L'Ingegnere Biomedico: Chi È, Cosa Fa e Quali Competenze Ha

Descrizione del Lavoro di Ingegnere Biomedico

Cosa fa l'Ingegnere Biomedico

L'ingegnere biomedico applica a problemi di ambito medico-biologico le tecnologie e metodologie dell'ingegneria, per migliorare la cura dei pazienti e sviluppare le potenzialità della medicina.

Che cosa fa dunque un ingegnere biomedico?

L'ingegnere biomedico (Biomedical Engineer in inglese) utilizza metodi ingegneristici, modelli matematici e programmi informatici per ricercare, progettare e sviluppare una grande varietà di materiali, procedure, strumenti e attrezzature biomedicali.

Alcuni esempi del lavoro dell'ingegnere biomedico possono essere organi artificiali, protesi e ausilii per persone disabili, biomateriali per l'ingegneria tissutale, macchinari per la diagnosi clinica, modelli per lo studio di sistemi biologici in condizioni normali o patologiche, strumenti per la chirurgia assistita da computer (CAS, Computer-Aided Surgery).

Competenze dell'Ingegnere Biomedico

Alla base dello sviluppo di queste tecnologie e apparecchiature ci sono ricerca, creazione di prototipi, sperimentazioni, analisi, test di efficacia e di sicurezza, controlli di qualità. L'ingegnere biomedico si occupa di tutto questo lavorando in squadra con scienziati, ingegneri, chimici, tecnici, medici e personale sanitario.

Non solo: spesso lavora anche con gli utenti finali che utilizzano la tecnologia progettata, per raccogliere i feedback di pazienti e terapisti e fare le modifiche e i miglioramenti opportuni per perfezionare i prodotti sviluppati. L'ingegnere biomedico si occupa anche della fattibilità delle soluzioni che progetta: collabora quindi con tecnici e produttori per realizzare piani di fattibilità tecnica ed economica, oltre che per assicurare la redditività di quanto progettato.

Le mansioni dell'ingegnere biomedico non si limitano alla ricerca e sviluppo, ma si estendono anche all'installazione, alla manutenzione e alla riparazione di macchinari e strumenti biomedicali, nonché alla produzione della relativa documentazione tecnica, come manuali e report. Può inoltre occuparsi di formare il personale che deve utilizzare le nuove apparecchiature.

Infine, una parte importante del lavoro dell'ingegnere biomedico è la condivisione delle conoscenze, a favore dello sviluppo scientifico e tecnologico. Presenta e condivide i risultati con colleghi, ricercatori, tecnici e con l'opinione pubblica, ad esempio partecipando a conferenze e corsi, e al tempo stesso si mantiene aggiornato sui traguardi raggiunti da altri gruppi di ricerca e sviluppo in campo biomedico.

Quali sono gli sbocchi lavorativi?

L'ingegnere biomedico lavora per ospedali, istituti sanitari, laboratori clinici, centri di ricerca e sviluppo (R&D), aziende che producono apparecchiature medicali e strumenti diagnostici, società farmaceutiche, università.

L'ambiente di lavoro può essere un ufficio, un laboratorio, una clinica, o una combinazione di questi, a seconda delle effettive mansioni ricoperte dall'ingegnere biomedico. Possono essere richieste trasferte, ad esempio per incontrare partners, clienti e utenti, oppure per installare, aggiornare e riparare attrezzature biomedicali.

L'orario di lavoro dell'ingegnere biomedico è solitamente un full time tradizionale, anche se può dover svolgere straordinari per rispettare le scadenze di ricerche e progetti.

Altri nomi per questa professione: Biomedical Engineer, Ingegnere Biomedicale

Ricerche di lavoro simili: Laurea Ingegneria Biomedica

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: Ingegnere Biomedico
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni dell'Ingegnere Biomedico

Compiti e mansioni dell'Ingegnere Biomedico

Le mansioni di un ingegnere biomedico sono:

  • Studiare e progettare materiali, strumenti e tecnologie biomedicali
  • Sviluppare e implementare nuove procedure biomediche
  • Installare, riparare e fare manutenzione di attrezzature biomediche
  • Testare la sicurezza e l’efficienza delle tecnologie biomediche
  • Formare il personale sul funzionamento, l’utilizzo e la manutenzione di strumenti biomedici
  • Collaborare con scienziati, tecnici e medici per sviluppare soluzioni ingegneristiche a problemi medico-biologici
  • Redigere documentazione tecnica (report, manuali…)
  • Presentare e condividere i risultati del proprio lavoro

Come Diventare Ingegnere Biomedico? Formazione e Requisiti

Come diventare Ingegnere Biomedico

La formazione richiesta per diventare ingegnere biomedico è di tipo accademico: è necessaria una laurea in Ingegneria Biomedica o in altri campi dell'Ingegneria (come Ingegneria Meccanica, Meccatronica o Chimica), oppure in Medicina, Chimica, Biotecnologia, da completare con una specializzazione in ambito biomedico.

Questo permette di approfondire le conoscenze in materie come biologia, chimica, fisica, matematica, anatomia e fisiologia, informatica, biomeccanica, ingegneria genetica, scienze dei materiali.

La formazione di un ingegnere biomedico è quindi molto complessa: serve un notevole impegno per raggiungere le qualifiche richieste e trovare lavoro nel settore biomedicale. Inoltre, le competenze devono essere continuamente aggiornate: le evoluzioni sono continue, grazie alla scoperta di nuovi materiali, procedure e strumenti che modificano e ampliano le potenzialità della biomedicina.

A seconda delle normative in vigore nei diversi Paesi, potrebbe essere necessario superare un esame e conseguire una abilitazione per svolgere la professione dell'ingegnere biomedico.

Competenze di un Ingegnere Biomedico

Per svolgere al meglio il lavoro dell'ingegnere biomedico servono abilità e competenze specifiche. Ecco quali sono:

  • Conoscenze relative al funzionamento dei sistemi biologici
  • Competenza nello studio e ricerca di materiali innovativi biocompatibili
  • Capacità di progettare e sviluppare strumenti e apparecchi biomedicali
  • Competenza in analisi e testing di prototipi di dispositivi diagnostici, terapeutici e riabilitativi
  • Propensione al lavoro di gruppo
  • Doti comunicative
  • Disponibilità all'aggiornamento

Sbocchi Lavorativi e Carriera dell'Ingegnere Biomedico

Carriera dell'Ingegnere Biomedico

La carriera di un ingegnere biomedico inizia spesso da posizioni junior, per passare poi a posizioni di maggiore responsabilità, man mano che l'esperienza aumenta. Come ingegnere biomedico senior può quindi assumere ruoli di coordinamento di gruppi di ricerca, ad esempio come Project Manager, e gestire team di ingegneri, tecnici e ricercatori.

Esistono numerose possibilità di carriera, diversificate in base al campo di specializzazione: la protesistica, la nanotecnologia biomedica, l'ingegneria dei materiali biomedici, l'ingegneria riabilitativa, la diagnostica per immagini (imaging biomedico, come la radiologia) ed altre ancora.

Ci sono anche ingegneri biomedici che preferiscono sfruttare le proprie conoscenze in altri ambiti, come il commercio e la vendita di materiali e strumenti biomedicali, la consulenza o l'insegnamento.

Buoni Motivi per Lavorare Come Ingegnere Biomedico

Lavorare come ingegnere biomedico è un'ottima scelta per chi ha una passione per la scienza, la tecnologia e la medicina, e vuole sfruttare le proprie conoscenze per migliorare la vita delle persone. Infatti, con il proprio lavoro l'ingegnere biomedico svolge un ruolo fondamentale nel migliorare la salute dei pazienti, ricevendo grandi soddisfazioni personali e professionali.

La bioingegneria è un campo con ottime prospettive di crescita: la spesa sanitaria è in costante aumento, e l'invecchiamento generale della popolazione spinge la richiesta di attrezzature e strumenti biomedicali avanzati. Inoltre, lo sviluppo tecnologico amplia di giorno in giorno le possibilità della biomedicina, permettendo la creazione di apparecchi migliori e sempre più performanti - ne è un esempio l'applicazione della stampa 3D nel settore biomedico, per la progettazione di nuove protesi e organi artificiali.

La richiesta di ingegneri biomedici è quindi in crescita, così come i salari, poiché lo stipendio, già competitivo, tende ad aumentare a causa dell'elevata domanda da parte delle aziende.

Offerte di lavoro per Ingegnere Biomedico a:

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: Ingegnere Biomedico
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento