HR Manager: Cosa Fa il Responsabile delle Risorse Umane

Descrizione del Lavoro di HR Manager

Cosa fa l'HR Manager

L'HR Manager (Human Resources Manager) è il professionista responsabile delle risorse umane: si occupa di gestione, selezione, formazione e sviluppo del personale di un'azienda, riportando all'HR Director o direttamente al management aziendale. È una funzione molto complessa, che include diverse responsabilità.

Ma cosa fa esattamente l'HR Manager?

Innanzitutto c'è il processo di ricerca e selezione del personale. L'HR Manager si confronta con i vertici dell'impresa (CEO, direttori e managers di alto livello) per definire le esigenze di sviluppo dell’azienda e il fabbisogno di nuovi dipendenti. Si occupa quindi del recruiting, in prima persona o affidando il processo di reclutamento a dei selezionatori: redazione e pubblicazione delle offerte di lavoro, screening dei CV, assessment center e colloqui di lavoro.

Il responsabile delle risorse umane ha poi un ruolo centrale nella negoziazione degli aspetti contrattuali legati all'assunzione, compreso l'aspetto economico: deve assicurare al candidato un trattamento economico che lo soddisfi, senza oltrepassare i limiti di budget predefiniti.

L'HR Manager si occupa poi della gestione delle risorse umane, in coordinamento con gli addetti all’amministrazione del personale e facendo uso di software specializzati (come SAP HR): ad esempio gestisce l'avanzamento di carriera e le politiche di compensation (aumenti di stipendio, inquadramento, bonus, benefits...), le procedure di dimissioni e licenziamento e cura le relazioni sindacali.

Il responsabile risorse umane elabora poi il piano di sviluppo del personale, per potenziare le competenze delle risorse, e gestisce le attività di training e formazione. Predispone strumenti per il monitoraggio e la valutazione del personale, controllando il rendimento e il livello di soddisfazione dei lavoratori in azienda. Quando necessario, pianifica interventi per migliorare le performance dei singoli e collettive, ad esempio ricollocando dei dipendenti o assegnando nuove mansioni.

Competenze dell'HR Manager

Non solo:

L'HR Manager ha un ruolo attivo nel rendere partecipi i lavoratori della cultura aziendale. Proprio la cultura aziendale è ormai un elemento centrale grazie a cui un'impresa attrae personale qualificato e limita il turnover, aumentando al contempo il livello di employee retention, ovvero la capacità di mantenere i propri dipendenti nel tempo. Tra i compiti del Manager delle Risorse Umane rientrano quindi l'elaborazione di una politica HR che rispecchi la visione, la missione e i valori aziendali, l'attività di employer branding e l'implementazione di strategie per incrementare il senso di appartenenza e il grado di soddisfazione professionale e personale dei lavoratori (ad esempio attività di team building).

Infine, un HR manager ha la responsabilità di diffondere buone pratiche nella gestione del capitale umano e supportare percorsi di cambiamento nell'organizzazione aziendale (change management), in linea con le strategie di crescita e sviluppo del business e con le tendenze del mondo del lavoro.

Il Responsabile della gestione delle Risorse Umane è dunque una figura di riferimento sia per i dipendenti che per l'amministrazione dell'azienda: deve essere sempre pronto a confrontarsi con lavoratori di qualsiasi grado, ascoltando le loro esigenze e le loro lamentele. Messo al corrente delle criticità e dei problemi di tipo organizzativo, retributivo ecc. che possono insorgere, l'HR Manager si fa carico di affrontarli e risolverli, trovando una soluzione in comune accordo con le parti interessate. È evidente quindi che la caratteristica fondamentale per svolgere al meglio questo lavoro è la capacità relazionale e comunicativa.

Vista la natura trasversale della funzione Risorse Umane, l'HR Manager trova lavoro in aziende e organizzazioni di ogni tipo, sia pubbliche che private.

A seconda delle dimensione dell'azienda, il responsabile delle Risorse Umane può occuparsi in prima persona di tutta la gestione del personale, avvalendosi eventualmente di consulenti esterni come Recruiters e consulenti del lavoro, oppure coordinare altri addetti dell'ufficio Risorse Umane e seguire direttamente solo alcune attività, come la valutazione delle performances o lo sviluppo dei programmi di formazione e aggiornamento.

Altri nomi per questa professione: Responsabile HR, Responsabile Risorse Umane

Ricerche di lavoro simili: HR Manager Estero

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: HR Manager
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni dell'HR Manager

Compiti e mansioni dell'HR Manager

L'HR Manager è responsabile delle seguenti attività:

  • Gestire il processo di reclutamento e selezione del personale
  • Gestire gli aspetti amministrativi e fiscali legati alle Risorse Umane
  • Pianificare le attività legate a formazione e sviluppo del personale
  • Monitorare e valutare le performances dei dipendenti
  • Impostare i modelli e le procedure per definire/migliorare i ruoli e l'organizzazione aziendale
  • Promuovere la cultura aziendale e il senso di appartenenza dei lavoratori
  • Migliorare l’engagement e la soddisfazione del capitale umano
  • Gestire e sviluppare la funzione HR nel rispetto della strategia aziendale

Come Diventare HR Manager? Formazione e Requisiti

Come diventare HR Manager

Per diventare HR Manager solitamente è richiesto un diploma di laurea in materie umanistiche o economico-giuridiche. Inoltre, può essere utile frequentare un corso in gestione e sviluppo delle risorse umane, o acquisire altre certificazioni delle proprie competenze nel settore HR.

Nelle offerte di lavoro per HR Manager tuttavia, oltre alla formazione universitaria e/o corsi di specializzazione sull'organizzazione del personale, viene richiesta una solida esperienza nella gestione delle risorse umane, maturata in contesti strutturati: ad esempio nell’ufficio HR di aziende di medie/grandi dimensioni o in società di consulenza HR.

Competenze di un HR Manager

Le competenze e capacità che fanno parte del profilo di un HR Manager:

  • Conoscenza di tecniche di valutazione del personale e dei processi di performance management
  • Competenza nella gestione dei sistemi di retribuzione e di incentivazione
  • Conoscenza della normativa e della contrattualistica del lavoro
  • Capacità di pianificare i processi di formazione e sviluppo del personale
  • Ottime doti relazionali, capacità di ascolto e mediazione
  • Capacità organizzative e decisionali
  • Predisposizione al lavoro in team
  • Doti di problem solving
  • Capacità di adattamento e flessibilità

Sbocchi Lavorativi e Carriera dell'HR Manager

Carriera dell'HR Manager

La carriera di un HR Manager di solito inizia da posizioni junior e di supporto, ad esempio come assistente HR o come addetto alla ricerca e selezione del personale. Con l'aumentare dell'esperienza e delle competenze, le mansioni affidate diventano più complesse e si può passare a coordinare un team di lavoro all'interno dell'ufficio HR, fino ad arrivare al ruolo di responsabile delle risorse umane.

Per chi lavora in aziende molto strutturate, la carriera può proseguire fino alla posizione di Executive Manager o direttore delle risorse umane.

La competenza in organizzazione e gestione delle risorse umane permette però di intraprendere anche altri percorsi professionali: ad esempio, ci si può specializzare nello scouting di personale altamente qualificate per posizioni manageriali, e diventare Head Hunter. Oppure, un HR Manager può intraprendere la via della libera professione e offrire consulenza specializzata su temi come: organizzazione del lavoro e competitività aziendale, HR Analytics, diritto del lavoro, gestione dei rapporti sindacali e delle relazioni industriali.

Buoni Motivi per Lavorare Come HR Manager

La professione di HR Manager è indicata per le persone con spiccate doti organizzative e con una predisposizione alle relazioni interpersonali.

Si tratta infatti di un lavoro che richiede di interagire costantemente con il personale dell'azienda, a tutti i livelli: dalla direzione aziendale alle risorse umane gestite. È un ruolo dinamico, che richiede alta predisposizione al cambiamento e flessibilità nello svolgimento delle proprie funzioni, per organizzare, valutare, pianificare, premiare e incentivare, ma anche prevenire malumori tra i dipendenti.

Inoltre, il responsabile delle risorse umane è una posizione ben pagata e di responsabilità, perché la gestione delle risorse umane è una funzione strategica per il successo di un'azienda.

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: HR Manager
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento