Il Settore Agricolo: Professioni, Competenze e Prospettive di Lavoro

Agricoltura - Professioni e opportunità di lavoro

Il settore dell’Agricoltura comprende le professioni che si dedicano alla produzione agricola e animale, alla silvicoltura e alla pesca, e le attività produttive che trasformano prodotti agricoli.

I professionisti che lavorano nell’Agricoltura sono quindi coltivatori e allevatori, pescatori, agronomi e botanici, braccianti agricoli e vivaisti. Le offerte di lavoro nell’Agricoltura richiedono competenze molto diverse: alcune professioni richiedono abilità manuali e la capacità di utilizzo di strumenti e macchinari specifici per le lavorazioni agricole, mentre altre sono professioni più tecniche e richiedono una formazione accademica (ad esempio in Agronomia, Scienze Zootecniche, Botanica).

Il settore dell’Agricoltura impiega lavoratori fissi e lavoratori occasionali: la manodopera fissa è impiegata soprattutto nelle operazioni quotidiane necessarie al buon funzionamento di aziende agricole, stalle e allevamenti, negli impianti di trasformazione dei prodotti alimentari e nelle attività di ricerca e sviluppo in ambito agrotecnico.

I lavoratori occasionali invece sono per la maggior parte braccianti agricoli stagionali, richiesti nei momenti di forte incremento del carico di lavoro, ad esempio per la raccolta di frutta e verdura o per la vendemmia.

Che tipi di aziende assumono nel settore dell’Agricoltura?

Agricoltura - Aziende che assumono

Le imprese che offrono lavoro nel settore dell’Agricoltura sono di diverso tipo:

  • Aziende agricole: aziende dedite alla monocoltura, fattorie che producono cereali, ortaggi, frutta, semi da olio e fibre, aziende vitivinicole…
  • Allevamenti di bestiame (bovini, suini, ovini, pollame...) che producono e vendono carne e latte
  • Aziende di pesca professionale: le attività di pesca marittima e in acqua dolce, ma anche l’acquacoltura
  • Industrie alimentari che trasformano i prodotti agricoli e zootecnici per il consumo alimentare, come l’industria vinicola e quella lattiero-casearia

Le imprese legate all’agricoltura e alla filiera agro-alimentare sono anche molte altre. Ci sono aziende chimiche e farmaceutiche specializzate nella produzione di fertilizzanti, pesticidi e prodotti veterinari, e le imprese attive nell’industria delle sementi e nei progetti di ricerca in genetica animale e vegetale. Fanno poi parte del settore anche vivai e attività commerciali per la vendita all’ingrosso o al dettaglio di prodotti agricoli e da giardino, cereali e mangimi per animali, imprese logistiche specializzate nel trasporto, nella conservazione e nella distribuzione dei prodotti agricoli e zootecnici, aziende produttrici di macchinari per l’agricoltura e l’allevamento.

Le principali aziende che assumono nel settore dell’Agricoltura:

Settore Agricolo - Tendenze Occupazionali

Agricoltura - Prospettive di lavoro nel settore

Il numero complessivo di lavoratori impiegati nell’Agricoltura tende a declinare: questo è dovuto al calo di richiesta di personale generico non specializzato, a causa del crescente utilizzo di macchinari automatici.

Esistono però dei campi molto promettenti nell’Agricoltura, nei quali si concentrano le offerte di lavoro più qualificate e che aprono interessanti prospettive di carriera: ad esempio il settore R&D agroalimentare, per lo studio di terreni, colture, mangimi, ceppi genetici, utilizzi innovativi delle materie prime vegetali e animali (come il biocarburante).Scienziati, tecnici e tecnologi alimentari inoltre sono impegnati nello sviluppo di applicazioni che integrano la tecnologia nell’agricoltura: ad esempio impianti di irrigazione intelligenti grazie all’utilizzo di sensori computerizzati, o sistemi e processi innovativi per garantire la sicurezza agroalimentare.

Le sfide che deve affrontare l’Agricoltura sono infatti di vitale importanza: la popolazione mondiale aumenta costantemente, così come la richiesta di cibo. Da una parte c’è quindi la ricerca di una maggiore produttività, esigenza che deve essere conciliata con la necessità di filiere agroalimentari sostenibili: per avere prodotti sani e di qualità, con un minore consumo di risorse idriche e a ridotto impatto ambientale, per non mettere in pericolo la biodiversità.

Che competenze servono nel settore dell’Agricoltura?

Agricoltura - Competenze e qualifiche richieste

Ecco alcune delle competenze trasversali ricercate nelle offerte di lavoro nel settore dell’Agricoltura:

Competenze tecniche

Le nuove applicazioni tecniche in campo agrario e zootecnico sono fondamentali per il futuro del settore. Per chi gestisce un’azienda agricola, adottare tecnologie e processi innovativi prima di altri può garantire un grande vantaggio competitivo. Per i lavoratori agricoli, aggiornarsi e imparare a usare nuovi macchinari e strumenti permette di riqualificarsi e mantenersi attivi nel mercato del lavoro.

Doti gestionali

La capacità di gestire in modo efficace tempo e lavoro è imprescindibile: le attività quotidiane richieste dal lavoro nei campi o in un allevamento non possono essere rimandate, perché ci sono tempistiche precise da rispettare. Inoltre, anche tutte le fasi di trasformazione e trasporto dei prodotti agroalimentari e zootecnici richiedono un’attenta attività di programmazione.

Passione per il settore agrotecnico

Per quanto la scienza e la tecnologia abbiano profondamente trasformato le modalità di lavoro, nell’agricoltura, nell’allevamento e nella pesca tante attività sono ancora per certi aspetti manuali: il lavoro può essere molto impegnativo, e richiede forza fisica, resistenza e la capacità di adattarsi ai ritmi della natura (cicli produttivi animali e vegetali, alternarsi delle stagioni…). È quindi indispensabile avere passione e una forte motivazione a lavorare nell’Agricoltura.

Agricoltura - Descrizione Lavori

Vuoi saperne di più sulle professioni e sui posti di lavoro nel settore dell’Agricoltura?

Leggi le descrizioni dei lavori e delle diverse figure professionali in questo campo:

Agricoltura - Le Professioni Più Cercate