Chi è l'Assistente Sociale e Cosa Fa (Lavoro, Mansioni, Competenze)

Lavoro di Assistente Sociale - Definizione

Cosa fa l'Assistente Sociale

Partiamo da una breve definizione:

L'assistente sociale è la figura professionale di riferimento dei servizi sociali: si occupa di fornire a individui, famiglie e gruppi in condizioni di difficoltà il supporto necessario per migliorare la loro situazione.

Ma cosa fa esattamente un assistente sociale?

Le aree di intervento degli assistenti sociali sono molteplici: ad esempio la famiglia, le donne e i minori, la salute mentale, le dipendenze da alcool e droga, la disoccupazione, l'emergenza abitativa, l'accoglienza di migranti e persone richiedenti asilo, l'assistenza agli anziani, il carcere, le misure di pena alternative e i processi di reinserimento socio-lavorativo di ex detenuti.

Competenze dell'Assistente Sociale

A partire dalle esigenze dell'utente, l'assistente sociale sfrutta le possibilità offerte dalla propria organizzazione o da altre realtà presenti sul territorio per attivare le risorse necessarie ad aiutare l'utente. Infatti i diversi interventi di assistenza spesso sono realizzati in cooperazione con altri operatori locali: una rete di contatti e di risorse pubbliche, private e no-profit che collaborano per affrontare le numerose situazioni di disagio sociale.

Nel lavoro dell'assistente sociale quindi gli elementi fondamentali sono due: la conoscenza dell'utente e del contesto in cui vive, e la conoscenza delle organizzazioni e delle risorse presenti sul territorio.

L'attività dell'assistente sociale inizia con la presa in carico dell'utente, che può essere una singola persona ma anche una famiglia (a livello micro), un gruppo o una comunità (a livello macro). Analizza la situazione di disagio, valuta i bisogni e le necessità specifiche e prepara un piano di intervento assistenziale che possa risolvere la situazione di emergenza e di vulnerabilità, organizzando e promuovendo prestazioni e servizi il più possibile rispondenti alle esigenze delle persone.

L'assistente sociale contratta e concorda l'intervento tra l'utente e la realtà individuata per fornire il supporto (strutture socio-sanitarie pubbliche, organizzazioni private, cooperative, associazioni no-profit), e si occupa di aiutare gli utenti ad utilizzare in modo valido le risorse messe a disposizione, e a sviluppare la propria autonomia e responsabilità.

Una volta che il piano assistenziale è operativo, l'assistente sociale controlla l'evolversi della situazione, continuando a seguire i casi che gli sono affidati per intervenire se le soluzioni proposte risultano inefficaci.

Sono quindi fondamentali capacità di programmazione, gestione e monitoraggio delle attività di integrazione, di sostegno socio-psicologico e di inserimento sociale. Anche la capacità di negoziazione, di trovare compromessi e aiutare le persone ad uscire da situazioni difficili viene costantemente messa alla prova. Inoltre, la professione mette a contatto con realtà di disagio sociale complesse e a volte estreme: il che implica un certo grado di coinvolgimento personale e il rischio di notevoli carichi di stress psicologico.

L'assistente sociale può lavorare in vari contesti: amministrazioni pubbliche (i servizi sociali comunali), ospedali e case di cura, nelle scuole, enti e organizzazioni attive nel sociale come comunità di recupero per tossicodipendenti, centri di accoglienza per minori, comunità per disabili, centri socio-assistenziali, comunità alloggio per anziani.

L'assistente sociale spende molto tempo a contatto con le persone, visitando le realtà di cui si occupa: la flessibilità è quindi fondamentale, anche per quanto riguarda gli orari.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: Assistente Sociale
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni dell'Assistente Sociale

Compiti e mansioni dell'Assistente Sociale

Dire che cosa fa l'assistente sociale non è semplice, perché si muove in numerosi ambiti, ma queste sono le sue mansioni principali:

  • Rilevare la richiesta dell'utente
  • Predisporre un piano di assistenza sociale
  • Gestire i rapporti con gli utenti e le strutture che erogano i servizi
  • Fornire assistenza agli utenti
  • Monitorare gli interventi predisposti
  • Adattare gli interventi secondo l'evolversi della situazione
  • Costruire reti territoriali di contatti da attivare in risposta alle richieste degli utenti

Come Diventare Assistente Sociale? Formazione e Requisiti

Come diventare Assistente Sociale

Il percorso formativo necessario per diventare assistente sociale è di tipo accademico: si richiede una laurea triennale o magistrale in Servizio Sociale. Molto apprezzata è l'esperienza pregressa anche minima maturata nell'ambito dell'assistenza sociale, ad esempio grazie ad attività di volontariato.

A seconda dei contesti di marginalità sociale in cui andrà ad operare, all'assistente sociale può essere richiesta la conoscenza di una lingua straniera, ad esempio se lavora in progetti per l'integrazione degli stranieri, o in centri di accoglienza per richiedenti asilo e rifugiati.

A seconda delle normative vigenti nei diversi Paesi, può essere richiesta un'abilitazione per esercitare la professione.

Competenze di un Assistente Sociale

La maggior parte delle offerte di lavoro per assistente sociale mette in primo piano queste competenze e abilità:

  • Capacità di programmazione e gestione di servizi sociali
  • Conoscenza della legislazione vigente in materia di politiche assistenziali
  • Capacità di gestire le relazioni con gli utenti
  • Capacità di lavorare in équipe multidisciplinari
  • Capacità di ascolto e comunicazione
  • Resistenza allo stress
  • Pragmatismo e spirito di iniziativa

Sbocchi Occupazionali e Carriera dell'Assistente Sociale

Carriera dell'Assistente Sociale

Quali sono gli sbocchi lavorativi?

La carriera di un assistente sociale può progredire grazie alle numerose possibilità di perfezionamento. E' possibile frequentare corsi di specializzazione e aggiornamento che permettono di operare come assistenti sociali per l'infanzia, per la famiglia, per gli anziani, per i pazienti psichiatrici. Oppure, si possono ottenere qualifiche aggiuntive che abilitano a lavorare negli ospedali, nelle scuole, in carcere, o nei servizi per l'immigrazione e per l'integrazione.

Specializzazioni a parte, lo sviluppo tipico della carriera di un assistente sociale comporta il passaggio dai ruoli operativi ai ruoli dirigenziali: chi dimostra ottima capacità organizzativa, forte autonomia e capacità di lavoro sotto pressione può diventare coordinatore e poi responsabile dei servizi sociali, acquisendo funzioni di gestione, supervisione e coordinamento.

Buoni Motivi per Lavorare Come Assistente Sociale

Per chi cerca un lavoro in cui poter fare la differenza nella vita delle persone, l'assistente sociale è la scelta giusta. Inoltre, è una professione che impegna molto a livello personale: può dare grandi soddisfazioni, ma i fallimenti possono pesare altrettanto. Un assistente sociale deve essere in grado di scindere la propria vita personale da quella lavorativa, e deve saper affrontare con pragmatismo le situazioni di emergenza, sopportando il carico emotivo e psicologico che questo comporta.

Offerte di lavoro per Assistente Sociale a:

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: Assistente Sociale
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento