Cosa Fa il Responsabile della Comunicazione? Mansioni, Skills e Carriera

Descrizione del Lavoro di Responsabile della Comunicazione

Cosa fa il Responsabile della Comunicazione

Il responsabile della comunicazione (communication manager) è la figura che organizza e gestisce la comunicazione di un'azienda, ente o organizzazione.

Pianifica strategie comunicative efficaci e realizza campagne di comunicazione off-line e on-line per promuovere l'immagine dell'azienda o del brand, in accordo con la vision e la mission aziendali.

Ma esattamente, cosa fa un responsabile della comunicazione?

Il responsabile della comunicazione si occupa supportare la direzione nella definizione di una strategia comunicativa che rispecchi i valori aziendali e sia funzionale agli obiettivi di business prestabiliti - ad esempio promuovere un prodotto/servizio o una iniziativa, migliorare l'immagine del brand, influenzare i comportamenti di acquisto, rafforzare il posizionamento sul mercato, sensibilizzare su un tema specifico. Gestisce poi il budget e le tutte attività relative alla comunicazione.

A livello pratico, questo significa svolgere molteplici mansioni:

Per prima cosa, il responsabile della comunicazione fa una analisi del pubblico target e dei vari mezzi di comunicazione (web, social media, giornali, carta stampata, televisione, radio ...) e stende un piano di comunicazione a lungo termine (ad esempio annuale), che definisce cosa comunicare, a chi, quando e con quale modalità.

Individuati in modo chiaro il target, i key messages da diffondere, gli strumenti e i canali più idonei da utilizzare, il responsabile della comunicazione si occupa della preparazione di contenuti per il sito internet, il blog aziendale, per le comunicazioni email e le newsletter, della gestione della comunicazione sui social media, della redazione di comunicati stampa, della produzione di video e altro materiale destinato alla distribuzione crossmediale. Si occupa anche dell'ideazione di eventi, della cura delle relazioni esterne e delle media relations.

È molto importante che la comunicazione sia coerente attraverso tutti i canali scelti, sia online che offline (ad esempio per quanto riguarda l'immagine del marchio, il tone of voice, l'uso del logo ecc.) e sia sempre in linea con lo scopo e la strategia concordati.

Il responsabile della comunicazione deve quindi monitorare la risposta del pubblico alle strategie comunicative adottate, valutarne l’efficacia e, se necessario, intervenire per modificarle.

Analizza la visibilità, la diffusione e la risonanza del messaggio - ad esempio tramite il monitoraggio degli accessi al sito web, delle interazioni sui social network, della copertura mediatica tramite rassegna stampa e radiotelevisiva, delle presenze agli eventi organizzati - e utilizza questi dati per ricavare insight preziosi sulla propria audience e valutare il ritorno sugli investimenti (il ROI) delle campagne di comunicazione. Prepara quindi report sull'attività svolta da presentare alla direzione a scadenze regolari.

Competenze del Responsabile della Comunicazione

In particolare, è essenziale la capacità del responsabile della comunicazione di intervenire in modo professionale nel caso di crisi o scandali, per proteggere la reputazione e preservare l'immagine aziendale (crisis communication), mantenendo un sentiment positivo nel pubblico: clienti, community online, giornalisti, gruppi di opinione, partner aziendali, stakeholder, autorità e istituzioni...

Il responsabile della comunicazione gestisce tutti questi aspetti in concerto con il Marketing Manager (spesso anzi i due ruoli sono ricoperti da un unico professionista, il responsabile marketing e comunicazione) e coordinando il lavoro di Copywriters, addetti stampa, addetti alle PR, grafici, esperti di social media marketing, collaboratori di agenzie esterne di comunicazione.

Oltre alla comunicazione esterna, rivolta al grande pubblico, una strategia di corporate communications completa comprende anche la comunicazione interna, rivolta ai dipartimenti interni dell'organizzazione. Rientra quindi tra le mansioni del responsabile della comunicazione la gestione efficace della comunicazione interna: lo scopo è rendere i dipendenti partecipi dei valori e della missione aziendale, degli obiettivi del business, coinvolgerli nei processi decisionali e organizzativi e favorire lo scambio di informazioni tra i manager e i dipendenti attraverso sistemi di comunicazione interni (ad esempio piattaforme intranet e chat aziendali).

Ma il lavoro del responsabile della comunicazione non finisce qui:

Il communication manager funge da portavoce dell'azienda in occasioni pubbliche, si occupa di organizzare e partecipare ad eventi e conferenze stampa per incontrare clienti, investitori, partners, giornalisti, influencers e altri professionisti del settore, costruisce un network di conoscenze e mantiene una lista di contatti sempre aggiornata a cui inviare comunicati, newsletter, inviti e altro materiale.

Dove lavora il responsabile della comunicazione?

Ogni azienda medio-grande ha bisogno di una figura che si occupi della comunicazione: le offerte di lavoro per responsabile della comunicazione provengono quindi da imprese e società di ogni settore, dalla moda alla telefonia, dalle assicurazioni al settore chimico-farmaceutico, dal settore alimentare a quello cosmetico.

Inoltre, un responsabile della comunicazione può lavorare anche per enti pubblici e istituzioni, occupandosi di comunicazione politica o istituzionale, oltre che per organizzazioni e associazioni di vario tipo, con o senza fini di lucro (partiti politici, ONG, associazioni di categoria, fondazioni ecc.).

A seconda delle dimensioni dell'azienda il responsabile della comunicazione può ricoprire ruoli più gestionali oppure maggiormente operativi. Ad esempio, in grandi aziende multinazionali il compito del Communication Manager è organizzare e gestire il team dell'area Comunicazione (addetti stampa, Copywriter, grafici, Media Specialist, Web Designer, Social Media Manager ecc.), mentre in contesti più piccoli con pochi dipendenti le mansioni sono piuttosto la realizzazione in prima persona di comunicati stampa e campagne di comunicazione.

Altri nomi per questa professione: Communication Manager

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: Responsabile Comunicazione
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni del Responsabile della Comunicazione

Compiti e mansioni del Responsabile della Comunicazione

I principali compiti del responsabile della comunicazione sono:

  • Sviluppare una strategia di comunicazione in linea con gli obiettivi aziendali
  • Gestire il budget e il personale dedicato alle attività di comunicazione
  • Creare piani di comunicazione per promuovere l'identità e l'immagine dell'azienda
  • Selezionare i canali di comunicazione più efficaci per diffondere i key messages dell'azienda
  • Definire le linee guida per la creazione di contenuti
  • Scrivere contenuti, testi e comunicazioni
  • Redigere e distribuire comunicati stampa e altro materiale destinato ai media (video, interviste ecc.)
  • Realizzare e monitorare campagne di comunicazione on-line e off-line, valutare il ROI
  • Organizzare eventi e conferenze stampa
  • Curare le relazioni esterne e costruire relazioni con giornalisti, influencers, agenzie e altri professionisti del settore
  • Gestire la comunicazione interna
  • Individuare nuove opportunità per rafforzare il posizionamento del brand aziendale

Come Diventare Responsabile della Comunicazione? Formazione e Requisiti

Come diventare Responsabile della Comunicazione

Per diventare responsabile della comunicazione è utile avere un diploma di laurea in Scienze della Comunicazione, Marketing, Giornalismo, Media & Communications, Psicologia, Lingue o in generale in materie umanistiche.

Ma un titolo di studio, da solo, non basta:

Oltre a profili con competenze in tecniche e tecnologie della comunicazione, linguaggi dei media, psicologia della comunicazione, sociologia, marketing e pubblicità, per la posizione di responsabile della comunicazione le aziende cercano prima di tutto candidati con esperienza pregressa nell'area marketing e comunicazione.

Le esperienze professionali in un ufficio stampa, un ufficio comunicazione e relazioni esterne o in una agenzia di comunicazione sono fondamentali per imparare a padroneggiare tutti gli strumenti di comunicazione, anche quelli digitali, acquisire competenze strategico-operative per gestire campagne di comunicazione nelle tempistiche definite, utilizzare tecniche di storytelling per promuovere la corporate image e diffondere i valori dell’azienda.

La professione richiede poi la disponibilità all'aggiornamento continuo, per rinnovare le strategie e le attività di comunicazione in un contesto in rapida evoluzione.

Competenze di un Responsabile della Comunicazione

Le competenze che il responsabile della comunicazione deve possedere sono:

  • Competenze nella definizione di strategie e piani di comunicazione
  • Padronanza di tutti i canali di comunicazione
  • Eccellenti capacità di scrittura di contenuti
  • Competenze in storytelling e digital communication
  • Conoscenza delle tecniche di valutazione di campagne di comunicazione
  • Doti analitiche
  • Creatività e proattività
  • Doti organizzative e competenze in project management
  • Capacità decisionali e di gestione di un team
  • Doti comunicative e relazionali
  • Abilità nel multitasking

Sbocchi Lavorativi e Carriera

Carriera del Responsabile della Comunicazione

Molti responsabili della comunicazione iniziano la propria carriera lavorando come addetti alla comunicazione (interna o esterna), addetti stampa, copywriter e in altre posizioni entry-level in ambito marketing e comunicazione, in azienda oppure in agenzie (agenzie di comunicazione, agenzie pubblicitarie, web agencies, PR agencies).

Dopo alcuni anni di esperienza, anche confrontandosi con diversi contesti e ruoli professionali senior (ad esempio come Digital Communication Manager), si può essere promossi al ruolo di responsabile della comunicazione. Nelle grandi aziende, la carriera può poi proseguire ancora fino al ruolo di direttore della comunicazione , VP of Communications e infine CCO (Chief Communication Officer).

Ma ci sono anche professionisti che decidono di lavorare in maniera autonoma come consulenti in materia di comunicazione e optano per la libera professione, magari specializzandosi in un settore specifico: comunicazione d'impresa, comunicazione pubblica, comunicazione politica, comunicazione scientifica (ad esempio per aziende farmaceutiche).

Buoni Motivi per Lavorare Come Responsabile della Comunicazione

Diventare responsabile della comunicazione è la scelta giusta per persone ambiziose, dotate di pensiero strategico e di un solido background nel mondo della comunicazione.

Si tratta di una professione poliedrica: il responsabile della comunicazione deve presidiare tutti i canali di comunicazione online e offline per raccontare l’identità, i valori e la storia di un'azienda/organizzazione e renderla riconoscibile per il pubblico. Una strategia di comunicazione efficace, in grado di appassionare e coinvolgere il target di riferimento è infatti essenziale nel moderno contesto competitivo, così come la capacità di difendere la reputazione dell'azienda nell'arena mediatica.

Le tendenze occupazionali sono quindi positive: i responsabile della comunicazione trovano impiego sia presso piccole e medie imprese che per grandi multinazionali, con la possibilità di partecipare allo sviluppo di tante campagne di comunicazione differenti e partecipare a progetti innovativi e di impatto, che sfruttano la tecnologia e i nuovi media per rinnovare il modo di comunicare tradizionale.

Offerte di lavoro per Responsabile della Comunicazione a:

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: Responsabile Comunicazione
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento