Lavorare Come DJ: Cosa Fa e Come Diventarlo

Descrizione del Lavoro di DJ

Cosa fa il DJ

Il DJ (Disk Jockey), o deejay, è un professionista del settore musicale che intrattiene il pubblico selezionando la musica e mixando alla console diversi brani, sequenze e tracce musicali. Tipicamente i DJ lavorano in locali e discoteche, per emittenti radiofoniche, oppure vengono ingaggiati per l'animazione musicale di eventi (concerti, matrimoni, party privati…).

Esistono infatti diversi sbocchi professionali per chi lavora alla console: si può diventare DJ resident in locali e club, offrirsi come DJ e Performer per serate e feste, lavorare come DJ radiofonico e speaker, oppure intraprendere la carriera del DJ producer.

Quando lavora in discoteche, locali o alle feste, il DJ seleziona i brani musicali e unisce le sequenze utilizzando tecniche di missaggio ed effetti sonori per far ballare e divertire le persone. Durante il dj set, la sua principale responsabilità è infatti quella di proporre della musica adatta al locale o all'evento e soprattutto ai gusti del pubblico. Un bravo DJ è in grado di capire cosa piace al pubblico e creare il mood giusto sulla pista, ma anche di accompagnare musicalmente la serata nel modo migliore - ad esempio annunciando le canzoni, creando picchi di attenzione per momenti chiave come l'ingresso di special guests, brindisi ecc.

Naturalmente, per fare questo il DJ deve non solo padroneggiare le tecniche di mixaggio per riprodurre le tracce senza soluzione di continuità e garantire cambi puliti tra le canzoni, ma anche conoscere molto bene i generi musicali e le hit del momento da inserire nella playlist per la serata. Molti DJ si specializzano quindi in un genere particolare: ad esempio musica dance, techno, house, hip hop, latino americano...

La maggior parte dei DJ possiede una attrezzatura propria: la strumentazione professionale del DJ comprende la console con CDJ e mixer, cavi, microfoni e cuffie e altre attrezzature varie come sintetizzatori, drum pad, groovebox, amplificatori.

Chi lavora come DJ a domicilio o DJ per eventi, feste private, matrimoni, compleanni deve portare con sé la propria strumentazione, montarla e smontarla. Chi lavora in discoteche e club invece di solito utilizza l'attrezzatura per DJ messa a disposizione dal locale.

In ogni caso, alcune ore prima dell'inizio del dj set il DJ si reca sul luogo dell'evento per effettuare il sound check e alcune verifiche all'impianto: si assicura che i cavi siano funzionanti e collegati correttamente, regola il volume delle casse e se necessario si accorda con i tecnici del suono e delle luci per definire tutti i dettagli della performance live - ed evitare così spiacevoli inconvenienti.

Ma ci sono anche DJ che lavorano in radio:

Competenze del DJ

Il Dj radiofonico ha il compito di mandare in onda una playlist concordata con lo staff del programma radiofonico o seguendo le richieste del pubblico, coordinando la musica con gli stacchi pubblicitari e con gli interventi del conduttore.

Inoltre, un DJ in radio può ricoprire anche il ruolo di fonico (il professionista che deve assicurare che i microfoni siano funzionanti, che il segnale in uscita sia pulito ecc.) o di speaker radiofonico. Il presentatore radiofonico conduce il programma e annuncia news alla radio, fornisce notiziari informativi e aggiornamenti su vari argomenti (politica, meteo, traffico, sport, musica, intrattenimento), conduce interviste con gli ospiti in studio o in collegamento telefonico e interagisce con gli ascoltatori.

Infine, alcuni DJ possono scegliere di diventare DJ producer, intraprendendo una carriera più simile a quella del musicista/compositore e produttore di se stesso.

Un DJ producer deve innanzitutto conoscere i principali software per la produzione di musica dance o elettronica (DAW, che sta per Digital Audio Workstation). Tra i principali DAW che consentono di comporre musica elettronica ci sono Ableton Live, Audacity, Logic Pro, Pro Tools, FL Studio, Cubase e Bitwig Studio. Molti DJ producer ora famosi hanno cominciato producendo la propria musica e le proprie tracce dance a casa o in un piccolo studio, ma questo è solo il primo passo. Il DJ producer deve saper creare dei pezzi orecchiabili, instaurare collaborazioni con i migliori vocalist che sappiano valorizzare la musica, e soprattutto deve saper diffondere, promuovere e far conoscere le proprie canzoni. Si tratta di una prospettiva attraente per molti giovani appassionati di musica dance, ma la competizione è alta e solo pochi riescono davvero ad emergere diventando DJ famosi in tutto il mondo.

Dove trovare lavoro come DJ?

I DJ solitamente sono lavoratori autonomi che vengono ingaggiati per serate nei locali, per eventi e feste private, con contratti di lavoro occasionale: per molti si tratta di un secondo lavoro da fare la sera o nei fine settimana. È quindi necessario farsi molta pubblicità (anche online e sui social) per farsi conoscere e trovare clienti e fan, oppure lavorare per agenzie di eventi e intrattenimento che selezionano DJ e artisti per spettacoli, eventi aziendali, matrimoni.

Alcuni DJ collaborano in modo più stabile con discoteche, club e locali notturni (come DJ resident), mentre altri vanno a lavorare in radio, dove spesso i contratti sono a tempo determinato.

Ci sono poi offerte di lavoro stagionali per DJ nei villaggi turistici e negli hotel, per animare le serate nelle discoteche presenti nella struttura e collaborare con il team di animazione alla realizzazione degli spettacoli.

In generale, l'ambiente di lavoro è dinamico, creativo e stimolante. Lavorare come DJ significa però anche essere disposti alla flessibilità: spesso si lavora fino a tarda notte e durante i weekend, spostandosi per le serate e i dj set in giro per il Paese e, per i DJ più famosi, in giro per il mondo.

Ricerche di lavoro simili: Animatore DJ, DJ Discoteca, DJ Villaggi Turistici

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: DJ
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni del DJ

Compiti e mansioni del DJ

Le principali mansioni del DJ sono:

  • Fornire musica e intrattenimento in discoteca, alle feste e agli eventi
  • Preparare il dj set
  • Selezionare i brani e creare playlist appropriate
  • Mixare di brani musicali
  • Interagire con il pubblico
  • Riprodurre musica nelle stazioni radio

Come Diventare DJ? Formazione e Requisiti

Come diventare DJ

Solitamente, l'attività di DJing inizia come un hobby, per seguire una passione personale. Molti giovani aspiranti DJ imparano a realizzare le prime tracce da autodidatta, facendo pratica con attrezzatura per principianti e semi-professionale e divertendosi a fare scratch e a sperimentare le principali funzioni della console: ad esempio il tasto “Time” per variare la velocità del pezzo, “Loop” per ripetere una parte del pezzo, “Pitch” per cambiare la tonalità...

Questo può essere un buon inizio, ma chi vuole svolgere questa attività non solo a livello amatoriale deve acquisire competenze e conoscenze tecniche specifiche, facendo una lunga gavetta a fianco di DJ affermati oppure frequentando corsi professionali per diventare DJ.

I corsi in mixing, mastering, sound design sono molto utili per imparare la tecnica per mixare, sperimentando diversi generi musicali, imparare a gestire i parametri di equalizzazione, i volumi e i tempi di miscelazione, a preparare tracce per live set.

I corsi solitamente prevedono sia una parte teorica su caratteristiche della composizione musicale, modalità produzione, discografia, sia ore di pratica con le apparecchiature da DJ professionista (vinili, CDJ, sistemi software come Traktor, Serato, Recordbox).

Gli aspiranti DJ producer devono inoltre conoscere la musica e i principali DAW, oltre che i vari plugin e software che consentono di lavorare in modo più efficiente, migliorare la propria produzione musicale o renderla più originale.

Ma la formazione di un DJ non finisce qui: bisogna infatti essere sempre aggiornati sui nuovi trend e sulle tendenze musicali, per piacere al pubblico e riempire la pista.

Per chi invece desidera lavorare in radio, non c'è un'unica strada per diventare DJ e speaker radiofonico. Una laurea in Comunicazione, Giornalismo o in Digital Media può essere utile, così come studiare recitazione oppure seguire un corso in conduzione radiofonica. Si può fare pratica lavorando per piccole emittenti locali o per la radio universitaria, magari inizialmente come tecnico di regia per poi passare al microfono.

Oltre ad avere una voce espressiva, il DJ radiofonico deve anche avere competenze in public speaking e una spiccata capacità di problem solving, per gestire eventuali inconvenienti mentre si è in onda e mandare avanti con disinvoltura il programma radiofonico.

Competenze di un DJ

Le principali competenze e soft skills richieste ad un bravo DJ sono:

  • Competenze in mixing & mastering
  • Competenza nell'uso dell'attrezzatura professionale per DJ
  • Nel caso dei DJ producer, conoscenza di uno o più DAW (Digital Audio Workstation)
  • Ottima conoscenza dei generi musicali e ampia cultura discografica
  • Talento, creatività e passione per la musica
  • Orecchio musicale
  • Doti comunicative e relazionali
  • Flessibilità oraria e disponibilità alle trasferte
  • Resistenza allo stress

Sbocchi Lavorativi e Carriera del DJ

Carriera del DJ

Le possibilità di lavoro e carriera per DJ sono varie. Si può iniziare come DJ a feste, matrimoni e party privati, per poi proposi a piccoli club e discoteche di provincia dove farsi le ossa e perfezionare la tecnica, fino a diventare DJ resident in un club famoso o essere ingaggiato come special guest per le serate nelle discoteche.

A seconda delle inclinazioni e dei gusti personali, il DJ può essere molto eclettico oppure specializzarsi in un genere musicale: ad esempio hip hop, dance, techno e costruirsi un seguito di fan appassionati. Alcuni DJ molto bravi, inoltre, possono essere considerati dei veri propri artisti, con un proprio stile originale: creano nuovi brani o remixano in modo unico pezzi già esistenti, da soli o in collaborazione con altri artisti, anche a livello internazionale.

Una delle possibilità per diventare un DJ di successo è proporre dj set in apertura ai concerti di band famose, dove di solito sono presenti anche produttori, manager e altri professionisti dell'industria discografica. Un altro modo per farsi notare e farsi conoscere dal pubblico è partecipare a festival e talent show, così come registrare una demo con i propri pezzi personali da proporre alle etichette discografiche.

Ci sono poi DJ che diventano producer di musica elettronica e altri che diventano imprenditori discografici, fondando una propria casa discografica.

Chi invece decide di intraprendere la carriera radiofonica ha la possibilità di diventare famoso come speaker di una nota emittente radiofonica, o anche di diventare VJ (vee-jay o Video Jockey), il presentatore di programmi e classifiche musicali su canali TV di musica commerciale.

Infine, le competenze come DJ possono essere utili per intraprendere una carriera come fonico o tecnico del suono.

Buoni Motivi per Lavorare Come DJ

Il lavoro del DJ è indicato per chi desidera intraprendere una carriera da artista, che parte da una grande passione per la musica unita a precise competenze tecniche, in particolare nel missaggio. Diventare un DJ famoso, però, non è facile: il mercato del lavoro nel settore musicale è molto competitivo e caratterizzato da contratti precari.

Solo in pochi fanno il DJ a tempo pieno, nelle discoteche o in radio: per molti altri invece suonare nei club o alle feste è un modo facile e divertente per avere un guadagno extra durante la settimana, senza però abbandonare il sogno di emergere e fare carriera con i propri brani.

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: DJ
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento