Cosa Fa un Ingegnere dell'Automazione? Professione e Sbocchi Lavorativi nell'Automazione Industriale

Descrizione del Lavoro di Ingegnere dell'Automazione

Cosa fa l'Ingegnere dell'Automazione

L'ingegnere dell'automazione progetta, testa, implementa e gestisce operativamente sistemi di automazione industriale. L'ingegneria del controllo e dell'automazione infatti utilizza le conoscenze tecnologiche di diverse discipline ingegneristiche (meccanica, elettrica, elettrotecnica, informatica...) per realizzare macchine, impianti e processi automatizzati.

Ad esempio, l'automazione applicata ai contesti industriali serve per creare macchine automatiche e robot che, grazie ad azionamenti elettrici, processi elettromeccanici e sistemi di controllo sono in grado di svolgere azioni semplici e ripetitive in modo accurato, economico, senza interruzioni e con la necessità di un minimo controllo umano. Questo permette di liberare operai e addetti da mansioni a scarso valore aggiunto, per potersi così dedicare ad altre attività.

Ci sono poi macchine automatizzate che vengono impiegate per lo svolgimento di task che richiedono precisione, potenza o velocità non raggiungibili per un essere umano, anche in condizioni pericolose o proibitive per gli esseri umani.

Ancora, gli ingegneri dell'automazione possono sviluppare complessi sistemi robotizzati per il controllo dei processi industriali (ad esempio processi chimici), in grado di assicurare il perfetto funzionamento degli impianti attraverso l'informatica e l'elaborazione automatica dei dati forniti da diversi sensori.

Altri campi di applicazione sono poi la domotica (ovvero l'automazione in casa) o il settore automotive, dove gli ingegneri dell'automazione lavorano alla sviluppo di microcomputer e sistemi elettronici che permettono di regolare in modo automatico prestazioni e sicurezza dei veicoli.

In concreto, che cosa fa un ingegnere dell'automazione industriale?

Una prima parte del lavoro riguarda il concepimento e la progettazione di dispositivi e sistemi di automazione. L'ingegnere dell'automazione individua le specifiche tecniche ed elabora i requisiti del sistema automatico di controllo secondo le indicazioni dei committenti.

Definisce quindi l'architettura del sistema complessivo (sensori, attuatori, controllori, interfacce elettriche / elettroniche) e progetta le logiche di controllo: controllo ad anello aperto o controllo in retroazione. L'ingegnere dell'automazione realizza modelli matematici, schemi e disegni tecnici e si occupa poi di sviluppo software e della programmazione dei sistemi di comando (tipicamente PLC) che devono gestire il sistema automatico e guidarne le azioni.

Competenze dell'Ingegnere dell'Automazione

Vengono quindi creati prototipi con cui effettuare simulazioni degli algoritmi di controllo, prove di laboratorio, test e verifiche di integrazione.

L'ingegnere dell'automazione identifica e corregge ogni errore, malfunzionamento o problema tecnico rilevato, sia lato hardware (troubleshooting) che lato software (debugging), e analizza i dati a disposizione per migliorare il prototipo. Lo scopo è realizzare un prodotto finale che sia del tutto conforme ai requirements iniziali, nel rispetto degli standard di qualità aziendali e delle normative di riferimento in materia di sicurezza, salute e ambiente.

Ma il lavoro di un ingegnere dell'automazione non finisce qui:

Si dedica infatti all'implementazione dei processi automatizzati e all'installazione e collaudo di impianti e componenti robotizzati. L'ingegnere dell'automazione produce report e la relativa documentazione e manualistica tecnica e fornisce la formazione necessaria ai tecnici e agli operatori che dovranno programmare, mettere in funzione e controllare gli impianti automatizzati, oltre che ai manutentori responsabili della manutenzione ordinaria e straordinaria dei robots.

Inoltre, gli ingegneri dell'automazione possono essere incaricati di individuare nuove possibilità di applicazione e sviluppo all'automazione all'interno di impianti e processi industriali esistenti. A questo scopo, collaborano con le diverse unità aziendali (Engineering, Produzione, Planning & Procurement, Logistica...) per identificare dove e come l'automazione può aiutare a migliorare il workflow e ad ottimizzare i processi produttivi.

Dove lavora un ingegnere dell'automazione e quali sono gli sbocchi professionali per i laureati in ingegneria dell'automazione?

Le offerte di lavoro per ingegneri dell'automazione sono varie e provengono da diversi settori: l'industria automobilistica e aeronautica, il settore dell'elettronica, l'industria di processo (chimica, farmaceutica, alimentare ecc.), il settore energetico e minerario.

L'introduzione di nuovi sistemi di automazione interessa sempre di più anche il settore infrastrutture e trasporti, quello delle reti di servizi (acqua, energia elettrica e gas, ottimizzate tramite smart grid) e il campo sanitario, dove grazie alle tecnologie robotizzate è possibile eseguire complesse procedure chirurgiche e non solo.

Un ingegnere dell'automazione può poi trovare impiego anche in aziende che producono macchine automatiche, nelle aziende che sviluppano software di automazione, oppure in società di progettazione ingegneristica e R&D. In questo caso spesso viene richiesta la disponibilità a trasferte presso le sedi dei clienti.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Iscriviti ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: Ingegnere Automazione
Servizio gratuito. Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni dell'Ingegnere dell'Automazione

Compiti e mansioni dell'Ingegnere dell'Automazione

Le principali mansioni di un ingegnere dell'automazione industriale sono:

  • Progettazione di sistemi automatizzati
  • Analisi dei requisiti e studio del sistema
  • Design di logiche e algoritmi di controllo per processi e impianti automatizzati
  • Sviluppo software
  • Realizzazione di prototipi
  • Esecuzione di test, simulazioni e integrazioni di sistema
  • Interpretazione ed elaborazione dei dati dei test per correggere malfunzionamenti e bug
  • Implementazione e messa in funzione di sistemi di automazione
  • Elaborazione della documentazione tecnica relativa
  • Identificazione di opportunità di automazione all'interno dei processi di lavoro

Come Diventare Ingegnere dell'Automazione? Formazione e Requisiti

Come diventare Ingegnere dell'Automazione

Per diventare ingegnere dell'automazione serve una laurea in Ingegneria dell'Automazione o in discipline affini, come Ingegneria Meccanica, Ingegneria Elettrica, Ingegneria Informatica, delle Telecomunicazioni.

Fanno parte della formazione sia materie di studio "classiche" dell'ingegneria come matematica e fisica, meccanica, idraulica, elettrotecnica, termodinamica, statistica, sia materie come elettronica, informatica, scienze dell'automazione, teoria dei sistemi e del controllo, robotica, meccatronica.

In particolare, le competenze in ambito ICT sono fondamentali per un ingegnere dell'automazione, ad esempio per quanto riguarda i linguaggi di programmazione, l'ingegneria del software e le metodologie di sviluppo, oltre alla capacità di usare specifici tool come MatLab, Simulink, Stateflow, software SCADA (“Supervisory Control And Data Acquisition“).

Esistono poi diversi corsi e certificazioni in automazione industriale e robotica che permettono di approfondire le proprie competenze e mantenerle aggiornate. L'automazione infatti è una tecnologia in continua evoluzione e ad alto tasso di innovazione.

Competenze di un Ingegnere dell'Automazione

Le principali competenze di un ingegnere dell'automazione sono:

  • Conoscenze approfondite in materia di automazione industriale e robotica
  • Conoscenza di leggi e algoritmi di controllo
  • Conoscenza dei protocolli di comunicazione (CAN, CANOpen, Ethercat, UDP)
  • Competenza nella programmazione in C, C++, Python
  • Competenza nella programmazione di PLC in ambito industriale
  • Conoscenza di tool di sviluppo software per PLC e robot
  • Competenze in Model Based Design
  • Pensiero analitico
  • Doti di problem solving
  • Capacità di organizzazione e di lavorare in autonomia
  • Capacità di lavoro in team
  • Propensione all'aggiornamento costante

Sbocchi Lavorativi e Carriera dell'Ingegnere dell'Automazione

Carriera dell'Ingegnere dell'Automazione

Un ingegnere dell'automazione neolaureato di solito entra nel mondo del lavoro con ruoli junior, all'interno di gruppi di lavoro composti da altri ingegneri e tecnici, eventualmente dopo precedenti esperienze di stage in azienda.

Il percorso di carriera di un ingegnere dell'automazione industriale può poi indirizzarsi verso la specializzazione, ad esempio nello sviluppo di sistemi di guida automatica per il settore automotive o nello studio di processi altamente automatizzati per il settore aerospaziale e Difesa.

Le competenze degli ingegneri dell'automazione sono poi molto richieste nel campo dell'automazione degli impianti manifatturieri. L'obiettivo è trovare soluzioni innovative che permettano di diminuire il costo del lavoro, rendere più efficiente l'utilizzo dell'energia, migliorare la produzione e mantenere alta la competitività - grazie a robot e sistemi "intelligenti" sempre più o anche completamente automatizzati, fino a sostituire (quasi) del tutto il lavoro umano.

Ancora, c'è chi si specializza come progettista di automazione industriale (dall'analisi dei requirements fino al testing), e chi invece come programmatore di software di automazione o programmatore di robot industriali.

Un ingegnere dell'automazione senior può poi fare carriera fino a raggiungere posizioni di responsabilità, guidando progetti complessi in qualità di Project Engineer automazione.

Devi assumere personale?
Pubblica la tua offerta di lavoro su Jobbydoo per ricevere CV da candidati qualificati. Facile e veloce!

Buoni Motivi per Lavorare Come Ingegnere dell'Automazione

Lavorare come ingegnere dell'automazione è indicato per chi ha passione per le macchine ma anche per l'informatica e lo sviluppo software. Si tratta di una delle professioni più richieste sul mercato del lavoro del futuro, in un mondo in cui il ricorso all'automatizzazione è e sarà sempre più diffuso.

L'automazione industriale infatti è un settore in forte crescita, che registra un costante incremento della domanda di figure specializzate capaci di progettare e sviluppare sistemi automatizzati complessi e robot industriali dalle performance sempre più elevate.

Una laurea in Automation Engineering dà quindi l'accesso a posizioni molto interessanti, ben retribuite e con ottime prospettive di carriera, senza dimenticare l'opportunità di partecipare da protagonista a progetti sfidanti, sviluppando prodotti e servizi del futuro.

Offerte di lavoro per Ingegnere dell'Automazione a:

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: Ingegnere Automazione
Servizio gratuito. Potrai disattivare il servizio in qualunque momento