Cosa Fa un Lattoniere? Mansioni e Competenze del Lamierista

Scopri le offerte di lavoro per Lattoniere

Descrizione del Lavoro di Lattoniere

Cosa fa il Lattoniere

Il lattoniere si occupa di fabbricare, installare e riparare elementi in lamiera metallica: per questo viene anche chiamato lamierista.

La lamiera è una piastra metallica realizzata in acciaio, alluminio, ferro, rame o altri metalli, usata nella produzione di condotti per impianti di riscaldamento e di condizionamento dell'aria, nella realizzazione di tetti e coperture per edifici, grondaie, ma anche nella fabbricazione della carrozzeria di automobili e veicoli, e nella produzione di insegne e di rivestimenti metallici per vari usi.

Cosa fa il lattoniere, quindi? Vediamo:

Gli ambiti di lavoro di un lamierista sono principalmente tre: la produzione, l'installazione e la manutenzione di elementi in lamiera metallica.

La fabbricazione di lamiera viene svolta in stabilimenti produttivi industriali o officine metalmeccaniche. Il lattoniere per prima cosa studia i progetti e i disegni tecnici del pezzo da produrre, per stabilire processi e attrezzature da usare. In alcuni casi il lattoniere stesso crea il progetto, in qualità di disegnatore progettista, usando programmi informatici come CAD (Computer-Aided Design).

Una volta analizzato il progetto, il lattoniere misura il materiale secondo le specifiche indicate nel disegno tecnico, segna le linee di riferimento sulla lamiera ed effettua il taglio con utensili manuali oppure con macchinari controllati da computer (macchine utensili CNC, Computer Numerical Control). I principali strumenti usati sono seghe, torce al plasma, laser, cesoie, frese, torni e trapani. Altre operazioni svolte dal lattoniere sono la piegatura e lo stampaggio di lamiere, con presse meccaniche o automatizzate. L'accuratezza e la precisione delle lavorazioni vengono verificate attraverso specifici strumenti di misura come calibri e micrometri. Completata la fabbricazione dei componenti, segue la fase dell'assemblaggio, realizzato solitamente tramite saldatura, brasatura, avvitatura, rivettatura o bullonatura.

Per quanto riguarda l'installazione degli elementi in lamiera, solitamente si tratta di componenti in metallo per l'edilizia: i lattonieri lavorano quindi nei cantieri edili (nuovi edifici o ristrutturazioni) per installare condotti per impianti di riscaldamento, ventilazione e climatizzazione, tetti e rivestimenti in metallo, grondaie. Per quanto riguarda l'installazione di tetti e coperture di edifici, può essere richiesto al lattoniere di svolgere anche attività legate alla bonifica e alla sostituzione di coperture in amianto, per le quali è però necessario il possesso di un apposito patentino di abilitazione.

Nel cantiere edile, i lamieristi possono eseguire ulteriori lavori di assemblaggio, ad esempio unendo condotti, giunture e tubi, o di impermeabilizzazione, stagnando e isolando le coperture. Eseguono poi trattamenti delle superfici (come l'applicazione di vernici e strati anticorrosivi) e si assicurano della perfetta riuscita delle lavorazioni. Nel caso fosse necessario apportare modifiche rispetto al progetto iniziale, intervengono sulla lamiera direttamente in loco.

Un altro campo di attività riguarda le riparazioni di lamiere arrugginite o deformate, principalmente in due settori, l'edilizio e l'automobilistico.

Nel settore edilizio, un lattoniere esegue manutenzione ordinaria e straordinaria di tetti, rivestimenti, canalizzazioni e tubature degli impianti di climatizzazione. Se riscontra problemi, ripara il danno tramite l'uso di martelli, trapani, saldatrici e altre attrezzature. Infine svolge test di collaudo per assicurarsi della tenuta della riparazione.

Nel settore automobilistico, lavora come lamierista di carrozzerie - ovvero come carrozziere - per riparare le carrozzerie di veicoli e autovetture.

I lattonieri sono per lo più impiegati in stabilimenti di produzione di lamiere e profilati per l'industria e per l'edilizia, in officine metalmeccaniche, carrozzerie, oppure nelle imprese che si occupano di opere di lattoneria e di manutenzione e riparazione di elementi in lamiera. L'orario di lavoro di un lattoniere può essere suddiviso su più turni: ad esempio se è assunto in uno stabilimento di produzione a ciclo continuo, i turni comprendono anche notti e fine settimana.

Se lavora su tetti e strutture esterne, un lattoniere ha la necessità di operare a grandi altezze, esposto alle condizioni atmosferiche anche sfavorevoli. In generale, il mestiere del lattoniere è impegnativo: da una parte richiede grandi energie fisiche per effettuare le lavorazioni necessarie; dall'altra, sia i cantieri edili che gli impianti di produzione sono ambienti che espongono il lavoratore a rischi per la sicurezza, e richiedono quindi una grande attenzione nel seguire le procedure di prevenzione dei rischi sul luogo di lavoro.

Altri nomi per questa professione: Lamierista, Operaio Lamierista, Operaio Lavorazione Lamiera

Ricerche di lavoro simili: Lattoniere Amianto, Lattoniere Edile

Mansioni e Compiti del Lattoniere

Compiti e mansioni del Lattoniere

Le mansioni di un lattoniere sono:

  • Fabbricare elementi in lamiera in base al disegno tecnico del pezzo
  • Tagliare, piegare, stampare la lamiera e dare forma al metallo secondo le indicazioni del progetto
  • Installare e assemblare elementi in lamiera, tramite saldatura, bullonatura, rivettatura
  • Svolgere attività di manutenzione ordinaria e straordinaria di elementi in lamiera metallica
  • Riparare carrozzerie e lamierati

Come Diventare Lattoniere? Formazione e Requisiti Professionali

Come diventare Lattoniere

Il titolo di studio richiesto per diventare lattoniere è solitamente un diploma di tipo professionale, ad esempio di perito meccanico. Tuttavia, una parte fondamentale della formazione avviene on the job, in affiancamento a personale esperto nella lavorazione di lamiere metalliche. Durante il periodo di apprendistato vengono approfondite sia le conoscenze teoriche che le capacità pratiche (taglio e piegatura lamiera, saldatura, brasatura, tecniche di impermeabilizzazione e stagnatura, utilizzo di strumenti e macchine CNC).

Se il lattoniere lavora anche alla progettazione di parti e strutture in lamiera (sheetmetal design), è importante che sappia utilizzare programmi di progettazione come CAD e software di BIM (Building Information Modeling).

In generale, per i lamieristi è fondamentale la conoscenza delle norme che riguardano salute e sicurezza sul luogo del lavoro. Temperature elevate, lavorazioni a grandi altezze, sostanze chimiche pericolose rendono infatti necessario l'utilizzo di dispositivi di protezione individuale (DPI) come guanti, elmetti, imbracature, occhiali, cuffie. Inoltre, è obbligatorio conseguire uno specifico patentino per essere abilitati alla bonifica di tetti e coperture in amianto.

Competenze Professionali di un Lattoniere

Competenze del Lattoniere

Le principali competenze richieste al lattoniere sono:

  • Competenza nella progettazione e fabbricazione di lamiere, sistemi di tubature e canalizzazioni in metallo
  • Capacità di lettura del disegno tecnico
  • Conoscenza delle tecniche di montaggio della lamiera
  • Capacità di utilizzo di macchine utensili e strumenti da banco dell'industria metalmeccanica
  • Forza e resistenza fisica
  • Manualità e precisione

Sbocchi Lavorativi del Lattoniere

Carriera del Lattoniere

Solitamente si inizia a lavorare come apprendista lattoniere: i neo assunti con poca esperienza vengono avviati alle lavorazioni più semplici sulle lamiere, per acquisire manualità e precisione e per imparare ad utilizzare le principali macchine utensili (saldatrice, sega, torcia al plasma ecc.). Con l'esperienza, si passa poi a compiti più complessi come piegatura, svasatura, rifinitura e assemblaggio di componenti in lamiera metallica e profilati.

Un lattoniere può poi specializzarsi in diversi ambiti: se lavora in stabilimenti di produzione, può diventare capo turno, con funzioni di coordinamento del personale, e poi capo reparto, fino a raggiungere la posizione di responsabile di produzione. Se lavora nell'installazione di coperture in lamiera, canali e altri manufatti per l'edilizia, può fare carriera nelle gerarchie del cantiere e diventare capo squadra, gestendo ad esempio un gruppo di lattonieri e carpentieri metallici.

Infine, un'altra opportunità per il lamierista è aprire una propria attività di lattoneria, e occuparsi in autonomia dell'installazione di coperture, grondaie e carpenteria metallica per privati e aziende.

Buoni Motivi per Lavorare Come Lattoniere

Il mestiere del lattoniere è principalmente manuale: molti lamieristi apprezzano il fatto di poter svolgere attività pratiche, vedendo il risultato del proprio lavoro e ricevendone il giusto riconoscimento.

È una professione di facile accesso, in particolare per quanto riguarda le industrie in cui il lattoniere lavora alla produzione di lamiera inserito nella catena di montaggio, dove le abilità richieste sono minori. Man mano che acquisisce esperienza e competenze, il lamierista può svolgere attività sempre più complesse, e le prospettive di carriera si ampliano.

La possibilità di occuparsi dell'installazione e della riparazione di lamiere per privati e aziende permette poi di lavorare in luoghi sempre diversi, e di sfruttare le trasferte di lavoro per viaggiare.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte per: Lattoniere
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento