Lo Stilista: Mansioni e Competenze per una Carriera nella Moda

Scopri le offerte di lavoro per Stilista

Cosa Fa un Fashion Designer? Descrizione del Lavoro di Stilista

Cosa fa lo Stilista

Lo stilista di moda, o Fashion Designer, crea, disegna e realizza capi d'abbigliamento per uomo, donna e bambino. Idea collezioni moda di abiti, scarpe e accessori di tendenza, con un proprio stile originale, seguendo e prendendo ispirazione dagli attuali fashion trends.

Come si svolge il lavoro di uno stilista?

Per realizzare le proprie creazioni uno stilista parte da un'idea ispiratrice. Ogni fashion designer usa tecniche e strategie diverse: c'è chi studia le tendenze del mercato della moda, e chi utilizza le previsioni sui trend futuri contenute nei report stagionali pubblicati dai grandi gruppi commerciali dell'industria del tessile e dell'abbigliamento. Altri invece preferiscono lasciarsi ispirare dalle proprie esperienze, o ancora da forme, colori e tessuti legati a luoghi, culture, espressioni artistiche.

In base all'idea ispiratrice, lo stilista elabora un "concept" della collezione e prepara disegni, sketch e modelli dei capi di abbigliamento che vuole creare: tradizionalmente il design veniva fatto a mano, mentre ora è sempre più comune l'uso di software CAD per il settore tessile. Lo stilista disegna linee e forme, stabilisce colori, tessuti e varianti di ogni singolo capo della collezione. Cerca e seleziona stoffe e altri materiali con cui realizzare concretamente le proprie creazioni. Oltre alle esigenze stilistiche, il fashion designer tiene in considerazione anche le esigenze di mercato: le lavorazioni e i materiali utilizzati devono consentire un prezzo finale del capo d'abbigliamento adeguato alle possibilità di spesa della clientela di riferimento.

Lo stilista produce quindi un primo prototipo di abiti e accessori moda, in alcuni casi cucendolo personalmente oppure con l'aiuto di sarte e prototipiste, per valutare l'effetto finale della creazione e apportare di conseguenza le necessarie correzioni. I prototipi o campioni approvati vengono poi presentati in occasione di sfilate, fiere o altri eventi di settore, in cui i campionari vengono mostrati a Fashion Buyer, direttori creativi, potenziali clienti e alla stampa specializzata.

In particolare, nel campo dell'alta moda sono le sfilate in occasione delle Fashion Weeks internazionali il trampolino di lancio per le nuove collezioni: lo stilista lavora con modelle, truccatori, vestitiste, coreografi, tecnici luci e fonici affinché la sfilata sia un vero e proprio spettacolo e gli abiti vengano presentati al meglio in passerella.

Una volta che viene decisa la produzione della collezione, lo stilista può occuparsi in prima persona di selezionare fornitori e produttori di tessuti per abbigliamento, contrattare le forniture e di supervisionare il processo di produzione, per assicurarsi che i capi rispettino gli standard di qualità previsti.

Quali sono gli sbocchi lavorativi per uno stilista?

Uno stilista lavora per marchi di moda prêt-à-porter e haute couture, aziende produttrici del settore tessile e abbigliamento, maison dell'alta moda, atelier di abiti da sposa, oppure in modo indipendente, con un proprio brand. L'ambiente lavorativo varia molto a seconda della specifica realtà in cui un fashion designer trova occupazione, ma solitamente si tratta di un ambiente frenetico, in cui gli orari di lavoro richiedono grande flessibilità - in particolare a ridosso delle sfilate di presentazione delle nuove collezioni (primavera/estate e autunno/inverno), eventi cardine nel mondo della moda.

Compiti e Mansioni dello Stilista

Compiti e mansioni dello Stilista

Le principali mansioni di uno stilista sono:

  • Identificare un concept per la collezione moda
  • Creare disegni e sketch di capi d'abbigliamento e accessori
  • Definire colori, forme, materiali e stili di lavorazione
  • Valutare gli aspetti tecnici ed economici della produzione
  • Realizzare prototipi di abbigliamento e sviluppare un campionario
  • Presentare i campionari della collezione a clienti, Buyer e media di settore
  • Supervisionare la produzione finale della collezione

Come Diventare Stilista? Formazione e Requisiti

Come diventare Stilista

Le case di moda cercano per lo più stilisti che abbiano una formazione specifica nel campo della Moda e del Design presso scuole e accademie specializzate: ad esempio diplomi in Fashion Design, Textile Design, Sartoria, Produzione Alta Moda, Fashion Styling.

Questi corsi affrontano diversi aspetti legati alla creazione di un capo d'abbigliamento e allo sviluppo di una collezione moda, come design, modellistica, abbinamenti cromatici, tecniche di cucito, merceologia e materiali per l'abbigliamento. Inoltre, un fashion designer deve conoscere e padroneggiare strumenti informatici come i software CAD per il design di tessuti, figurini, collezioni, varianti, la modifica dei modelli e lo sviluppo taglie, e mantenersi sempre aggiornato sugli ultimi trend della moda.

Gli studenti di fashion design di solito creano un portfolio con le proprie creazioni per mostrare la propria abilità e il proprio stile ai futuri datori di lavoro. Alcune scuole di moda danno anche la possibilità di partecipare a sfilate, eventi e concorsi per stilisti emergenti, per dare visibilità alle collezioni create dagli allievi.

Competenze di uno Stilista

Competenze dello Stilista

Le principali competenze di un fashion designer sono:

  • Creatività e spiccato senso estetico
  • Competenza in fashion design
  • Conoscenza di stoffe, tessuti e materiali per l'abbigliamento
  • Conoscenza delle tendenze moda
  • Abilità in taglio e cucito
  • Conoscenza di tecniche di modellistica
  • Competenze informatiche (software di grafica e CAD)
  • Abilità comunicative
  • Doti gestionali e organizzative

Sbocchi Lavorativi e Carriera dello Stilista

Carriera dello Stilista

Un aspirante stilista può iniziare ad acquisire esperienza nel mondo del fashion lavorando per brand di abbigliamento, case di moda e aziende del settore tessile, a partire da posizioni come Assistant Designer, modellista o sarto.

Raggiunta la posizione di stilista, ci sono ampie possibilità di specializzazione. Esistono infatti almeno tre grandi settori in cui un Fashion Designer può specializzarsi:

  • Abbigliamento (clothing): per la creazione di capi da donna e da uomo, abiti da sposa e da cerimonia, sportswear, intimo e swimwear
  • Calzature (footwear): per la creazione di scarpe, sandali, stivali, sneakers...
  • Accessori (accessory): per la creazione di accessori moda come borse, cinture, cappelli

Ma non solo: c'è anche chi si specializza nella creazione di costumi per cinema, teatro e rievocazioni storiche, o nella moda bambino.

La carriera di uno stilista può poi portare a ruoli dirigenziali nell'industria della moda, ad esempio come supervisore del design tessile (Textile Design Manager) oppure come Art Director per famosi fashion brand.

Buoni Motivi per Lavorare Come Fashion Designer

Lavorare come stilista è la scelta giusta per chi ha inventiva, uno stile personale forte, sensibilità estetica e una grande passione per la moda. A queste doti naturali bisogna poi aggiungere competenze tecniche per la realizzazione dei capi d'abbigliamento, che permettono di tradurre le proprie idee e la propria fantasia in linee, volumi, forme e colori.

La professione dello stilista permette di confrontarsi con un ambiente di lavoro creativo e molto dinamico, caratterizzato da tendenze e stili in continua evoluzione. La carriera nell'industria della moda può essere molto varia: alcuni fashion designer raggiungono il successo disegnando collezioni per famose case di moda, altri invece preferiscono lavorare in modo indipendente e, dopo alcuni anni di esperienza all'interno di una maison, decidono di creare un proprio brand e lanciare sul mercato una capsule collection.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte per: Stilista
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento