Cosa Fa il Manutentore Meccanico? Mansioni e Competenze

Scopri le offerte di lavoro per Manutentore Meccanico

Descrizione del Lavoro di Manutentore Meccanico

Cosa fa il Manutentore Meccanico

Il manutentore meccanico è un tecnico specializzato nella manutenzione di macchinari e impianti meccanici. Riveste un ruolo fondamentale nell'assicurare la perfetta efficienza e il funzionamento di macchinari e impianti meccanici presenti in industrie, officine, impianti, edifici.

Ma cosa fa esattamente il manutentore meccanico? Vediamo:

Le principali responsabilità del manutentore meccanico sono due: la manutenzione ordinaria e programmata, e la manutenzione straordinaria.

Nella manutenzione ordinaria (time based maintenance, manutenzione periodica o preventiva) il manutentore meccanico svolge attività di controllo periodico sui macchinari, e interviene preventivamente per evitare situazioni che compromettano il corretto funzionamento delle macchine: sostituisce i pezzi usurati, lubrifica ingranaggi, motori, pompe e sistemi di movimentazione meccanici, cambia gli utensili logorati, calibra gli strumenti, rimpiazza filtri, ingranaggi, valvole, tubature e cavi. 

Un particolare tipo di manutenzione periodica è la manutenzione predittiva (predictive maintenance), che tiene conto del ciclo di utilizzo predeterminato di un macchinario: lo scopo è sostituire i singoli componenti prima che raggiungano i propri limiti di funzionalità, per evitare tempi di inattività non previsti. Per questo la manutenzione programmata segue un calendario stabilito a priori, che solitamente viene predisposto dal responsabile della manutenzione.

Nel gestire la manutenzione programmata, il manutentore meccanico si coordina con tecnici, operai metalmeccanici e gli altri addetti per concordare l'eventuale interruzione del ciclo di produzione, necessaria per svolgere le attività di manutenzione.

Nel caso di guasto improvviso, il manutentore meccanico interviene invece con attività di manutenzione straordinaria (breakdown maintenance, manutenzione correttiva o "a guasto"). A partire da un'analisi dell'impianto, individua le cause del problema tramite strumenti di diagnostica e sceglie di conseguenza le procedure più indicate per risolvere il malfunzionamento e rimettere in funzione il macchinario. Se necessario, smonta l'impianto, rimuove i componenti guasti, li sostituisce o li ripara. Dopo aver rimontato i meccanismi su cui è intervenuto, il manutentore meccanico effettua verifiche di conformità e test di collaudo per controllarne l'effettivo funzionamento.

Per le operazioni di manutenzione straordinaria sono fondamentali grandi capacità di analisi e di problem solving, oltre alla rapidità di intervento, per far riprendere il prima possibile l'attività interrotta dal guasto.

Non solo...

Il manutentore meccanico svolge anche mansioni di documentazione: tiene un registro degli interventi effettuati, raccoglie dati e prepara report sulle riparazioni svolte, sui guasti frequenti, sulle verifiche di routine, e riferisce al proprio supervisore, solitamente il responsabile della manutenzione o il responsabile della produzione.

Inoltre, può occuparsi della gestione del magazzino dei pezzi di ricambio, in modo da avere sempre a disposizione il materiale necessario per le attività di manutenzione (attrezzature, componenti e scorte).

Quali sono gli sbocchi lavorativi di un manutentore meccanico?

Lavora per lo più come dipendente in imprese specializzate nella manutenzione di macchinari meccanici, in officine meccaniche di riparazione, oppure in grandi stabilimenti che hanno una squadra interna preposta alla gestione della manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti produttivi e di lavorazione. I settori industriali in cui può trovare lavoro un manutentore meccanico sono ad esempio l'industria aeronautica, automobilistica, siderurgica, edile, petrolifera, elettronica e dei beni di consumo, e industrie che si occupano della produzione e distribuzione di energia.

Il manutentore meccanico ha la responsabilità della manutenzione di macchinari di diverso tipo, ad esempio macchine utensili, trasportatori, macchine per il confezionamento, sistemi pneumatici e idraulici, impianti di produzione, macchinari per l'estrusione o lo stampaggio di materie plastiche, presse piegatrici, ecc.

La continua evoluzione e crescente automazione dei macchinari industriali, con la diffusione di impianti a controllo numerico computerizzato (CNC) e robotizzati, comporta un ampliamento delle competenze richieste al manutentore: oltre alle conoscenze meccaniche ed elettriche, diventano sempre più importanti competenze in elettrotecnica e meccatronica. Anche gli strumenti di lavoro si evolvono: insieme agli utensili manuali per la manutenzione meccanica si utilizzano sempre più spesso strumentazioni informatiche complesse, soprattutto nella fase di analisi e diagnosi dei guasti.

Un manutentore meccanico può dover lavorare a lungo in piedi, in posizioni scomode o in spazi angusti per raggiungere gli elementi dei macchinari da riparare: è indispensabile quindi una buona forma fisica. Inoltre, può dover intervenire in ambienti soggetti ad alte temperature, vicino a macchinari rumorosi, con parti meccaniche in movimento, e può essere esposto a fumi, polveri o sostanze chimiche pericolose: per questo è fondamentale il rispetto delle norme di sicurezza vigenti e l'utilizzo di dispositivi di protezione individuale adeguati, come guanti, maschere, caschi, tute... 

L'orario di lavoro di un manutentore meccanico può essere ripartito su 2 o 3 turni. Nel caso in cui sia necessario garantire assistenza e pronto intervento su impianti che lavorano a ciclo continuo, i turni di lavoro devono garantire la copertura delle 24 ore, 365 giorni l'anno (compresi festivi e notturni). Inoltre, per chi è occupato presso aziende specializzate nella manutenzione meccanica per conto terzi, le trasferte presso i clienti sono parte essenziale del lavoro.

Compiti e Mansioni del Manutentore Meccanico

Compiti e mansioni del Manutentore Meccanico

Le mansioni di un manutentore meccanico sono:

  • Eseguire interventi di manutenzione degli impianti meccanici
  • Ispezionare periodicamente lo stato di impianti, macchine e automatismi
  • Pianificare il calendario degli interventi di manutenzione programmata e preventiva
  • Garantire che le apparecchiature meccaniche siano mantenute in condizioni di efficienza
  • Assicurare la conformità dei macchinari alle norme in materia di sicurezza
  • Intervenire immediatamente in caso di guasti
  • Riparare e sostituire i componenti rotti o difettosi
  • Verificare il funzionamento e l'efficienza del macchinario riparato
  • Documentare le attività di manutenzione

Come Diventare Manutentore Meccanico? Formazione e Requisiti Professionali

Come diventare Manutentore Meccanico

La formazione necessaria per diventare manutentore meccanico è solitamente un diploma ad indirizzo meccanico, elettromeccanico o meccatronico. Sono fondamentali conoscenze in meccanica, elettrotecnica, elettronica, meccatronica, idraulica, impiantistica e automazione industriale. Inoltre, è importante conoscere molto bene la componentistica meccanica, le varie tipologie di impianti esistenti e le relative norme di sicurezza, così come le tecniche di montaggio, smontaggio e riparazione di macchinari e impianti meccanici.

Le conoscenze teoriche vengono poi messe in pratica durante un periodo di apprendistato e formazione on the job, che permette ai futuri manutentori meccanici di imparare a leggere disegni meccanici, schede tecniche, manuali operativi, istruzioni del produttore e specifiche tecniche, e a svolgere in autonomia gli interventi di manutenzione richiesti.

In alcuni casi, è possibile diventare manutentore meccanico anche sfruttando gli anni di esperienza nel settore meccanico o metalmeccanico: ad esempio un operaio che ha lavorato molti anni come operatore CNC o addetto alle macchine utensili, grazie alla sua approfondita conoscenza del funzionamento dei macchinari può specializzarsi nella loro manutenzione e diventare tecnico manutentore di macchine a controllo numerico computerizzato (CNC).

Competenze Professionali di un Manutentore Meccanico

Competenze del Manutentore Meccanico

Le competenze e abilità richieste ad un manutentore meccanico sono:

  • Conoscenza del funzionamento di impianti, sistemi e macchinari meccanici
  • Capacità di lettura del disegno tecnico meccanico e degli schemi elettrici
  • Abilità manuale nell'eseguire le attività di manutenzione
  • Competenza dell'uso di software e sistemi di gestione della manutenzione computerizzati
  • Doti analitiche e problem solving
  • Doti comunicative
  • Capacità di lavorare in autonomia e come parte di un team di tecnici
  • Rapidità d'intervento
  • Affidabilità e flessibilità

Sbocchi Lavorativi del Manutentore Meccanico

Carriera del Manutentore Meccanico

La carriera di un manutentore meccanico cambia a seconda del contesto in cui è inserito: se lavora alle dirette dipendenze di un'impresa industriale, ad esempio in un sito produttivo, può assumere incarichi di supervisione della squadra di tecnici manutentori come capo turno o capo squadra, per poi raggiungere la posizione di responsabile della manutenzione - la figura incaricata di pianificare e monitorare gli interventi di manutenzione.

Se lavora invece in aziende fornitrici di servizi di manutenzione, il grande salto di carriera è rappresentato dalla possibilità di aprire una propria attività, e lavorare in modo autonomo come tecnico della manutenzione per conto terzi.

È possibile proseguire la crescita professionale anche specializzandosi nella manutenzione di macchinari specifici (macchine automatiche, impianti industriali meccanici, oleodinamici, pneumatici, termoidraulici, impianti di climatizzazione e ventilazione meccanica, nastri trasportatori, linee di produzione), oppure nei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria di impianti per particolari settori industriali e manifatturieri (alimentare, metalmeccanico, oil & gas ecc.).

Buoni Motivi per Lavorare Come Manutentore Meccanico

Il lavoro del manutentore meccanico è un ruolo di vitale importanza per assicurare quotidianamente il corretto funzionamento dei macchinari meccanici, grazie a interventi di manutenzione preventiva, predittiva e correttiva.

Si tratta di una professione molto ricercata e ben pagata: riuscire ad individuare un guasto e ripararlo nel minor tempo possibile, minimizzando i tempi di inattività, così come mantenere gli impianti in condizioni di sicurezza ed efficienza permette infatti all'azienda di risparmiare ingenti risorse.

Le prospettive occupazionali per i tecnici della manutenzione meccanica sono positive: i macchinari sempre più sofisticati richiedono personale qualificato che sappia gestire tutte le attività di manutenzione, e questo rende la professione impegnativa ma sempre stimolante.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte per: Manutentore Meccanico
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Offerte di lavoro per Manutentore Meccanico a: