Lavorare con il Muletto: le Mansioni del Carrellista

Cosa fa il Carrellista? Descrizione del Lavoro

Cosa fa il Carrellista

Prima di tutto la definizione:

Il carrellista è l'addetto al movimento merci usando il carrello elevatore, o muletto: per questo viene chiamato anche mulettista.

Il carrello elevatore è un mezzo per la movimentazione delle merci molto diffuso in ambito logistico e produttivo, utilizzato per trasportare carichi di qualsiasi genere. È dotato di due bracci (le "forche" che sporgono dalla parte anteriore del veicolo) che servono per sollevare, spostare e immagazzinare la merce caricata in pallet, casse, bins. Esistono diversi tipi di muletto: i carrelli elevatori si differenziano in base al sistema di trazione (motore elettrico, a benzina o diesel; se manuale è chiamato transpallet), alla posizione delle forche (carrello elevatore frontale, laterale, trilaterale) e al tipo di movimento compiuto (carrelli retrattili, telescopici ecc.).

Ma cosa fa il carrellista?

Un buon carrellista deve saper manovrare con abilità e precisione il carrello elevatore, che è il suo principale strumento di lavoro, in modo da assicurare un rapido svolgimento delle attività di movimento merci. Il mulettista infatti si occupa di carico e scarico merci e di collocare, sollevare, accatastare e impilare la merce in magazzini, depositi, impianti di produzione, banchine portuali, cantieri edili e altri luoghi.

Competenze del Carrellista

Se lavora come carrellista magazziniere, è addetto al prelievo della merce dal magazzino (picking), nelle quantità definite negli ordini di spedizione; verifica lo stato del lotto e carica la merce sugli automezzi. Quando invece arriva un mezzo che trasporta merci (furgoni, camion, rimorchi, vagoni merci, navi, aerei...), il carrellista effettua le operazioni di scarico e smistamento merci in ingresso: si occupa dello scarico con utilizzo del muletto, del trasporto e della sistemazione merci nelle aree di stoccaggio indicate dal responsabile di magazzino.

Un mulettista può trovare impiego non solo in magazzino ma anche in un reparto di produzione, e occuparsi della movimentazione e del caricamento del materiale di produzione su macchine automatiche, del rifornimento delle linee produttive e del controllo delle relative operazioni.

Nello spostare le merci all'interno dei depositi e nelle aree di carico e scarico, il mulettista segue percorsi prestabiliti, studiati appositamente per essere i più rapidi e i più sicuri. Inoltre, gli è affidata la responsabilità del carico, che deve essere movimentato senza venire danneggiato.

Tra gli altri compiti del carrellista magazziniere rientrano l'espletamento di tutte le pratiche amministrative legate alle merci in entrata e in uscita dal deposito: il mulettista usa scanner ottici, lettori di barcode, software gestionali di magazzino e altri strumenti informatici per tracciare le movimentazioni dei materiali e verificare le giacenze a magazzino, e partecipa alle attività di inventario degli articoli in magazzino.

Al mulettista può anche essere richiesto di svolgere piccoli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sui carrelli elevatori.

La professione del mulettista è molto richiesta, perché il carrello elevatore è indispensabile per lo svolgimento delle quotidiane attività in un magazzino, di qualsiasi dimensioni e in qualsiasi settore. L'orario di lavoro di un carrellista è solitamente suddiviso su 2/3 turni, per assicurare la piena operatività logistica della struttura nell'arco dell'intera giornata, e può essere richiesta la disponibilità a eventuali straordinari.

I conducenti di carrelli elevatori sono addetti a mansioni che comportano particolari rischi per la sicurezza, l’incolumità e la salute propria e di terzi: i carrelli elevatori con operatore a bordo infatti possono essere soggetti a perdita di stabilità, e causare ribaltamenti e infortuni anche gravi. I lavoratori devono quindi essere dotati di DPI idonei (scarpe antinfortunistica e guanti da lavoro), e rispettare tutte le norme di prevenzione e sicurezza.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: Carrellista
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni del Carrellista

Compiti e mansioni del Carrellista

Quali sono le mansioni principali del mulettista? Ecco che cosa fa il carrellista:

  • Movimento merci tramite carrelli elevatori
  • Carico e scarico merci con utilizzo del muletto
  • Preparazione delle merci per il carico
  • Sistemazione merci in magazzino secondo le direttive
  • Controllo dell'integrità delle merci durante le attività di carico, scarico e movimentazione
  • Compilazione e aggiornamento della documentazione relativa alle merci depositate e a quelle in transito
  • Inventario del magazzino, verifica giacenze
  • Piccoli interventi di manutenzione sui carrelli elevatori

Come Diventare Carrellista? Formazione e Requisiti

Come diventare Carrellista

Il principale requisito per diventare carrellisti è ovviamente la capacità di guidare il carrello elevatore in sicurezza e in modo efficace. A seconda delle normative in vigore nei diversi Paesi, al carrellista possono quindi essere richiesti un attestato di abilitazione alla conduzione del carrello elevatore (patentino muletto), nonché l'idoneità alla professione dal punto di vista psico-fisico (controllo delle abilità visive, uso di stupefacenti ecc.). In ogni caso, è importante avere consapevolezza precisa dei rischi connessi alla guida del muletto e delle procedure di sicurezza da adottare.

Per imparare a guidare i carrelli elevatori, si può frequentare un corso per carrellista, che fornisce tutte le conoscenza teoriche e pratiche relative all'utilizzo di carrelli elevatori.

Il mulettista deve inoltre avere capacità informatiche di base, per usare il pc e i software gestionali di magazzino. Costituisce titolo preferenziale l'esperienza pregressa nella logistica, in attività di accettazione, stoccaggio, picking, spedizioni, distribuzione.

Competenze di un Carrellista

Le caratteristiche di un buon carrellista sono:

  • Capacità di guidare carrelli elevatori (possesso del patentino muletto)
  • Conoscenza delle norme di sicurezza relative all'uso dei carrelli elevatori con operatore a bordo
  • Conoscenza dei gestionali di magazzino
  • Disponibilità a lavorare su turni e flessibilità oraria
  • Affidabilità e serietà
  • Attitudine ai rapporti interpersonali

Sbocchi Lavorativi e Carriera del Carrellista

Carriera del Carrellista

La posizione di carrellista è il primo passo con cui si inizia una carriera nella logistica o nella produzione. Si può diventare magazziniere, addetto alla logistica, operaio di produzione, e poi crescere professionalmente fino a diventare responsabile di magazzino e della logistica, oppure responsabile di produzione, con incarichi gestionali sempre più complessi e impegnativi. Un'altra possibilità e assumere un ruolo di coordinamento dei gruppi di lavoro, in qualità di capo turno.

Un'altra possibile progressione di carriera è nel campo della manutenzione: acquisendo le competenze meccaniche ed elettriche necessarie, un carrellista si può specializzare nella manutenzione ordinaria e straordinaria dei macchinari e delle attrezzature di magazzino, e diventare manutentore di carrelli elevatori.

Buoni Motivi per Lavorare Come Carrellista

Dati i pochi requisiti di ingresso, lavorare come carrellista è una interessante opportunità come prima occupazione nella logistica di magazzino o nella produzione, in vista di una carriera nel settore. Le offerte di lavoro per mulettista sono numerose, e molto diffuse su tutto il territorio, per cui un altro vantaggio è la facilità con cui si può trovare lavoro nella propria zona di residenza. Le mansioni del carrellista non richiedono trasferte e, per quanto possano esserci periodi di maggior carico lavorativo, di solito il mestiere non è particolarmente stressante.

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: Carrellista
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento