Il Muratore: Cosa Fa e Quali Sono i Compiti dell'Operaio Edile

Descrizione del Lavoro di Muratore

Cosa fa il Muratore

Il muratore si dedica alla costruzione di opere edili e alla loro manutenzione e ristrutturazione. Si occupa di edilizia civile, industriale e commerciale e opere pubbliche: case, palazzi e grattacieli, scuole e ospedali, impianti sportivi, industrie, fabbriche e magazzini, centri commerciali, stazioni, aeroporti. Costruisce anche infrastrutture come strade e viadotti, linee ferroviarie, ponti e gallerie.

Ecco in concreto cosa fa un muratore, in cosa consiste il suo lavoro e quali sono le mansioni che svolge in un normale processo di costruzione:

  • Come prima operazione delimita l'area dove sorgerà il cantiere edile, con barriere e cartelli di protezione. Installa poi tutti i macchinari e le attrezzature necessarie, come betoniere, gru e montacarichi, e trasporta in sito i materiali da costruzione. Prepara il terreno e svolge le operazioni di movimento terra con le apposite macchine edili quali escavatori, ruspe, bulldozer, pale e terne
  • Inizia poi la fase di costruzione vera e propria: la posa delle fondamenta e dei pilastri di sostegno, la tracciatura delle linee di posizione per le pareti, la realizzazione dei muri perimetrali e delle strutture verticali, la posa delle strutture orizzontali, e la realizzazione della copertura (il tetto dell'edificio). Le varie strutture possono richiedere lavorazioni di diverso tipo in base ai materiali da costruzione: ad esempio può essere necessario allestire i casseri (o casseforme) e le armature per il cemento armato, o altre strutture di carpenteria lignea o metallica
  • Si realizzano poi i muri e altre opere di muratura seguendo le linee tracciate in precedenza. Nel caso di posa di mattoni, il muratore deve mettere in posizione il singolo mattone, aggiungendo della malta in ogni punto di contatto tra il mattone e la fila già costruita: deve assicurarsi di collocare i mattoni in linea, perché il muro sia dritto e stabile
  • Il progetto può anche prevedere l'isolamento termico e acustico, realizzato tramite apposite lavorazioni da effettuare sulle pareti dell'edificio
  • Completate le strutture, vengono creati gli allacciamenti degli impianti per luce, acqua e gas, che i muratori realizzano in collaborazione con gli specialisti del settore (elettricisti e idraulici)
  • Da ultimo, si realizzano le opere di finitura: si intonacano le pareti, si posano i serramenti e i pavimenti, e si imbiancano o dipingono le superfici
  • Una volta terminato il lavoro, si passa allo smontaggio del cantiere: si smontano i ponteggi e le impalcature, e si rimette a posto il terreno secondo le norme di protezione dell'ambiente

Tutte le operazioni vengono svolte seguendo il progetto di costruzione, preparato da architetti e ingegneri, sotto la direzione del capo cantiere e dei capi squadra.

Il muratore conosce diversi materiali da costruzione: i più utilizzati sono mattoni crudi o cotti, cemento, calce, ferro, acciaio, legno, pietra, terracotta, cartongesso, calcestruzzo armato (chiamato cemento armato) semplice e precompresso, prefabbricati di vario tipo.

I principali strumenti di lavoro del muratore sono:

  • Il maleppeggio, un specie di piccolo piccone utilizzato per sagomare mattoni e pietre
  • La cazzuola, fondamentale per stendere la malta tra i mattoni, e per applicare gli strati di intonaco
  • Il frattazzo, usato per lisciare la superficie degli intonaci
  • Il filo a piombo, per controllare la verticalità rispetto ad un determinato punto
  • La livella, a bolla o laser, per controllare la pendenza di una superficie rispetto ad un piano orizzontale di riferimento
Competenze del Muratore

I muratori sanno poi utilizzare svariati altri utensili, come martelli, badili, picconi, scalpelli, spatole, tenaglie, seghe, trapani, metri, pennelli, carriole, vibratori per amalgamare il cemento.

Il muratore lavora in modo autonomo oppure come dipendente per imprese edili di piccola, media o grande dimensione. Le dimensioni dell'azienda influiscono sulle mansioni che gli sono affidate e sul tipo di cantieri in cui andrà a lavorare.

Se è un artigiano edile autonomo o dipendente di un'impresa medio-piccola, il lavoro del muratore tende ad essere più versatile e molto diversificato: si occupa ad esempio di opere in muratura e costruzioni di dimensioni ridotte, della ristrutturazione di appartamenti, rifacimento di tetti e balconi, lavori di finitura, opere di lattoneria. In particolare, nel caso di lavori di ristrutturazione per privati, il muratore tende ad essere un "tuttofare": imbianchino, cartongessista, piastrellista.

Nelle grandi imprese invece è possibile lavorare a costruzioni importanti come grossi palazzi o interi quartieri, complessi industriali, metropolitane, strade o tunnel. In questi contesti, è più facile che gli operai edili si specializzino in una determinata mansione, come la posa delle opere di carpenteria, oppure la realizzazione dell'isolamento termico e acustico degli edifici.

In ogni caso, in cantiere si lavora in squadra (più o meno numerosa), sotto il coordinamento di un capo squadra: è fondamentale quindi che il muratore sappia lavorare bene in team, collaborando con tutti i professionisti presenti: gli altri operai e manovali edili, tecnici, geometri e i direttori dei lavori, come architetti e ingegneri.

Il lavoro del muratore è principalmente manuale: è quindi necessario che gli operai edili abbiano una buona forma fisica (ad esempio, non soffrano di vertigini), forza e grandi capacità di resistenza.

Il tipico luogo di lavoro è il cantiere edile: un luogo esposto al rumore, alla polvere e agli agenti atmosferici (vento, pioggia, caldo e freddo). I muratori possono lavorare ad altezze considerevoli, su ponteggi e impalcature, oppure partecipare a lavori sotterranei, ad esempio durante le operazioni di scavo di un tunnel. Si tratta dunque di un ambiente di lavoro che presenta numerosi rischi: è fondamentale perciò che il muratore presti attenzione alle norme di sicurezza e prevenzione degli infortuni sul lavoro, e utilizzi in modo corretto i dispositivi di protezione individuale (DPI) necessari, come elmetti, guanti, occhiali e scarpe antinfortunistiche.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte per: Muratore
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Mansioni e Compiti del Muratore

Compiti e mansioni del Muratore

Le mansioni di un muratore sono:

  • Realizzazione di opere di edilizia civile, industriali e stradale - in pietra, in muratura, in calcestruzzo armato, con elementi prefabbricati
  • Installazione e manovra dei diversi macchinari edili e delle macchine per il movimento terra
  • Posa di canalizzazioni e condutture
  • Realizzazione dell'isolamento acustico e termico degli edifici
  • Realizzazione di opere di finitura degli edifici
  • Esecuzione di demolizioni e lavori di scavo
  • Montaggio e smontaggio di ponteggi e impalcature

I muratori devono eseguire il lavoro rispettando la normativa in materia di sicurezza e prevenzione degli infortuni sul lavoro.

Come Diventare Muratore? Formazione e Requisiti Professionali

Come diventare Muratore

Per diventare muratore, non c'è niente di meglio dell'esperienza pratica e della formazione on the job: iniziando la propria carriera come apprendista, l'operaio edile acquisisce le competenze necessarie per lavorare in cantiere, sotto la supervisione di manovali esperti.

Esistono in ogni caso corsi di formazione per muratori, che possono facilitare l'ingresso nel mondo del lavoro: di solito sono tenuti presso scuole edili e centri per la formazione e l’addestramento professionale nell’edilizia. I contenuti principali del corso riguardano le diverse tecniche di costruzione, la lettura del disegno tecnico edile, il funzionamento degli utensili e la conduzione dei macchinari, le caratteristiche dei materiali da costruzione.

È fondamentale che un muratore sia istruito anche sulle norme di salute e sicurezza sul luogo di lavoro. Il cantiere edile è un ambiente che espone a rischi potenzialmente alti, e i professionisti che ci lavorano devono quindi prendere tutte le precauzioni necessarie per lavorare in sicurezza.

Competenze Professionali di un Muratore

Le competenze e qualità richieste ad un muratore sono:

  • Competenza nell’allestimento del cantiere edile
  • Capacità di manovrare i macchinari edili
  • Conoscenza delle tecniche costruttive
  • Capacità di lettura del disegno tecnico edile
  • Capacità di verificare la conformità del lavoro svolto
  • Abilità manuale
  • Abilità nello stimare misure e superfici
  • Sana e robusta costituzione

Sbocchi Lavorativi di un Muratore

Carriera del Muratore

Le prospettive di carriera di un muratore sono legate alla specializzazione in determinate lavorazioni. Dopo un periodo di apprendistato o come aiuto muratore, in cui si affiancano le squadre di cantiere nelle loro attività, il muratore può focalizzarsi in settori come la carpenteria (come muratore carpentiere), l'isolamento termico e acustico (impermeabilizzazioni, cappotti termici...), la pavimentazione. Oppure può specializzarsi nella posa di un particolare materiale da costruzione, come l'intonaco, il cartongesso, il parquet o le piastrelle, o ancora nel settore dell'edilizia su fune (ad esempio per lavori di restauro dei beni culturali).

All'interno delle gerarchie di un cantiere, un muratore può diventare capo squadra, la figura che coordina e gestisce un gruppo di manovali edili, e aumentare le proprie responsabilità fino a diventare capo cantiere.

Da non dimenticare la possibilità di lavorare in modo autonomo come muratore artigiano, o magari aprire una propria impresa edile.

Buoni Motivi per Lavorare Come Muratore

Il lavoro del muratore è indicato per chi preferisce lavorare all'aperto e svolgere attività pratiche e manuali. Inoltre, la possibilità di costruire qualcosa di concreto che durerà nel tempo e che gli altri utilizzeranno è sicuramente un grande stimolo a fare questo mestiere.

Non ci sono molti requisiti di ingresso per diventare muratore: questo rende i lavori edili di facile accesso. Cantieri e imprese edili si trovano poi dislocati quasi ovunque, per cui è relativamente facile trovare impiego nella propria zona di residenza.

Inoltre, i muratori lavorano in luoghi sempre diversi, dato che ogni cantiere è situato in un posto differente, e ci sono concrete possibilità di viaggiare e lavorare ovunque nel mondo.