Cosa Fa il Product Designer? Lavoro, Skills, Carriera nel Design Industriale

Descrizione del Lavoro di Product Designer

Cosa fa il Product Designer

Il Product Designer (detto anche Industrial Designer) è il professionista che si occupa della progettazione di prodotti belli e funzionali destinati alla produzione in serie, tenendo conto sia delle esigenze tecniche dell'azienda che li produce sia dei bisogni e desideri degli utenti finali.

Il design si pone infatti al punto di incontro tra le persone e la tecnologia, con l’obiettivo di progettare oggetti "human centered" che facilitano la vita quotidiana.

Cosa fa un Product Designer, più nel dettaglio?

Il Product Designer sfrutta le sue doti creative e le sue competenze tecniche per realizzare prodotti di vario tipo: mobili e complementi d'arredo come sedie, tavoli, lampade, elettrodomestici e casalinghi, devices tecnologici come smartphones e laptops, mezzi di trasporto come automobili o yacht, ma anche scarpe e accessori moda, giochi e moltissimi altri prodotti realizzabili in serie a livello industriale.

A prescindere dalla natura del progetto, il Product Designer lavora con un approccio user centric: segue un metodo di progettazione che mira a comprendere il contesto e le esigenze degli utenti, utilizzando il pensiero creativo per risolvere i problemi e favorire l'innovazione (processo di design thinking).

Il Designer svolge quindi per prima cosa una ricerca sugli utilizzatori finali per individuare gli interessi, i problemi e i bisogni del target di riferimento (cosa hanno bisogno di fare? in quali circostanze useranno il prodotto?) e trovare così soluzioni esteticamente belle, accattivanti, innovative e funzionali.

Questo vale sia se il progetto di design di prodotto viene commissionato da terzi, sia se il progetto nasce invece da un'idea personale del Designer: per ideare un prodotto di successo è essenziale verificare che l'oggetto progettato risponda a un bisogno o sia utile per risolvere un problema dei clienti finali.

Quali sono le tipiche fasi di un progetto di industrial design?

Quando lavora su commissione, il Product Designer lavora a partire dalle richieste del cliente, esposte in un brief che contiene le aspettative e i risultati desiderati da parte dell'azienda. Le informazioni contenute nel brief sono il punto di partenza da cui prende il via il processo creativo.

Il Designer si occupa di fare ricerche sulla brand identity, sui valori aziendali e sul target di riferimento: studia analisi di mercato e di benchmark per disegnare un prodotto allineato sia con la mission e la vision aziendale che con le esigenze dei potenziali clienti.

Segue quindi la fase di ideazione del prodotto. In autonomia, sulla base degli input dell'Art Director o degli spunti elaborati dal team creativo (anche con sessioni di brainstorming), il Product Designer realizza sketch e disegni su carta o al computer, per dare una prima traduzione visiva a concetti e dati. Disegna a mano e con l'ausilio di programmi di grafica, software CAD per la progettazione e modellazione 2D e 3D, applicazioni CAM e CAE (Computer-Aided Engineering).

Il Product Designer sceglie poi i materiali (metallo, legno, vetro, tessuto, PVC...) e le tecnologie da usare e sviluppa diverse varianti di progetto da sottoporre al committente, presentando rendering che illustrano nel dettaglio le proposte elaborate. Si confronta con il cliente, giustifica le scelte grafiche e progettuali, raccoglie feedback e poi rivede e modifica più volte il progetto di design secondo le direttive ricevute.

Competenze del Product Designer

Inoltre, il Product Designer deve assicurarsi che il prodotto sia realizzabile.

Il designer propone il progetto al team di ingegneri e tecnici che si occupa della produzione per verificare la fattibilità e ricevere informazioni importanti su eventuali limiti tecnici o esigenze di produzione: può quindi dover modificare in tutto o in parte i materiali, le dimensioni o altre caratteristiche dell'oggetto progettato per rendere più semplice l'ingegnerizzazione del prodotto.

Product Designer elabora quindi i disegni tecnici dei componenti dei prodotti, le relative schede tecniche e le istruzioni di montaggio o assemblaggio del prodotto per la produzione.

Una volta che il progetto è stato approvato, l'Industrial Designer procede con la fase di costruzione di prototipi e testing del prodotto. Svolgere dei test su un campione rappresentativo del target di riferimento prima che il prodotto venga messo sul mercato permette al Designer di perfezionare il progetto e apportare modifiche o correzioni se riscontra problemi, difficoltà d'uso o anche un utilizzo del prodotto improprio o inaspettato.

Principalmente il Product Designer effettua test di usabilità, in cui osserva e analizza il modo in cui l'utente finale usa l'oggetto, quali funzionalità non sfrutta e quali sono invece le features che non trova ma che avrebbe desiderato, il tutto per ottimizzare la user experience.

In generale, gli Industrial Designer lavorano alla creazione di nuovi concept di prodotti che siano facili da usare, innovativi ed esteticamente appaganti. Ma possono essere incaricati anche di ripensare un processo produttivo, rinnovare il design di oggetti esistenti cambiando forme e dimensioni, utilizzando nuovi materiali, ad esempio in ottica di maggiore sostenibilità ambientale, o combinando in maniera nuova e innovativa materiali e tecnologie già esistenti.

Quali sono gli sbocchi lavorativi per Product Designer?

I Product Designer trovano impiego come dipendenti nell'ufficio tecnico di aziende produttive di medie e grandi dimensioni e in studi di progettazione, oppure come liberi professionisti, lavorando di volta in volta a progetti diversi - dall'arredamento all'elettronica, dall'attrezzatura sportiva a tantissimi oggetti di uso comune come occhiali, bicchieri, auricolari e molti altri.

Per far conoscere le proprie creazioni e farsi notare da potenziali clienti i Designer freelance preparano un portfolio con i lavori svolti e partecipano regolarmente a mostre, fiere, saloni ed esposizioni di design, dove c'è anche la possibilità di conoscere altri professionisti e stringere interessanti collaborazioni.

La professione è sicuramente molto stimolante, sia per l'ambiente di lavoro che per i progetti da realizzare, ma richiede flessibilità oraria per terminare nei tempi previsti i progetti di design commissionati e venire incontro alle esigenze della produzione.

Altri nomi per questa professione: Designer Industriale, Designer Prodotto

Ricerche di lavoro simili: Industrial Design, Laurea Disegno Industriale

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte di lavoro per: Product Designer
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Compiti e Mansioni del Product Designer

Compiti e mansioni del Product Designer

Quando gli viene affidato un progetto, i principali compiti del Product Designer sono:

  • Elaborare un brief insieme al committente
  • Raccogliere e analizzare dati sull'azienda o sul brand
  • Effettuare analisi di benchmark
  • Svolgere ricerche e analisi sui potenziali consumatori
  • Individuare problemi e bisogni dei clienti
  • Trovare soluzioni funzionali, belle e innovative
  • Realizzare sketch, disegni, rendering e prototipi
  • Svolgere test sui prototipi
  • Collaborare con il team di ingegnerizzazione del prodotto
  • Modificare il progetto secondo le indicazioni dei committenti

Come Diventare Product Designer? Formazione e Requisiti

Come diventare Product Designer

Per diventare Product Designer esistono corsi di laurea in Disegno Industriale (Industrial Design) presso università e politecnici.

Ci sono poi anche accademie e istituti privati che propongono corsi in Design che permettono di sviluppare le competenze necessarie per la professione. Chi ha frequentato scuole superiori ad indirizzo artistico è sicuramente avvantaggiato, ma non è un requisito indispensabile.

La formazione del Product Designer solitamente include materie come disegno tecnico, concept design, progettazione creativa, storia dell'arte e del design, materiali e tecniche di produzione, principi di ergonomia, ma anche sociologia, psicologia, marketing. Durante i corsi spesso sono previsti laboratori pratici e attività progettuali individuali o di gruppo: lo studente ha la possibilità di vivere in prima persona tutte le fasi di progettazione e realizzazione di un nuovo prodotto, dal disegno alla realizzazione dei prototipi, utilizzando vari materiali (legno, carta, tessuti, materie plastiche, metalli).

Inoltre, i corsi in Industrial Design permettono di imparare ad usare in modo professionale gli strumenti e i software (Adobe Suite, CAD) tipici del mestiere.

Per completare la formazione sono poi molto utili esperienze di stage presso aziende e studi di design, per iniziare fin da subito a creare il proprio portfolio con i progetti realizzati, includendo le richieste del committente, le ricerche effettuate e i vari prototipi sviluppati.

Anche dopo aver concluso gli studi, un Product Designer deve essere disponibile all'aggiornamento continuo per rimanere al passo con i tempi, partecipando a workshop, incontri con altri professionisti ed eventi di settore. Solo lo studio, l'aggiornamento costante delle competenze e l'osservazione attenta dei cambiamenti sociali permette infatti di realizzare oggetti di design che svolgano una precisa funzione ma che siano allo stesso tempo esteticamente accattivanti e in grado di creare un legame emozionale con l'utente.

Competenze di un Product Designer

Le competenze che un Product Designer deve avere sono:

  • Competenza in progettazione di prodotto
  • Autonomia nello sviluppo di un progetto di industrial design
  • Dimestichezza con i software di disegno e modellazione 2D e 3D
  • Competenza nel realizzare prototipazioni computerizzate
  • Curiosità, creatività e buon gusto
  • Spirito innovatore
  • Capacità di pianificare e lavorare per obiettivi
  • Ottime doti comunicative e di problem-solving
  • Capacità di ascolto e di analisi
  • Capacità di lavorare in team
  • Capacità di leggere i segnali che anticipano le nuove tendenze

Sbocchi Lavorativi e Carriera del Designer di Prodotto

Carriera del Product Designer

Dopo una laurea in Disegno Industriale un Product Designer può iniziare la sua carriera collaborando con agenzie, aziende o con altri Designer già affermati, in posizioni junior. Questo permette di prendere parte ad una serie di lavori diversi, approfondire le proprie competenze in vari ambiti di progettazione e ampliare il proprio portfolio, fino a maturare uno stile personale.

Alcuni Designer decidono di continuare la propria formazione e frequentano corsi per acquisire ulteriori competenze, ad esempio in Graphic & Visual Design o in Interior Design.

Con l'aumentare dell'esperienza nella gestione dei progetti, un Product Designer può diventare Senior Designer e fare carriera occupando posizioni di maggiore responsabilità: ad esempio, può lavorare come Project Manager o Art Director e supervisionare tutte le fasi di progettazione e realizzazione del prodotto, coordinando un team di Designer e ingegneri e garantendo il rispetto delle indicazioni del brief, del budget e dei tempi stabiliti.

Oppure, si può decidere di avviare uno studio di design individuale, specializzandosi nel settore che più si preferisce. Ad esempio l'arredamento, progettando collezioni di mobili e complementi d'arredo - e riuscendo magari a diventare famosi creando oggetti che entrano nel cuore dei consumatori e rimangono associati per sempre al nome del suo ideatore (come il famoso modello di Chaise Longue di Le Corbusier).

Buoni Motivi per Lavorare Come Designer

Uno dei motivi per cui si intraprende la professione di Product Designer è la passione per il mondo del design e per gli oggetti che sono allo stesso tempo belli, funzionali e semplici (nella forma, ma anche nella produzione). L'industrial design permette infatti di unire il gusto per l'estetica alla capacità di risolvere problemi in maniera creativa e innovativa, trasformando un'idea in un prodotto che identifica e soddisfa i bisogni dei consumatori.

Lavorare come Product Designer dà la possibilità di seguire progetti sempre nuovi e stimolanti, in tanti settori diversi: dai telefoni alle macchine del caffè, passando per le biciclette.

Lo stipendio del Product Designer varia a seconda dell'azienda o, se si lavora come freelance, in basa alla quantità e importanza dei progetti commissionati, ma in generale la professione è ben pagata. Inoltre, la cultura del design è in espansione in tutto il mondo: ci sono quindi buone prospettive di carriera, sia a livello nazionale che internazionale.

Offerte di lavoro per Product Designer a:

Ricevi le offerte via email!
Ricevi notifiche via email con le ultime offerte di lavoro per: Product Designer
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento