Che Cosa Fa il Data Analyst? Mansioni, Competenze, Requisiti

Descrizione del Lavoro di Data Analyst

Cosa fa il Data Analyst

Il Data Analyst utilizza i dati per risolvere problemi e creare opportunità per la propria azienda.

Il Data Analyst raccoglie dati da diverse fonti, li organizza e li struttura per poi analizzarli e ricavarne informazioni utili per il business. Il lavoro del Data Analyst permette infatti di verificare ipotesi e teorie per ottenere un vantaggio competitivo e, più in generale, di prendere decisioni data-driven.

Vediamo cosa fa un Data Analyst più in dettaglio:

Il Data Analyst (talvolta tradotto in 'analista dei dati') lavora a partire da un problema: collabora con i manager dei diversi reparti aziendali (dal Marketing alla Logistica, dalla Produzione alle Risorse Umane, dalla Ricerca & Sviluppo al reparto Sales), con Project Managers e Data Scientists per identificare i problemi che rallentano il business e che possono trovare una soluzione tramite l'analisi statistica dei dati.

Definito il problema di partenza, il Data Analyst si occupa della raccolta e dell'analisi dei dati.

Se i dati sono raccolti da una varietà di fonti, in volumi e ad una velocità molto elevati (secondo la teoria delle 3 V), allora si parla di Big Data - e di Big Data Analyst.

Le sorgenti da cui provengono i dati da elaborare infatti possono essere molto varie, ad esempio software gestionali, database interni o forniti da fonti esterne, social media e web analytics, transazioni finanziarie, o anche sensori ambientali. Sono quindi dati con strutture differenti (valori alfanumerici, documenti, foto, video, audio...), che hanno bisogno di essere processati e organizzati in un formato tale da permetterne l'analisi e il confronto.

Una volta che i dati sono strutturati e resi omogenei, il Data Analyst li controlla per verificarne la qualità, eliminare duplicati, individuare errori e dati irrilevanti.

Competenze del Data Analyst

Spesso la pulizia dei dati permette di evidenziare eventuali problemi nei processi di raccolta, estrazione e conservazione dei dati, che il Data Analyst riferisce a chi di competenza, ad esempio il Database Administrator. In alcuni casi è lo stesso Data Analyst il responsabile della creazione e mantenimento dei database aziendali e si può quindi occupare direttamente anche delle relative attività di debugging per migliorare le procedure di raccolta, gestione e conservazione dei dati.

Il Data Analyst provvede poi all'analisi dei dati, usando tecniche e strumenti statistici, e li interpreta per individuare trend e riconoscere pattern ricorrenti che possano fornire risposte ai quesiti di partenza.

Presenta poi i risultati dell'analisi ai responsabili aziendali: il Data Analyst produce report, documenti, tabelle, schemi e grafici per rendere evidenti correlazioni e causalità rivelate dai dati e motivare le conclusioni tratte. Le tecniche di data visualization sono infatti molto utili per rendere i risultati statistici comprensibili anche per i non addetti ai lavori.

Dove lavora un Data Analyst?

L'analista dei dati è un professionista molto ricercato dalle aziende, in settori anche molto diversi: informatica e telefonia, banche e assicurazioni, e-commerce, retail e GDO, media e comunicazione, trasporti e logistica, industria e Pubblica Amministrazione.

Ci sono anche società di consulenza specializzate in Business Intelligence e Digital Transformation che offrono interessanti opportunità di impiego per Data Analyst.

Altri nomi per questa professione: Analista Dati

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: Data Analyst
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni del Data Analyst

Compiti e mansioni del Data Analyst

Che cosa fa un Data Analyst? Ecco quali sono le sue mansioni:

  • Identificare gli obiettivi dell'analisi dei dati con dirigenti e PM
  • Raccogliere i dati da fonti interne ed esterne
  • Organizzare e strutturare i dati
  • Ripulire i database per scartare i dati irrilevanti
  • Rilevare e correggere eventuali errori nei sistemi di raccolta e conservazione dei dati
  • Analizzare i dati e individuare schemi e trend
  • Creare report e documenti con i risultati delle analisi da presentare ai responsabili

Come Diventare Data Analyst? Formazione e Requisiti

Come diventare Data Analyst

Per diventare Data Analyst, la formazione più indicata è una laurea in materie scientifiche come Statistica, Matematica, Informatica, Ingegneria Informatica, Data Science, oppure in Economia, Finanza o Business Administration. Imprescindibili nella formazione di un Data Analyst sono infatti materie come statistica, probabilità, informatica.

Oltre a padroneggiare i metodi per la raccolta dei dati e le tecniche e gli strumenti di analisi statistica, un Data Analyst deve possedere competenze avanzate in data management, data modeling, data mining e data enrichment, cluster analysis, text mining.

Deve inoltre conoscere e programmare software come SAS, che permettono di accedere, gestire, memorizzare e analizzare enormi quantità di dati in modo efficiente, e i più comuni software di analytics e di BI.

Inoltre, un Data Analyst deve saper elaborare i risultati e illustrarli ai manager e ai clienti con grafici e presentazioni, utilizzando tools di reporting e tecniche di data visualization.

A seconda dell'azienda e del settore in cui un Data Analyst trova occupazione potrebbero poi essere richieste delle conoscenze specifiche, ad esempio di tipo finanziario, amministrativo-contabile oppure di web marketing.

Competenze di un Data Analyst

Le principali competenze di un Data Analyst sono:

  • Competenze avanzate in statistica e matematica
  • Conoscenza dei linguaggi di programmazione (SQL, Python, R, VBA ...)
  • Conoscenza dei DBMS (DataBase Management Systems)
  • Conoscenza di strumenti di Business Intelligence
  • Competenze di data visualization
  • Pensiero analitico
  • Capacità organizzative e gestionali
  • Capacità comunicative scritte e verbali
  • Attenzione ai dettagli
  • Propensione al problem solving

Sbocchi Lavorativi e Carriera del Data Analyst

Carriera del Data Analyst

Ci sono diversi sbocchi e opportunità di crescita professionale per chi lavora come Data Analyst. A partire dalla posizione di Data Analyst Junior, grazie all'esperienza acquisita si può arrivare dopo alcuni anni a ricoprire ruoli senior e accedere poi a funzioni manageriali, ad esempio come Chief Data Analyst o Data Scientist.

Esistono anche diverse possibilità di specializzazione in settori specifici: alcuni esempi sono l'analista di mercato, che aiuta le aziende a pianificare le strategie di vendita e di promozione commerciale, l'analista di digital marketing, esperto nell'analisi di dati per la pianificazione delle strategie di marketing online, e l'attuario, che elabora dati usando la statistica e il calcolo delle probabilità per fare previsioni e pronostici in ambito assicurativo, previdenziale e finanziario.

Buoni Motivi per Lavorare Come Data Analyst

Lavorare come Data Analyst è la scelta professionale giusta per chi ha una chiara predisposizione verso il ragionamento logico e analitico, possiede solide basi matematiche ed è allo stesso tempo curioso e creativo nel trovare soluzioni ai problemi.

L'aspetto 'investigativo' infatti è una componente fondamentale del lavoro, che spinge il Data Analyst a interrogarsi sulle possibili relazioni che intercorrono tra i dati per ottenerne informazioni utili.

La professione del Data Analyst permette di trovare impiego in settori molto diversi, dalla sanità alla produzione industriale, dalla consulenza al retail, dal settore del turismo a quello immobiliare, a seconda dei propri interessi personali.

Inoltre, una carriera come Data Analyst è sicuramente promettente anche per gli stipendi elevati che offre.

Offerte di lavoro per Data Analyst a:

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: Data Analyst
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento