Il Lavoro del Farmacista: Cosa Fa? (Mansioni e Competenze)

Descrizione del Lavoro di Farmacista

Cosa fa il Farmacista

Il farmacista si occupa della formulazione, preparazione e distribuzione di medicinali e prodotti per la salute. È uno specialista del farmaco, dotato di adeguata competenza scientifica.

Quali sono gli sbocchi lavorativi di un farmacista?

I farmacisti lavorano principalmente nelle farmacie al dettaglio (come collaboratori/dipendenti o come titolari dell’esercizio), nelle parafarmacie, nelle farmacie ospedaliere ma anche nell'industria farmaceutica e cosmetica. Oppure svolgono attività di ricerca presso istituti scientifici, cliniche e laboratori chimico-farmaceutici. Sul luogo di lavoro indossano un camice bianco.

A seconda del settore in cui opera e del ruolo che gli è assegnato, al farmacista può essere richiesto di compiere mansioni differenti.

Una farmacista addetta al banco (in una farmacia o all'interno del corner farmacia e parafarmacia in negozi e supermercati) si occupa principalmente di vendere farmaci, parafarmaci, prodotti naturali e omeopatici, cosmetici, prodotti per la salute e la bellezza. Oltre alla vendita, offre assistenza e consulenza al pubblico relativamente a posologia e indicazioni terapeutiche dei farmaci, segnalando le eventuali controindicazioni e i possibili effetti collaterali, e si occupa della preparazione di farmaci galenici. Può anche effettuare diversi screening per la prevenzione e la tutela della salute dei pazienti (misurazione di pressione, test del colesterolo, analisi delle intolleranza alimentari ecc.), somministrare vaccini e fornire consigli su uno stile di vita sano. Gestisce gli ordini dei farmaci, controlla le scorte e l'approvvigionamento dei medicinali, sistema ed espone la merce all’interno del punto vendita.

Competenze del Farmacista

È compito del farmacista accogliere ed assistere i clienti con un approccio amichevole e cordiale, assicurando che la farmacia sia sempre ben rifornita e che le esigenze medico-sanitarie dei clienti vengano soddisfatte, mantenendo un alto standard qualitativo del servizio. Costruire una relazione con clienti è la chiave per offrire una consulenza sanitaria appropriata.

Se lavora in ambito ospedaliero, il farmacista gestisce il servizio di distribuzione dei farmaci per le terapie dei pazienti dei reparti, a stretto contatto con i medici, e fornisce informazioni farmacologiche al team di assistenza sanitaria. Si occupa degli ordini dei farmaci, del rifornimento delle scorte e controlla la documentazione relativa ai medicinali, per garantire sicurezza ed efficacia nella gestione dei farmaci per l'ospedale.

I farmacisti lavorano anche in ambito chimico-farmaceutico, dove svolgono ad esempio attività legate alla ricerca e sviluppo di nuove formule e terapie farmacologiche, realizzano studi clinici in collaborazione con gli operatori sanitari per valutare e monitorare la qualità, l'efficacia e la sicurezza di farmaci e medical devices, studiano e diffondono dati scientifici. Ancora, un farmacista può essere addetto alla registrazione di brevetti per farmaci, presidi medico-chirurgici e altri prodotti per la salute destinati al commercio (rientrano nella categoria integratori, prodotti dietetici, prodotti omeopatici, cosmetici, fitofarmaci).

Il lavoro del farmacista può essere part-time o full-time. Per quanto riguarda le farmacie locali, è richiesta la disponibilità alla turnazione per coprire festività, weekend e turni di apertura notturni.

Scopri le nuove offerte di lavoro prima degli altri!
Inserisci la tua email ora e ricevi le ultime offerte per: Farmacista
Potrai disattivare il servizio in qualunque momento

Mansioni e Compiti del Farmacista

Compiti e mansioni del Farmacista

Tra i principali compiti e responsabilità del farmacista che lavora in farmacia rientrano:

  • La vendita di medicine e prodotti farmaceutici/parafarmaceutici
  • La consulenza ai clienti, fornendo informazioni corrette sull’uso appropriato dei farmaci
  • Il supporto ai pazienti nella comprensione della terapia prescritta dal medico
  • La preparazione di farmaci galenici in laboratorio
  • L'approvvigionamento dei medicinali e il controllo delle scorte
  • Attività di tipo gestionale e amministrativo del negozio (tenuta della cassa, assortimento dei prodotti sugli scaffali ecc.)

La professione di farmacista in un laboratorio farmaceutico, in ambito clinico-ospedaliero, industriale o presso un ente di ricerca, prevede diverse mansioni, tra cui:

  • Lo studio, la progettazione e la preparazione di farmaci e prodotti medicinali, ricerche e sperimentazioni cliniche
  • Il controllo e l'analisi in laboratorio delle materie prime e dei principi attivi utilizzati
  • La preparazione della documentazione tecnica, secondo le norme vigenti
  • La verifica del rispetto dei requisiti legali per la commercializzazione di prodotti farmaceutici

Come Diventare Farmacista? Formazione e Requisiti

Come diventare Farmacista

Per diventare farmacista è necessario un diploma di livello universitario, ovvero una laurea in Farmacia o in Chimica e Tecnologie Farmaceutiche (CTF). Al termine del corso di studi, le competenze tecniche e scientifiche acquisite includono la conoscenza dei principi attivi contenuti nei medicinali, la preparazione dei farmaci, tecniche e strumenti di laboratorio, tossicologia, legislazione farmaceutica, farmacovigilanza e le norme relative alla sperimentazione e alla registrazione di farmaci.

È richiesto un apprendimento permanente per tenersi aggiornati sui nuovi medicinali, sui risultati delle ricerche cliniche e sui farmaci autorizzati.

In alcuni Paesi potrebbe essere necessario superare un esame specifico per essere abilitati allo svolgimento della professione di farmacista, e rispettare un preciso codice deontologico.

Competenze di un Farmacista

Le competenze del farmacista sono:

  • Competenza scientifica in ambito chimico-farmaceutico
  • Capacità analitiche
  • Approccio metodico e organizzato
  • Precisione, attenzione e concentrazione nello svolgimento del lavoro
  • Propensione al lavoro in team

Per l’esercizio della professione nelle farmacie, a contatto con il pubblico, sono richieste in particolare anche:

  • Doti relazionali e comunicative
  • Propensione al dialogo e capacità di ascolto
  • Orientamento al cliente
  • Empatia, socievolezza e discrezione

Sbocchi Lavorativi e Carriera di un Farmacista

Carriera del Farmacista

Le prospettive di carriera per un laureato in Farmacia sono diverse. Lavorare in una farmacia rappresenta infatti solo una delle tante possibilità. Se si trova impiego in una farmacia comunale o territoriale, l'obiettivo del farmacista che abbia ambizioni economiche è quella di acquistare una sua farmacia, prima o poi. Per il farmacista ospedaliero l'obiettivo di carriera invece è diventare direttore di farmacia ospedaliera.

Esistono poi molti corsi di formazione e aggiornamento professionale per farmacisti, per chi desidera acquisire ulteriori conoscenze e approfondire un particolare settore di interesse - ad esempio in ambito nutrizionale, in cosmetologia, in medicina naturale e omeopatica ecc. - e dedicarsi alla consulenza ai pazienti in questi campi.

In ambito industriale, sono le aziende farmaceutiche a offrire opportunità di crescita particolarmente interessanti. Qualche esempio?

Ci sono farmacisti che fanno ricerca nei laboratori, e possono diventare capo di laboratorio e poi direttore di laboratorio chimico-farmaceutico. C'è chi si occupa della fabbricazione e distribuzione di medicinali e diventa direttore tecnico di stabilimento. Ci si può specializzare nel controllo qualità e aspirare al ruolo di Quality Control Manager farmaceutico. Un'altra specializzazione possibile è nello studio clinico dei farmaci, fino al ruolo di responsabilità di Clinical Monitor.

Ma non solo: si può trovare impiego come informatore scientifico del farmaco, e diventare Product Manager di un determinato prodotto per la salute. Le aziende danno lavoro ai farmacisti anche nel campo della certificazione dei dispositivi medici, necessaria per produrre e commercializzare farmaci: in questo caso fare carriera significa diventare Regulatory Affairs Manager.

E poi ancora, si può scegliere di rimanere in ambito accademico e fare ricerca, diventare assistente e poi docente universitario.

Buoni Motivi per Lavorare Come Farmacista

Il farmacista svolge un ruolo importantissimo nel promuovere la salute e il benessere delle persone, assicurando che i farmaci siano utilizzati nel modo più sicuro ed efficace.

La varietà dei posti di lavoro disponibili è tra gli aspetti positivi della professione del farmacista: si può trovare impiego presso farmacie, ditte farmaceutiche, cliniche, enti di ricerca. Il contratto di lavoro prevede solitamente un buono stipendio, anche per le posizioni di ingresso, e garantisce stabilità economica.