement), un servizio o un brand. Sostanzialmente, lo Youtuber diventa un influencer: infatti, la sua capacità di connettersi con la propria audience è molto richiesta dalle aziende, che sono interessate ad intercettare lo specifico pubblico che segue quel canale.

Altre alternative ancora per guadagnare con YouTube sono il crowdfunding e il fan funding o la vendita dei diritti dei filmati prodotti. Inoltre, YouTube può diventare un trampolino di lancio per la vendita diretta di articoli e gadget personali (merchandising).

Ma quanto si guadagna su YouTube? Quanto guadagna uno YouTuber?

Uno YouTuber può guadagnare da pochi spiccioli fino ad arrivare a somme molto ingenti. Gli YouTuber più famosi a livello mondiale generano ricavi da milioni di Euro (o dollari) dalla pubblicità e da tutte le attività connesse al proprio canale. I ricavi di uno YouTuber dipendono da moltisismi fattori. Il principale sono le visualizzazioni generate dai video, che possono essere monetizzate direttamente tramite la pubblicità o indirettamente tramite product placement, crowdfunding, donazioni, vendita di gadget e merchandising, o ancora convertendo i viewers in clienti dei servizi offerti dallo YouTuber.

Ma quindi:

Quante visualizzazioni servono per guadagnare su YouTube?

La risposta non può essere univoca. Le visualizzazioni necessarie a generare ricavi significativi dipendono da molti fattori, come il settore scelto dallo YouTuber (gaming, bellezza, formazione etc.) e dalle varie tecniche utilizzate per monetizzare i video. Sicuramente, maggiore è il numero di visualizzazioni, maggiori sono i potenziali guadagni, e maggiori sono le opportunità di business che si aprono (per esempio, le grandi aziende tendono a creare collaborazioni con gli YouTuber più famosi). Gli YouTuber più seguiti ottengono decine o centinaia di milioni di views ogni anno, anche se già con centinaia di migliaia o milioni di views si possono ottenere ricavi interessanti. Inoltre, tutto è relativo: le somme guadagnate tramite YouTube saranno giudicate in modo differente da uno YouTuber quindicenne rispetto ad uno YouTuber cinquantenne.

Solo mettendo insieme tutte le competenze creative, tecniche e promozionali descritte sopra uno YouTuber può aumentare gli iscritti al suo canale ed aumentare sempre più le visualizzazioni dei suoi video. Questo consente di generare dei guadagni e, in alcuni casi, di trasformare la propria passione in lavoro diventando uno YouTuber di professione.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: Youtube
Servizio gratuito. Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

In Cosa Consiste il Lavoro di uno Youtuber?

Compiti e mansioni dello Youtuber

In sintesi, ecco in cosa consiste la "professione" di Youtuber:

  • Identificare un settore / una nicchia di cui occuparsi
  • Selezionare gli argomenti e le tematiche dei video
  • Filmare contenuti interessanti e di qualità
  • Editare e montare i filmati
  • Ottimizzare i video con keyword adeguate (titolo + descrizione del video)
  • Creare delle thumbnails (miniature) efficaci
  • Postare regolarmente filmati su YouTube
  • Promuovere i video e il canale sui social network
  • Monitorare i contenuti postati e l'engagement degli utenti

Come Diventare Youtuber?

Come diventare Youtuber

Ma come si diventa YouTuber?

Diventare Youtuber è alla portata di chiunque: non serve avere alcun tipo di formazione specifica, visto che non è una professione regolamentata.

Innanzitutto, per diventare YouTuber è importante avere una passione da condividere, essere spontanei ed abili intrattenitori.

Per riuscire ad emergere su YouTube servono la capacità di utilizzare l'attrezzatura per fare video e riprese, nonchè buone competenze informatiche, necessarie per utilizzare i software per il video editing (montaggio video) e i programmi di grafica che consentono di realizzare le grafiche e le thumbnails per i video. Per iniziare a pubblicare video su YouTube l'aspetto tecnico non è indispensabile e si possono usare programmi e strumenti di base, tuttavia per diventare YouTuber di professione sono certamente utili attrezzature di qualità e competenze avanzate.

Inoltre, importante ricordare che per realizzare determinate tipologie di filmati bisogna possedere formazione e competenze specifiche per quanto riguarda il contenuto del video, come nel caso di filmati educativi che illustrano un determinato argomento o videotutorial che spiegano come fare una determinata cosa.

Una volta che si sono raggiunti alti livelli di views e di iscritti al proprio canale YouTube, diventa sempre più importante avere doti di business development e commerciali per massimizzare i profitti generati dal canale tramite collaborazioni e iniziative di vario tipo. Con l'aumento dei ricavi, uno YouTuber può anche scegliere di espandere il proprio team, avvalendosi di collaboratori che lo supportino nelle varie attività legate al proprio business YouTube (grafica e video editing, produzione video, marketing e social media, business development).

Competenze di uno Youtuber

Quali competenze servono per lavorare come Youtuber?

  • Eccellenti doti di comunicazione
  • Competenze nell'uso degli strumenti di comunicazione visiva e multimediale
  • Conoscenza di tecniche di montaggio e video editing
  • Conoscenza di programmi di grafica
  • Competenza in content creation, copywriting e storytelling
  • Conoscenza e padronanza dei principali social network
  • Capacità di interagire con la community (utenti, iscritti, fan, altri Youtubers)
  • Competenze informatiche
  • Capacità analitiche e di interpretazione dei dati
  • Creatività
  • Carisma e personalità
  • Elevate capacità organizzative

Fare Carriera come Youtuber

Carriera dello Youtuber

Non esiste un percorso di carriera "standard" per gli Youtubers: tutti iniziano con la pubblicazione di un video, ma ogni singolo Creator proviene da esperienze professionali e background diversi. Anzi in alcuni casi gli Youtubers sono così giovani da non aver ancora alcun tipo di esperienza di lavoro propriamente detta.

Altrettanto vari possono essere gli sbocchi professionali per gli Youtubers: alcuni sfruttano la popolarità personale guadagnata tramite la piattaforma per entrare nel mondo dello spettacolo e dello showbiz, ad esempio come attori e presentatori, altri diventano imprenditori, altri ancora Brand Ambassador, Testimonial o Influencer. Tutti possono però sfruttare le competenze acquisite nella creazione di filmati per lavorare come videomaker, montatore e Video Editor, oppure far leva sulla propria capacità di gestire account sui social networks per diventare Community Manager o Social Media Manager per aziende, enti, artisti e VIPs.

Buoni Motivi per Lavorare Come Youtuber

I motivi per diventare uno Youtuber professionista sono davvero molti: non serve alcun tipo di formazione, si può fare a qualsiasi età ed è una professione che si può svolgere in qualsiasi parte del mondo.

Diventare uno Youtuber professionista permette poi di raggiungere fama e notorietà, anche oltre i confini nazionali. Una carriera come Youtuber può consentire di guadagnare cifre davvero considerevoli, se la propria community cresce di numero e in tasso di engagement e se si riescono a diversificare le fonti di guadagno (oltre alla monetizzazione dei video).

Il punto fondamentale del lavoro dello Youtuber è però la volontà di condividere la propria passione. Gli Youtubers di successo infatti hanno iniziato a fare video non per diventare ricchi o famosi, ma per condividere con gli altri quello che amano fare, e sono poi riusciti a trasformare la propria passione in un lavoro.

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: Youtube
Servizio gratuito. Potrai disattivare il servizio in qualunque momento