Il Sociologo: Che Lavoro Svolge, Formazione e Sbocchi Professionali con una Laurea in Sociologia

Descrizione del Lavoro di Sociologo

Cosa fa il Sociologo

Il sociologo è uno scienziato sociale che si occupa di analizzare, comprendere e monitorare i fenomeni sociali. Sulla base di attività di ricerca e analisi i sociologi elaborano teorie e modelli per spiegare il funzionamento della società, i rapporti tra l'individuo e i gruppi sociali cui appartiene, e propongono interventi per risolvere problemi sociali.

La sociologia fa parte delle scienze sociali (insieme ad economia, scienze politiche, antropologia...). Utilizza il metodo scientifico per studiare la società, individuare correlazioni e nessi causa-effetto tra fenomeni sociali diversi ed elaborare modelli per interpretare e prevedere i cambiamenti sociali.

I sociologi ricorrono a metodi sia qualitativi che quantitativi per comprendere i processi sociali: ad esempio osservazioni, interviste, questionari strutturati, analisi statistiche dei dati.

Ma esattamente, che cosa fa un sociologo?

Un sociologo può occuparsi di vari temi: teoria sociale, disuguaglianze sociali, problemi migratori, discriminazioni razziali, violenza e disagio giovanile, globalizzazione, sociologia della comunicazione, sociologia politica, criminologia, sociologia culturale, sociologia dell'educazione, sociologia della famiglia, sociologia del lavoro...

In base al tema di studio prescelto o al tipo di analisi commissionata da aziende o enti, per prima cosa il sociologo definisce il problema oggetto della ricerca, i metodi da utilizzare (inchieste, analisi di documenti, studi e dati statistici ufficiali...) e il campione da studiare (la parte di popolazione o gruppo sociale su cui viene fatta la ricerca). Svolge poi l'attività empirica di rilevazione dei dati e infine analizza e interpreta i risultati della ricerca.

Competenze del Sociologo

L'analisi di grandi quantità di dati con metodi statistici - ad esempio usando tecniche della statistica descrittiva, cluster analysis o il calcolo delle probabilità - è una componente molto importante del lavoro del sociologo. I dati raccolti tramite questionari o provenienti da altre fonti (ad esempio i censimenti della popolazione o le statistiche dell'ISTAT) devono infatti essere elaborati, incrociati e interpretati: un dato in sé non ha significato se non è inserito in un modello di lettura, un quadro interpretativo che trasforma il dato in un’informazione significativa.

I risultati degli studi e delle indagini del sociologo vengono poi tradotti in tabelle e grafici che facilitano la comprensione dei dati.

Le ricerche sociologiche vengono utilizzate in ambiti e per scopi diversi: per comprendere le realtà sociali e i fenomeni collettivi, per prevedere il comportamento di determinati gruppi sociali (ad esempio nel caso di appuntamenti elettorali, oppure in risposta a determinate decisioni politiche o economiche, o anche nel caso del lancio di un nuovo prodotto o servizio commerciale), per predisporre interventi in ambito sociale.

Ad esempio, le competenze dei sociologi possono essere utili per elaborare politiche sociali, culturali, educative, dell’immigrazione, ambientali, economiche e del lavoro. Per formulare progetti di inclusione sociale, di eguaglianza di genere, di prevenzione del disagio sociale, di rigenerazione urbana dei quartieri di periferia, di change management in aziende, enti e organizzazioni.

Quali sono gli sbocchi professionali dopo una laurea in Sociologia?

Tipici sbocchi occupazionali per i laureati in Sociologia sono la docenza nelle scuole secondarie (come insegnante di sociologia e scienze sociali) oppure la ricerca e la carriera accademica, in atenei italiani o stranieri: come dottorando, ricercatore e infine professore nel dipartimento di Sociologia.

Con una laurea in Sociologia si può anche lavorare nella Pubblica Amministrazione, ad esempio nella Sanità, nell'area dei Servizi Demografici o dei Servizi Sociali, Educativi e Culturali - a livello locale, regionale o nazionale. Altre opportunità ci sono poi nel Terzo Settore (in ONG, enti no-profit, fondazioni e cooperative che si occupano di gruppi sociali emarginati o con problemi), dove i sociologi possono lavorare come progettisti sociali o con ruoli di coordinamento.

Ma non solo: grazie alle loro competenze in statistica, psicologia e teorie dei sistemi sociali, i laureati in Sociologia sono degli ottimi candidati per lavorare anche in altri contesti, come dipendenti o come consulenti liberi professionisti.

Ad esempio in ambito HR, per la selezione, organizzazione e gestione delle risorse umane, oppure nel settore marketing (ricerche di mercato, customer insight, analisi dei dati, UX design), o ancora nella consulenza aziendale, nella comunicazione, nel giornalismo e nell'editoria.

Ricerche di lavoro simili: Laurea Sociologia, Stage Sociologia

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Iscriviti ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: Sociologia
Servizio gratuito. Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni del Sociologo

Compiti e mansioni del Sociologo

Tra i compiti affidati ai sociologi ci sono ad esempio:

  • Impostare indagini sociologiche
  • Raccogliere dati, condurre interviste e sottoporre questionari al campione di riferimento
  • Analizzare, organizzare e mettere in relazione dati e informazioni con metodi statistici
  • Produrre report, articoli scientifici, grafici e tabelle per illustrare i risultati delle indagini
  • Svolgere attività di ricerca per migliorare la conoscenza dei fenomeni sociali
  • Insegnare sociologia in scuole e università
  • Elaborare, monitorare e valutare politiche e progetti in ambito sociale
  • Fornire consulenza su tematiche socio-politiche, socio-economiche, socio-culturali

Come Diventare Sociologo? Formazione e Requisiti

Come diventare Sociologo

Chi fa il sociologo di professione deve avere una laurea in Sociologia o affini. Il corso di laurea comprende materie come sociologia generale, micro e macrosociologia, teorie dei sistemi, economia, scienze politiche, psicologia, filosofia, antropologia.

Oltre alla conoscenza teorica della sociologia come scienza sociale, nella formazione di un sociologo giocano un ruolo molto importante le competenze in statistica e calcolo delle probabilità. In particolare, i laureati in Sociologia devono conoscere i metodi statistici, le tecniche di analisi qualitativa e quantitativa dei dati, gli strumenti di gestione di database e i software dedicati (come Stata), le tecniche di elaborazione grafica dei dati.

La formazione accademica può poi essere completata con periodi di stage o tirocinio in enti pubblici, centri di ricerca, istituti di sociologia, aziende, per acquisire familiarità con le metodologie di lavoro tipiche dell'indagine sociologica e fare esperienza sul campo.

Competenze di un Sociologo

Ecco le principali capacità e competenze richieste a un sociologo:

  • Padronanza della metodologia e delle tecniche dell’indagine sociologica
  • Conoscenza delle principali teorie sociologiche, delle correnti e dei problemi della sociologia contemporanea
  • Competenza nell'analisi qualitativa e quantitativa dei dati
  • Conoscenza di linguaggi e software per le analisi statistiche (Python, R, Stata… )
  • Ottima padronanza del PC e del pacchetto MS Office (in particolare Excel e Power Point)
  • Ottime capacità di comunicazione scritta e orale
  • Curiosità e capacità di osservazione
  • Doti analitiche e di problem-solving
  • Capacità organizzative
  • Accuratezza e precisione
  • Capacità di lavorare in team

Sbocchi Lavorativi e Carriera del Sociologo

Carriera del Sociologo

Una volta concluso il percorso di studi, con una laurea in Sociologia in tasca si possono intraprendere differenti percorsi di carriera.

Chi aspira alla carriera accademica può completare la propria formazione con un PhD in Sociologia, fare ricerca e dopo alcuni anni raggiungere la posizione di professore universitario. I possibili ambiti di studio e specializzazione sono moltissimi: sociologia economica, disuguaglianza e mobilità sociale, sociologia politica, teoria critica della società, storia della sociologia, teorie del gender, sociologia della devianza e criminologia, sociologia della salute e della medicina. E ancora sociologia della musica, sociologia dell'arte e della letteratura...

Oppure, ci si può dedicare all'insegnamento della sociologia e delle scienze sociali nelle scuole superiori.

Chi desidera lavorare nel sociale può trovare impiego in enti e organizzazioni come consulente, progettista sociale, oppure assumere incarichi di gestione e coordinamento di progetti nell'ambito delle politiche sociali, politiche giovanili, educative, dell’immigrazione.

Nelle aziende, i laureati in Sociologia possono fare carriera in diversi settori: come Market Research Analyst, nell'ufficio Risorse Umane, o ancora come giornalista e redattore di articoli di ambito socio-politico.

Devi assumere personale?
Pubblica la tua offerta di lavoro su Jobbydoo per ricevere CV da candidati qualificati. Facile e veloce!

Buoni Motivi per Lavorare Come Sociologo

Il lavoro del sociologo è sicuramente molto stimolante a livello intellettuale: permette di studiare a fondo la società umana e i suoi meccanismi e di contribuire alla comprensione dei fenomeni sociali - su piccola e su larga scala. Grazie alle indagini sociologiche infatti è possibile individuare problemi di gruppi, territori, sistemi sociali e di conseguenza proporre piani di intervento che tendono a modificare la realtà sociale nel senso desiderato, a beneficio della collettività.

Inoltre, una laurea in Sociologia apre a molteplici sbocchi professionali (insegnamento, ricerca, progettazione sociale, marketing, ricerche di mercato, risorse umane, comunicazione), con la possibilità di indirizzare la propria carriera in modo diverso a seconda delle ambizioni e degli interessi personali.

Offerte di lavoro per Sociologo a:

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: Sociologia
Servizio gratuito. Potrai disattivare il servizio in qualunque momento