Cosa Fa una Baby Sitter? Compiti e Responsabilità di una Tata

Scopri le offerte di lavoro per Baby Sitter

Descrizione del Lavoro di Baby Sitter

Cosa fa la Baby Sitter

Cosa significa fare la Baby Sitter?

La baby sitter, anche chiamata tata, è la figura professionale che si occupa di assistere neonati e bambini piccoli in un contesto domestico. Si tratta di una professione che integra le funzioni della famiglia: la baby sitter si sostituisce a genitori e nonni per alcuni periodi di tempo, fornendo un valido aiuto nel caso in cui questi non possano accudire i minori, che sarebbero quindi soli a casa.

Cosa deve fare una brava baby sitter? Il lavoro della baby sitter non è solo dare la pappa e cambiare i pannolini, ma significa occuparsi di tutte le esigenze dei bambini: dalla sorveglianza del sonno alla compagnia per il gioco, dalla preparazione dei pasti all'igiene personale. Nel caso di assistenza a bambini più grandi, le mansioni della babysitter possono comprendere anche l'aiuto per i compiti, il trasporto da e verso l'asilo o la scuola, l'accompagnamento ad attività pomeridiane (come lezioni di sport, musica o danza). Per svolgere queste ultime mansioni può essere richiesto alla baby sitter di essere automunita.

Il ruolo della babysitter richiede anche la capacità di reagire a situazioni di emergenza. Per quanto infatti l'attenzione sia sempre ai massimi livelli, le emergenze possono capitare, e bisogna essere preparati ad affrontarle per garantire la sicurezza dei bambini assistiti. Competenze sulla sicurezza domestica e sugli interventi di primo soccorso pediatrico sono quindi fondamentali. Molte altre abilità vengono messe alla prova in questo lavoro, come la creatività, la pazienza, il senso di responsabilità, le doti comunicative e l'empatia. La baby sitter infatti deve essere in grado di relazionarsi con naturalezza con i bambini che cura, e altrettanto importante è la capacità di interagire in modo costruttivo con i genitori e di adattarsi alle direttive della famiglia.

Il lavoro di babysitter si svolge per lo più a domicilio, a casa della famiglia che ne ha richiesto i servizi. Gli orari di lavoro variano a seconda delle diverse esigenze della famiglia di riferimento: spesso le babysitter sono richieste solo alcune ore al giorno, il pomeriggio ad esempio, per prendersi cura dei bambini dopo l'uscita da scuola o dall'asilo, in attesa del rientro dei genitori da lavoro. È quindi molto frequente assumere una baby sitter usando formule part-time.

Compiti e Mansioni della Baby Sitter

Compiti e mansioni della Baby Sitter

Le principali mansioni che emergono dalle offerte di lavoro per babysitter sono:

  • Prendersi cura dei bambini e e sorvegliarli
  • Organizzare attività e giochi
  • Curare l'igiene dei bambini (lavarli, pulirli, cambiarli)
  • Preparare i pasti e fornire assistenza durante i pasti
  • Cogliere i bisogni e le esigenze dei bambini e intervenire di conseguenza
  • Accompagnare i bambini nelle varie attività (asilo, scuola, sport, corsi)

Come Diventare Baby Sitter? Requisiti

Come diventare Baby Sitter

Non esistono requisiti standard per svolgere il lavoro di babysitter. Considerando però che si tratta di un lavoro con i bambini, possono essere di aiuto studi in ambito socio-psico-pedagogico.

Per svolgere al meglio questa professione esistono anche brevi corsi di formazione per baby sitter e tate, che comprendono di solito una parte di formazione pedagogica (per facilitare l’incontro con il bambino e la famiglia e l'adeguamento alle regole casalinghe) e una parte di primo soccorso pediatrico, per imparare a fronteggiare eventuali emergenze sanitarie.

Competenze di una BabySitter

Competenze della Baby Sitter

Le capacità e competenze della baby sitter utili per svolgere il lavoro sono:

  • Conoscenze in ambito psico-pedagogico e sanitario
  • Abilità pratiche nella cura dei bambini
  • Dinamismo e creatività per inventarsi giochi e attività
  • Orientamento al servizio
  • Affidabilità, pazienza e adattabilità

Sbocchi lavorativi e prospettive di Carriera della Baby Sitter

Carriera della Baby Sitter

Il lavoro di babysitter può essere un ottimo punto di partenza per mettere alla prova le proprie competenze in vista di una carriera dedicata alla cura delle persone. Ad esempio si può decidere di intraprendere una carriera nel settore dell'assistenza all'infanzia e studiare per diventare educatrice di asilo nido, o magari specializzarsi nella cura e assistenza ai bambini disabili. Oppure ci si può concentrare sul lato educativo, e proseguire gli studi per diventare insegnante di scuola elementare o educatore professionale.

Buoni Motivi per Lavorare Come Baby Sitter

Uno dei principali motivi per iniziare a lavorare come baby sitter è la propensione alla cura dei bambini. È infatti il lavoro perfetto per chi ha voglia di dedicare le proprie energie al servizio dei bambini: persone creative che non si stancano mai di giocare con i bambini, hanno una grande pazienza e la capacità di instaurare con naturalezza buoni rapporti.

Inoltre, la mancanza di requisiti specifici rende questa professione di facile accesso e particolarmente indicata per fare le prime esperienze da inserire nel curriculum, anche perché la cura ai minori permette di maturare soft skills (doti comunicative e relazionali, adattabilità, senso di responsabilità, spirito di iniziativa) facilmente trasferibili in altri contesti lavorativi. Infine è da ricordare che grazie agli orari molto flessibili è abbastanza facile trovare un lavoro come baby sitter da affiancare ad altre occupazioni (ad esempio lavorare part time mentre si studia).

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte per: Baby Sitter
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento